• rosignano-monferrato.jpg
  • monferrato-casalese-belvedere-gabiano-ph-eleonora-anello.jpeg
  • cantavenna-monferrato-big-chair.jpeg
  • cellamonte-rosa.jpeg
  • gabiano-murales-eleonora-anello.jpeg
  • cellamonte-monferrato-eleonora-anello.jpeg
  • cellamonte-monferrato-infernot.jpeg
  • cellamonte-monferrato-cinquequinti.jpeg
  • cellamonte-monferrato-rose-francesco-rasero.jpeg
  • tramonto-sulle-risaie-casale-popolo.jpeg

Itinerario nel Monferrato casalese, i posti migliori da vedere

in Viaggi
Itinerario nel Monferrato casalese, i posti migliori da vedere ultima modifica: 2021-07-09T06:04:56+02:00 da eleonora anello
da

Itinerario nel Monferrato casalese, un territorio collinare del Piemonte diventato patrimonio Unesco per la sua bellezza naturale, i paesaggi mozzafiato e la cultura enogastronomica. Ecco cosa vedere in un giorno

Per chi vuole andare alla scoperta del Piemonte ancora poco conosciuto, ecco un itinerario nel Monferrato casalese, un po’ insolito, che vi stupirà. Se avete una sola giornata a disposizione per visitare un pezzo di Monferrato, vi consigliamo un percorso a tappe che si estende nei pressi di Casale Monferrato, cittadina piemontese in provincia di Alessandria.

L’abbazia di Santa Fede, in Piemonte, cerca aiuto per ripartire e superare l’emergenza Covid

Non solo disastri ambientali e ingiustizia sociale e lavorativa: Casale Monferrato non è soltanto Eternit. Da sempre, la cittadina si trova al centro di un territorio paesaggisticamente e culturalmente piacevole e rinomato, tanto da pregiarsi del titolo di patrimonio Unesco insieme a Langhe e Roero.

Il percorso che vi consigliamo è composto da 7 tappe: Gabiano, Ozzano, Cella Monte, Rosignano, Vignale, Camagna e Moleto.

Gabiano

A Gabiano sono tre i punti che vi consigliamo. Da non perdere il belvedere sul Po e sulle risaie che, con la sua passerella, sembra un vero e proprio trampolino sul paesaggio.

monferrato casalese, belvedere gabiano ph eleonora anello
Il belvedere sul Po e sulle risaie, la prima tappa del nostro itinerario nel Monferrato casalese

Di fronte al punto panoramico c’è Sognatori, uno dei murales opera di Mono Carrasco, artista cileno che da un decennio vive in questo paesino.

Poco più in là, sempre in frazione Cantavenna  è possibile tornare un po’ bambini e accomodarsi su tre sedie giganti.

Sedie giganti di Gabiano Monferrato, località Cantavenna
Le sedie giganti di Cantavenna

Ozzano

Ozzano merita la tappa per il castello, la chiesa e le sue vie medievali. Da non perdere il paesaggio che si gode dalla parrocchiale; all’interno del parco del castello, di proprietà della famiglia Visconti, si può trovare un pluricentenario cedro del Libano.

Cella Monte, Monferrato Casalese
Rose e lavanda a Cella Monte, una delle tappe del nostro itinerario nel Monferrato Casalese

Cella Monte

Scelto tra i Borghi più belli d’Italia, con il suo aspetto un po’ provenzale Cella Monte non vi deluderà.

Addentratevi nei suoi infernot, cantine dove un tempo si stipava il vino migliore. Si tratta di vere e proprie dispense sotterranee. Appartengono a privati ma non avrete difficoltà, seguendo le indicazioni presenti in loco, a visitare questi antichi magazzini che si estendono sotto tutto l’abitato.

Cella Monte, Monferrato Casalese
Panorama da Cella Monte

Se poi andate a Cella Monte in primavera, in particolare nel mese di maggio, il paese sarà adorno zeppo di rose di tutti i tipi e di tutti i colori. Il paese è infatti anche “Comune Fiorito”, oltre a essere noto per il tartufo bianco di Valle Ghenza.

Infernot di Cella Monte
Infernot a Cella Monte

Rosignano Monferrato

Tra numerose e ordinate vigne che circondano Rosignano, non potete perdere la panchina gigante di colore rosso -come il grignolino, il vino tipico della zona- a cui l’immancabile Big Bench è dedicata: la potete trovare presso la chiesetta della Madonna delle Grazie. Anche qui consigliamo una visita al borgo antico e al castello.

Vignale

Famosa in tutto il mondo per il suo festival internazionale di danza, anche Vignale ha la sua panchina gigante. Poco fuori dall’antico centro abitato, ha il timbro a portata di mano da apporre sul vostro “passaporto” senza dovervi recare altrove.

In paese il punto maggiormente panoramico è la terrazza che si trova nei pressi della chiesa parrocchiale di San Bartolomeo.

Cella Monte

Camagna

Anche Camagna ha la sua Big Bench: qui è possibile usufruire di un supporto per farsi un selfie panoramico. Anche se l’affluenza a questi punti di rilievo turistico è ormai molto alta e, sopratutto nei giorni festivi, non avrete difficoltà a trovare qualcuno che vi faccia una foto ricordo.

Moleto

Infine vi consigliamo una pausa rigenerante a Moleto, frazione di Ottiglio. Abbandonando l’auto nei comodi parcheggi, a qualche centinaia di metri dall’abitato, potrete passeggiare e fare pausa in uno dei locali adatto a tutti, sia ai ragazzi che ai meno giovani. Non tardate e portate con voi una coperta per potervi sdraiare sui numerosi prati che circondano alcuni locali molto alla moda di questo paese monferrino.

Panchine giganti: cosa sono e dove trovarle, dall’Alta Langa alla Liguria

Assolutamente da non perdere è anche la chiesetta romanica di San Michele, dalla quale si può ammirare  un panorama incantevole.

In chiusura dell’itinerario, ritornando in pianura a fine giornata, godetevi un bel tramonto sulle risaie del Monferrato casalese, molto suggestive specie se allagate.

Casale Popolo, tramonte sulle risaie
Tramonto sulle risaie a Casale Popolo

Itinerario nel Monferrato casalese, i posti migliori da vedere ultima modifica: 2021-07-09T06:04:56+02:00 da eleonora anello
Tags:
Itinerario nel Monferrato casalese, i posti migliori da vedere ultima modifica: 2021-07-09T06:04:56+02:00 da eleonora anello

Vive a Torino. E' giornalista pubblicista, laureata in scienze della comunicazione. Vegetariana ed ecologista, è appassionata di ambiente e di come viene comunicato. Ama il sole e non potrebbe fare a meno del mare. Si sente la paladina dell'ambiente. Per fortuna nella vita privata è mamma di due splendide bimbe che la portano con i piedi per terra. Odia parlare in pubblico e per questo... scrive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Viaggi

Go to Top