Gorjan Jovanovski moj vozduh

Moj Vozduh – AirCare, l’App dedicata alla qualità dell’aria nei Balcani

in Clima|Frame, Voice, Report!|Inquinamento|Tecnologia e scienza
Moj Vozduh – AirCare, l’App dedicata alla qualità dell’aria nei Balcani ultima modifica: 2019-10-05T08:00:32+00:00 da Redazione eHabitat.it
da

Moj Vozduh (“La mia aria”) è un’App sviluppata a Skopje, in Macedonia del Nord, che sfrutta i Big Data per dare informazioni sulla qualità dell’aria nei Balcani. E fare crescere la coscienza ambientale.

«Quando avevo 15 anni, a Skopje, la mia città natale, durante l’inverno, cercavamo di non aprire mai finestre e porte di casa. Non per evitare che uscisse il calore, ma perché non volevamo che entrasse quella che lì viene chiamata “la nebbia puzzolente”».

Così Gorjan Jovanovski racconta la genesi di Moj Vozduh (oggi tradotta con AirCare nella versione inglese), un’applicazione per smartphone e web, da lui creata, che permette di monitorare la qualità dell’aria in molti Paesi dei Balcani.
E che ha contribuito, a partire proprio dalla Macedonia del Nord, a sensibilizzare le popolazioni locali sui temi ambientali.

Moj Vozduh Jovanovski Gorjan
Gorjan Jovanovski

La “nebbia puzzolente” di cui parla Gorjan -che spesso copre Skopje con una spessa coltre grigia- è infatti dovuta all’elevatissimo tasso di inquinamento dell’aria che attanaglia la capitale macedone, inserita nella top ten delle città più irrespirabili del mondo, in compagnia delle megalopoli cinesi e del subcontinente indiano oltre alla vicina Belgrado, in Serbia.

A Skopje, 500 mila abitanti, i livelli di inquinamento arrivano a essere anche cinque volte superiori ai limiti indicati dall’UE e dall’OMS, soprattutto nei mesi invernali e in assenza di precipitazioni. Analoga situazione anche a Tetovo e, in misura leggermente minore, a Bitola, altre due tra le principali città macedoni.

Moj Vozduh Gorjan Skopje
Gorjan mostra la città di Skopje coperta dalla “nebbia puzzolente”

Colpa di un mix di emissioni industriali, innanzitutto provenienti da centrali elettriche alimentate a carbone, impianti di riscaldamento privati a nafta (o, addirittura, ancora a legna!) e gas di scarico di vecchie automobili.

«Non si tratta di nebbia, ma di smog. La mia Nazione sta soffocando per causa di un nemico invisibile», commenta l’inventore di Moj Vozduh – AirCare. Un vero e proprio concentrato di emissioni che, oltre a causare danni alla salute umana, contribuiscono al cambiamento climatico globale.

Il logo dell'App Moj Vozduh - AirCare
Il logo dell’App Moj Vozduh – AirCare

Come è nata l’idea di sviluppare un’App legata a questi temi? «All’epoca ero un annoiato studente di 21 anni, forzato a restare al chiuso durante i lunghi mesi invernaliracconta Gorjan Jovanovski, ingegnere informatico ed attivista ambientale, durante uno dei suoi TED TalkHo iniziato a cercare in rete e ho trovato tante fonti open source con dati relativi all’inquinamento dell’aria. Quindi mi sono messo a pensare un algoritmo che permettesse di rendere utilizzabile questa vasta massa di dati, trasformandola in qualcosa di comprensibile dal cittadino medio».

Moj Vozduh Tetovo
Qualità dell’aria a Tetovo, Macedonia del Nord

Così nel 2014 è nata Moj Vozduh, che oggi analizza dati provenienti da sensori pubblici e privati disseminati in Macedonia del Nord (solo a Skopje sono quasi un centinaio) così come in Serbia, Kosovo, Bosnia ed Erzegovina e, di recente, anche in Albania, Croazia e Slovenia.
L’obiettivo è quindi quello di aggiungere presto ulteriori Stati, sia in area balcanica sia al di fuori, rendendola sempre più globale.

Il calendario di Moj Vozduh Vozduh riferito alla città di Skopje
Il calendario di Moj Vozduh Vozduh riferito alla città di Skopje

Moj Vozduh – AirCare permette all’utente di conoscere lo stato della qualità dell’aria intorno a sé, grazie alle funzioni di geolocalizzazione, con informazioni in tempo reale.

Contiene i dati delle varie centraline, riportati in dettagli anche per tipo di inquinante: vengono però presentati con una grafica intuitiva, che aiuta a leggerli in modo immediato e semplice, tramite colori, grafici, calendari e mappe.

Inoltre, recentemente, è stata anche attivata una sezione educativa, con eco-consigli e la presenza della mascotte Breezy, per spiegare soprattutto ai più piccoli i benefici dell’aria pulita.

Moj Vozduh Breezy
Breezy, la mascotte-assistente dell’App

Attualmente sono oltre 100.000 i download dagli store di Google e Apple nella sola area balcanica; l’App ha anche ricevuto diversi premi in ambito di innovazione sociale.

Il “segreto” di Gorjan è basato su tre fondamentali: la comprensione scientifica dei Big Data a disposizione, lo studio del pubblico di riferimento e la creazione di un messaggio forte e chiaro. «Abbiamo preso dei contenuti che venivano forniti in modo complesso e di difficile lettura, trasformandoli in qualcosa di facile e comprensibile. Un po’ come avviene per il meteo. Chi è che non guarda le previsioni del tempo, magari proprio tramite un’App? Lo stesso si può fare anche con l’aria».

Moj Vozduh Jovanovski
L’inventore di Moj Vozduh durante un TedTalk

Oltre alla sua funzione informativa giornaliera, Moj Vozduh – AirCare ha compiuto, e compie tutt’ora, una grande opera di presa di coscienza collettiva sul tema.

«Quando è uscita per la prima volta, questa App ha scioccato molti miei conterranei; altri erano scettici… e sono stato ovviamente accusato di essere un bugiardo», ricorda Gorjan.
Addirittura un esponente dell’allora governo macedone andò in tv per dire di non credere a quanto riportato da Moj Vozduh, in quanto parte di un complotto. «Gli risposi pubblicamente di fare un semplice confronto tra i dati riportati dalla mia App e quelli pubblicati sui siti ufficiali governativi. E che non si trattava di una questione su cui dividersi politicamente: respiriamo tutti la stessa aria!».

Non a caso, però, all’interno del sito dedicato a Moj Vozduh – AirCare, vi è adesso anche un “contatore” che tiene traccia delle promesse fatte dai politici (macedoni) nel combattere l’inquinamento atmosferico.

Moj Vozduh Gorjan proteste
Gorjan parla a una protesta a Tetovo – Foto di Vanco Dzambaski

L’azione di Gorjan è partita dal basso. «Quando ho iniziato a vedere i dati e ideare l’App, mi sono chiesto: ma perché nessuno si lamenta di questa situazione? Perché nessuno protesta per le strade? Tutto passava sotto silenzio…».

Ora -legato proprio a Moj Vozduh- è attivo a Skopje un movimento con svariati attivisti volontari, in grado di coinvolgere migliaia di persone in manifestazioni per chiedere un’aria più respirabile e una drastica riduzione delle emissioni di CO2.

Piccoli passi -tecnologici e sociali- per accelerare il cammino verso gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite, partendo da una dimensione locale e concreta.

 

Questo articolo contribuisce al progetto “Movies Save the Planet – Voices from the East” di CinemAmbiente – Bando europeo #FrameVoiceReport!

Moj Vozduh – AirCare, l’App dedicata alla qualità dell’aria nei Balcani ultima modifica: 2019-10-05T08:00:32+00:00 da Redazione eHabitat.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Clima

Go to Top