Pingbell, il campanello per ritrovare la bicicletta a distanza

in Mobilità|Tecnologia e scienza
Pingbell, il campanello per ritrovare la bicicletta a distanza ultima modifica: 2015-11-09T08:01:08+00:00 da eleonora anello
da

Quando la tradizione incontra l’innovazione, oppure quando la tecnologia va in soccorso ai ciclisti urbani. Per dirla in inglese: “Just ping your bell and find your bike”. In queste affermazioni sono racchiusi l’essenza e il funzionamento di Pingbell, un campanello intelligente che, grazie a un dispositivo bluetooth e una app, è in grado di far ritrovare la bici anche ai ciclisti urbani più smemorati.

pingbell01

Può capitare di dimenticare dove la propria bici è stata lasciata. Capita anche a me quando non riesco a trovare un palo perché magari le poche rastrelliere presenti sono occupate dalle moto. Forse perchè penso sempre a mille altre cose, forse perché compio l’operazione come fosse routine, anche io mi sono ritrovata a fare mente locale non ricordando dove ho legato la bicicletta. In questi casi la soluzione migliore è non farsi prendere dal panico e concentrarsi nel ripercorrere mentalmente l’ultimo pezzo del tragitto compiuto poche ore prima, quando eravate alla ricerca di un luogo sicuro per la vostra bici. Se proprio anche così il ricordo non vi riaffiora alla mente, cominciate a chiedere.

pingbell02

Scherzi a parte, il problema si fa più serio se si è in cerca della bicicletta che ha trovato posto in mezzo a centinaia di altre bici. Se avete parcheggiato in Italia, potete stare tranquilli: non vi imbatterete, almeno per il momento, in questo tipo problema. Non vi capiterà mai e né correte il rischio di cercare il vostro mezzo fra cumuli straripanti di bici. Anche se siete in Giappone non avrete di questi problemi, visto che i parcheggi sono altamente automatizzati e all’avanguardia. Se invece avete parcheggiato ad Amsterdam o a Copenaghenallora il problema potrebbe diventare più ricorrente. Non però se avrete installato sul vostro smartphone Pingbell, la app che localizza la bici e fa suonare il campanello. Con questo innovativo meccanismo si è quindi autorizzati a lasciare la testa tra le nuvole perchè sarà la vostra bicicletta a chiamarvi e a richiamare la vostra attenzione.

pingbell05

Se avete parcheggiato in un posto rumoroso, non c’è problema. A patto che sia già buio, è prevista una variante di Pingbell, ovvero il campanello che non solo suona, ma si illumina anche.

pingbell04

Purtroppo la app non è dotata di GPS e quindi il campanello intelligente non torna utile in caso di furto della bicicletta. Il lancio del prodotto è previsto per luglio 2016. Lo studio FROLIC che lo ha ideato ha creato una campagna di crowdfunding su Kickstarter per completare lo sviluppo.

Quindi tra qualche mese potrete rizzate le orecchie per ritrovare la vostra bici, sperando però che non vi rubino né campanello né telefono!

 

Pingbell, il campanello per ritrovare la bicicletta a distanza ultima modifica: 2015-11-09T08:01:08+00:00 da eleonora anello
Tags:
Pingbell, il campanello per ritrovare la bicicletta a distanza ultima modifica: 2015-11-09T08:01:08+00:00 da eleonora anello

Vive a Torino. E' giornalista pubblicista, laureata in scienze della comunicazione. Vegetariana ed ecologista, è appassionata di ambiente e di come viene comunicato. Ama il sole e non potrebbe fare a meno del mare. Si sente la paladina dell'ambiente. Per fortuna nella vita privata è mamma di due splendide bimbe che la portano con i piedi per terra. Odia parlare in pubblico e per questo... scrive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Mobilità

Go to Top