gipeti-valentino-palla-ovale-passaggi

Giornata internazionale dello sport. Gipeto, la squadra di rugby dal cuore green che fa rinascere il parco del Valentino di Torino

in Ambiente|Lifestyle|Natura
Giornata internazionale dello sport. Gipeto, la squadra di rugby dal cuore green che fa rinascere il parco del Valentino di Torino ultima modifica: 2019-04-06T08:00:03+00:00 da eleonora anello
da

Oggi è la Giornata Internazionale dello Sport per lo Sviluppo e la Pace. Celebriamo questa ricorrenza fissata per il 6 aprile puntando i riflettori su un tipo di sport che ci piace, quello informale, quello che promuove il valore dello sport nella coesione sociale e nello sviluppo, quello che si svolge nei parchi pubblici per aggregare e dire di no al degrado, anche ambientale. Alcuni lo sostengono, altri lo mettono in pratica tutte le settimane, dal 2011.

Succede a Torino, nel centrale parco del Valentino, recentemente tornato alla ribalta per episodi di cronaca nera, e ritenuto uno dei principali luoghi di spaccio della città.

Qui, però, si ritrovano anche i Gipeti, gruppo informale di giocatori e giocatrici di rugby “al tocco” (ovvero senza placcaggi e mischie, per rendere tutto meno cruento e più facile da giocare da parte di tutti, neofiti inclusi). Il nome è un omaggio all’avvoltoio “barbuto”, rapace che recentemente è stato reintrodotto con successo nell’ecosistema alpino.

Gipeti
A fine match arriva il momento più importante: il terzo tempo. Ognuno porta qualcosa da bere e da mangiare e tutti insieme si “vive” il parco, ridendo e chiacchierando

«Nel nostro piccolo, sono circa otto anni che contribuiamo a fare del parco del Valentino un punto di ritrovo per chi vuole trascorrere qualche ora all’aperto in città, divertendosi in compagnia -spiegano Francesco ed Enrico, due dei fondatori- Non siamo una squadra vera e propria, ma un gruppo aperto: chiunque può partecipare».

Così è stato. Negli anni sono diverse centinaia i giocatori che hanno fatto parte dei Gipeti: ragazzi e ragazze; studenti e professionisti; giovani e meno giovani, anche intere famiglie con bambini; principianti e giocatori con esperienza. Addirittura un ex Nazionale azzurro ha calcato le scene del Valentino alcuni anni fa: si trovava per alcuni giorni a Torino e stava facendo footing nel parco, quando ha visto la palla ovale e non ha saputo resistere al richiamo. Da allora, li segue e, quando torna nella città sabauda, non si fa mancare una sgambata.

Giornata internazionale dello Sport: Gipeto la squadra dal cuore green
Il Gipetouch Social Rugby Torino da circa otto anni contribuisce a fare del parco del Valentino di Torino un punto di ritrovo per chi vuole trascorrere qualche ora all’aperto in città, divertendosi in compagnia

Oltre sessanta le nazionalità rappresentate, di tutti i continenti. «Grazie agli Erasmus, ma non solo, la nostra compagnia è diventata sempre più internazionale: tanti gli europei, soprattutto dai Paesi anglosassoni e dalla Francia dove il rugby è più radicato, ma anche neozelandesi, australiani, dalle Americhe e persino da Africa e Asia, con alcune provenienze decisamente esotiche da queste parti, quali Iran, Vietnam e Uzbekistan. Negli ultimi anni non c’è mai stata una partita con soli italiani».

I Gipeti, comunque, non chiedono il passaporto a nessuno: chiunque può aggregarsi a loro. Si ritrovano il sabato mattina o, quando fa più caldo, una sera infrasettimanale, nei pressi dell’Arco di trionfo. Tirano fuori il nastro bianco e rosso e delimitano il campo di gioco, di dimensioni variabili a seconda di quanti partecipanti ci sono quel giorno. Poi giocano, e in genere la partita finisce pari, perché “chi fa l’ultima meta pareggia”.

«Non ci importa il risultato, ma stare in compagnia e divertirci, conoscere nuove persone, aggregare». A fine match, infatti, arriva il momento più importante: il terzo tempo. Ognuno porta qualcosa -cibo, birra o altre bevande- e tutti insieme si “vive” il parco, ridendo e chiacchierando.

Al parco del Valentino hanno ospitato anche, per un’amichevole assolutamente informale, la squadra Le Tre Rose Nere di Casale Monferrato, composta in gran parte migranti richiedenti asilo e protagonista dell’ultimo campionato di serie C2 piemontese. Anche in questo caso, la parte più importante della giornata è stata quella post partita.

Gipeti
I Gipeti hanno ospitato per un’amichevole la squadra Le Tre Rose Nere di Casale Monferrato, composta in gran parte migranti richiedenti asilo

Negli anni, inoltre, i Gipeti sono stati sentinelle ambientali al Valentino, dando vita in diverse occasione ad azioni di pulizia in quello che loro chiamano Il Pratone, ovvero il loro campo di gioco e di terzo tempo. Bottiglie, lattine, tappi, mozziconi e molti altri rifiuti sono stati raccolti (e differenziati) prima o dopo le loro partite. Hanno anche partecipato, con alcune attività simboliche ed educative, a varie edizioni degli European Clean Up Days e della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti: il loro progetto “Terzo tempo con gli avanzi”, nel 2015, ha addirittura vinto uno dei premi nazionali ed è stato finalista a Bruxelles.

Gipeti Parco Valentino
I Gipeti, sentinelle ambientali al Valentino, nell’ambito del Let’s Clean Up Europe hanno dato vita a diverse occasioni di pulizia e nel 2015 hanno vinto il premio nazionale della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti con un’azione dedicata alla riduzione dello spreco alimentare

«Il gruppo nasce dal ritrovo di alcuni colleghi e appassionati di rugby che, conosciutisi al pub durante un Sei Nazioni, hanno deciso di giocare all’aria aperta. Il parco del Valentino è da sempre stata la nostra “casa”… anche perché dove trovi un’area verde così bella nel cuore della città? -concludono Francesco ed Enrico- Certo, se un posto non viene frequentato e animato, è facile che scivoli pian piano verso il degrado. Crediamo che iniziative come la nostra, spontanee, “dal basso”, senza etichette, possano contribuire a salvare e valorizzare luoghi, come i parchi, ridando loro un’importante funzione aggregativa e sociale».

Per questo il Gipeto, la squadra di rugby dal cuore verde, si unirà alla Notte Bianca, inizialmente prevista il 13 aprile, e rimandata all’11 maggio per le avverse condizioni atmosferiche e la probabile impraticabilità del Parco del Valentino. L’iniziativa è promossa dalla Circoscrizione 8 di Torino con La Stampa e ha l’obiettivo di illuminare il polmone verde, icona del capoluogo piemontese, e provare a cancellarne l’immagine negativa. Il ritrovo è alle 18:30 con inizio partita. Al motto di “Riprendiamoci il Valentino”, il terzo tempo comincerà invece quando farà buio. Tutti possono partecipare. Aggiornamenti di tutti gli incontri e gli appuntamenti del Gipetouch Social Rugby Torino  qui e qui.

[Immagini @Gipetouch Social Rugby Torino]

Giornata internazionale dello sport. Gipeto, la squadra di rugby dal cuore green che fa rinascere il parco del Valentino di Torino ultima modifica: 2019-04-06T08:00:03+00:00 da eleonora anello
Tags:
Giornata internazionale dello sport. Gipeto, la squadra di rugby dal cuore green che fa rinascere il parco del Valentino di Torino ultima modifica: 2019-04-06T08:00:03+00:00 da eleonora anello

Vive a Torino. E' giornalista pubblicista, laureata in scienze della comunicazione. Vegetariana ed ecologista, è appassionata di ambiente e di come viene comunicato. Ama il sole e non potrebbe fare a meno del mare. Si sente la paladina dell'ambiente. Per fortuna nella vita privata è mamma di due splendide bimbe che la portano con i piedi per terra. Odia parlare in pubblico e per questo... scrive.

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Ambiente

Go to Top