lavoro montagna

Vado a vivere in montagna, il nuovo sportello per l’imprenditoria nelle alte terre del Piemonte

in Abitare|Lifestyle
Vado a vivere in montagna, il nuovo sportello per l’imprenditoria nelle alte terre del Piemonte ultima modifica: 2018-02-19T08:00:24+00:00 da Claudia Gaggiottino
da

C’era una volta un giovane professionista che viveva in città, ma con un sogno nel cassetto: andare a vivere in montagna e iniziare lì un’attività. Tutti i suoi amici gli dicevano che non era il momento adatto, che le comunità montane sono “roba da vecchi” e che avrebbe perso tutti i suoi risparmi.

Per fortuna gli amici non sempre hanno ragione.

All’interno del progetto InovAree nasce “Vado a vivere in montagna”, uno sportello che mette in contatto chi vuole creare un progetto di impresa nelle alte terre piemontesi ed enti esperti di microcredito e finanza etica.

Vivere in montagna

In Piemonte, il 40% del territorio è montano e la gran parte di queste zone presentano caratteristiche ottimali per lo sviluppo di attività imprenditoriali innovative, ma è anche spopolato e non valorizzato. Dati confermati durante il primo workshop condotto l’11 novembre 2017 e che ha coinvolto diversi stakeholder: imprese di successo attive nelle aree interne, fondazioni bancarie, enti di microcredito e di finanza etica. Le testimonianze portate hanno confermato come le aree interne e montane del Piemonte costituiscano una porzione molto importante del territorio regionale e sono luoghi di elezione per numerose attività imprenditoriali.

InnovAre, promosso da Accademia Alte Terre, Collegio Carlo Alberto, Uncem, e SocialFare – Centro per l’Innovazione Sociale, intende proprio favorire lo sviluppo delle aree montane piemontesi mettendo in contatto chi sogna di vivere e lavorare in montagna e chi può fornire consulenza e strumenti per esaudirlo, eliminando i fattori che tendono a dissuadere che vuole abbandonare la città e cambiare vita.

rifugio

L’iniziativa si rivolge a neo-laureati, liberi professionisti a Partita Iva, associazioni, imprese e imprese sociali e le aree di intervento valutate potranno riguardare l’agro-silvopastorale, i servizi alla persona, il turismo sostenibile, l’agricoltura sociale, le energie rinnovabili, la cultura e la promozione del territorio e il recupero dell’edilizia dismessa a fini produttivi e comunitari.

Chi è interessato può presentare le proprie proposte tramite colloquio privato – possono essere presentati progetti da avviare o da ampliare – a esperti di micro finanza e imprenditori che forniranno consulenza e servizi di mentorship e networking.

Mentor word cloud
Lo sportello ha aperto ufficialmente il 14 febbraio ed è attivo tutti i giovedì dalle 10:00 alle 17:00 presso Rinascimenti Sociali in via Maria Vittoria, 38 a Torino. Per accedere al servizio è necessario fissare un appuntamento mandando una mail a: vivereinmontagna@socialfare.org

Ora non ci sono più scuse! Se lo sogni… vai a vivere in montagna.

Vado a vivere in montagna, il nuovo sportello per l’imprenditoria nelle alte terre del Piemonte ultima modifica: 2018-02-19T08:00:24+00:00 da Claudia Gaggiottino
Tags:
Vado a vivere in montagna, il nuovo sportello per l’imprenditoria nelle alte terre del Piemonte ultima modifica: 2018-02-19T08:00:24+00:00 da Claudia Gaggiottino

Laureata in Comunicazione per le Istituzioni e le Imprese, vive a Torino ma si sente cittadina del mondo e, per questo,è sempre con lo zaino pronto e il passaporto in mano. Ambientalista convinta agisce nel locale per diffondere un’educazione ambientale globale. Consapevole del grande potere dei mezzi di comunicazione, è diventata giornalista per avere la possibilità di trasmettere i valori legati al rispetto dell’ambiente e condividere buone pratiche quotidiane, che possano aiutare ad alleggerire lo zaino ecologico di ognuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Abitare

Go to Top