13 Grados Sur

13 Grados Sur, un documentario sulle sfide ambientali nelle Ande del Perù

in Abitare|Cinema|Clima|Frame, Voice, Report!
13 Grados Sur, un documentario sulle sfide ambientali nelle Ande del Perù ultima modifica: 2020-06-12T08:00:28+00:00 da Francesco Rasero
da

Presentato ufficialmente il video-reportage 13 Grados Sur di Francesco Garello e Manuel Peluso. Un workshop online spiega la pittura a calce e la bioedilizia in Perù.

Cusco, 3400 metri sul livello del mare, nelle Ande peruviane: da qui parte la narrazione di 13 Grados Sur, il documentario realizzato dal giornalista Francesco Garello e dal videomaker Manuel Peluso per raccontare la crisi climatica e le sfide ambientali di questo angolo di Sudamerica.

13 Grados Sur

Il reportage è stato prodotto dal Movimento Sviluppo e Pace grazie al bando europeo Frame, Voice, Report! Coordinato in Italia dal COP – Consorzio delle ONG piemontesi ed è stato presentato in anteprima nel corso della rassegna online Obiettivo Ambiente organizzata da Cinemambiente di Torino.
Questa settimana il lancio ufficiale, sulla pagina Facebook della casa di produzione torinese Lacumbia Film.

13 Grados Sur, tra denuncia e speranza

Gli autori di 13 Grados Sur, insieme alla produttrice del progetto Anna Catella, si sono recati in Perù, a documentare la vita in alcuni paesi delle Ande, filmando anche in zone proibite.

«In questi territori, devastati dagli scavi delle compagnie minerarie multinazionali, la crisi climatica ha conseguenze dirette ed evidenti sulle comunità indigene: a rischio sono la sicurezza alimentare e lo stile di vita di queste popolazioni -spiegano- L’impatto sociale e ambientale è devastante, con intere Comunità rurali che rischiano di scomparire, schiacciate dalle grandi industrie estrattive e dal cambiamento del clima».

Si tratta di popolazioni come i Q’eros, ultimi eredi della cultura Inca, che vivono di agricoltura e a stretto contatto con la natura e, per questo, sono più vulnerabili.

Il caldo è oggi più intenso rispetto al passato, le piogge arrivano fuori stagione e fanno perdere interi raccolti, le gelate rovinano i pascoli e uccidono gli animali, a partire dai preziosi alpaca. «Facciamo fatica a mangiare», è il loro grido di allarme.

13 Grados Sur
Foto di scena del documentario 13 Grados Sur

Inoltre, lo sfruttamento intensivo e breve termine del suolo da parte delle imprese minerarie inasprisce ulteriormente gli effetti del cambiamento climatico, prosciugando i fiumi che davano acqua ai campi e portando inquinamento.

Ma un’alternativa arriva dalla ricca tradizione di queste Comunità unita alle moderne conoscenze scientifiche.

13 Grados Sur si conclude infatti presentando alcune migliorie introdotte grazie anche al supporto delle ONG, tra cui le cosiddette Viviendas Climatizadas, abitazioni eco-sostenibili nate dalla fusione tra saperi ancestrali e tecniche di bioedilizia contemporanee, che permettono di adattarsi alla crisi climatica, mitigandone gli effetti.

Un webinar dedicato alla bioedilizia

Legandosi proprio al finale del docu-reportage “13 Grados Sur”, sabato 13 giugno 2020 dalle ore 11 alle 12:30 è in programma un particolarissimo workshop online di pittura a calce.

L’appuntamento è curato dall’Accademia Nel Cantiere, un gruppo di ex studenti del Politecnico di Torino che si occupa di bioedilizia e viene trasmesso in diretta su Facebook.

Costruire case di terra si può: ce lo spiega Davide Frasca di VideTerra

«Sarà una versione digitale e sperimentale di un workshop di avvicinamento alla bioedilizia e alle tecniche di autocostruzione, un buon modo per acquisire competenze e sperimentarsi in pratiche semplici ma efficaci e soprattutto sostenibili e dal basso impatto ambientale -spiegano gli organizzatori del webinar- È legato direttamente al documentario, che illustra anche come determinati villaggi del Perù si siano adeguati al cambiamento climatico con costruzioni simili: di qui, l’idea di costruire un momento di approfondimento sull’architettura sostenibile».

13 Grados Sur, il podcast online

A partire da questa settimana, infine, è stata avviata una collaborazione tra gli autori di 13 Grados Sur e Border Radio, che prevede una serie di podcast da 20 minuti ciascuno, creati appositamente per la trasmissione online.

13 Grados Sur 3
Il rito andino della Pacha Mama documentato nel reportage 13 Grados Sur

Ogni podcast è dedicato a un tema, a partire da quelli trattati nel documentario. «Andremo quindi a parlare nel dettaglio del cambiamento climatico sulle Ande, dove lo scioglimento dei ghiacciai si nota sempre di più da un anno all’altro; di miniere e lavoro in Perù, ma anche di case migliorate, qualità di vita e conoscenze tradizionali», spiegano Garello e Peluso.

Non mancheranno, inoltre, gli approfondimenti dedicati ad attualità e movimenti socio-politici, ma anche all’emergenza COVID-19 e all’impatto della pandemia sulle comunità indigene del Sudamerica.

Ulteriori proiezioni di 13 Grados Sul ed eventi legati al docu-reportage saranno annunciati sulla pagina Facebook ufficiale.

Un reportage multimediale per raccontare l’emergenza climatica nei Balcani, hotspot d’Europa

13 Grados Sur, un documentario sulle sfide ambientali nelle Ande del Perù ultima modifica: 2020-06-12T08:00:28+00:00 da Francesco Rasero

Giornalista pubblicista, dal 1998 scrive su carta stampata e online. Oggi è vicedirettore di un giornale di informazione locale e gestisce Altrov*e, start-up che si occupa di copywriting e comunicazione. Ha lavorato per oltre un decennio nel settore ambientale, oltre ad aver organizzato svariati eventi culturali, in ambito artistico, cinematografico e teatrale. È appassionato di viaggi, in particolare nell’area balcanica e nell’Est Europa, dove ha seguito (e segue) alcuni progetti di volontariato. Ama conoscere, progettare, fotografare e stare a contatto con le persone. Ma ancora di più ama il rugby, i suoi gatti e la sua nuova famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Abitare

Go to Top