-Joaquin Phoenix-manifestazione-

In attesa degli Oscar, Joaquin Phoenix dietro le sbarre in difesa del clima

in Alimentazione|Ambiente|Cinema|Clima|Lifestyle|News
In attesa degli Oscar, Joaquin Phoenix dietro le sbarre in difesa del clima ultima modifica: 2020-01-19T08:00:36+00:00 da Alberto Pinto
da

Fresco di Golden Globe, il protagonista di Joker Joaquin Phoenix è stato arrestato lo scorso 10 gennaio durante una manifestazione a Washington, dove si trovava in occasione dell’evento Fire Drill Fridays per protestare contro il cambiamento climatico, insieme ai colleghi Jane Fonda, Susan Sarandon e Martin Sheen, anch’egli finito in manette.

-Joaquin Phoenix-
Un’ondata di protesta che, seguendo il coraggioso e tenace esempio di Jane Fonda, sta andando avanti da ben quindici settimane, con la partecipazione di un numero sempre più considerevole di cittadini pronti a scendere per le strade per contrastare l’emergenza climatica e sensibilizzare le istituzioni sul tema.

Molte le star del cinema e dello spettacolo che si sono unite al movimento. Tra di loro un Joaquin Phoenix sempre più impegnato sul fronte dell’attivismo. Poco prima dell’arresto, infatti, l’attore aveva concluso il suo discorso sulle scelte quotidiane dei consumatori, portando l’attenzione dei presenti sull’impatto ambientale della carne e dei latticini.

-Joaquin Phoenix-Golden Globe-
L’attore ha ricordato che questo tipo di produzione industriale è la terza causa alla base dei danni climatici e ha invitato a scegliere con maggiore responsabilità alimenti e prodotti da consumare. “A volte mi sforzo di pensare cosa posso fare e ci sono cose di cui non è possibile fare a meno”, ha spiegato Joaquin Phoenix. “Non posso evitare di prendere un aereo, ma posso cambiare il modo di mangiare, e spero che voi vogliate unirvi a questa causa”.

Un invito al cambiamento che, a pochi giorni di distanza, segue il bellissimo e importantissimo discorso che Joaquin Phoenix ha scelto di tenere in uno dei momenti più importanti della sua carriera di attore, la vittoria del Golden Globe come Miglior Attore Protagonista in Joker, per la regia di Todd Phillips.

Contesto nettamente diverso, ma stessa passione e voglia di parlare in favore dell’ambiente per coinvolgere il prossimo nel raggiungimento di un obiettivo comune. “Non sono sempre stato un uomo virtuoso, ma sto imparando”, ha esordito Joaquin Phoenix rivolgendosi alla platea di colleghi e al pubblico di tutto il mondo, chiedendo loro di riflettere sull’emergenza climatica che ci troviamo ad affrontare.

Per ciò che riguarda il clima”, ha dichiarato dal palco, “navighiamo in piena tempesta. Dobbiamo prendere sulle spalle questa responsabilità e cambiare il nostro modo di vivere quotidiano. Potremmo evitare di prendere un jet privato per andare a Palm Spòring. Io cercherò di fare del mio meglio, cercate di farlo anche voi”.

Un discorso davvero molto sentito, che in poco tempo ha fatto il giro del web e che arriva in una serata in cui diverse star di Hollywood hanno voluto portare l’attenzione sulla causa ambientale. Come Russell Crowe, assente perché rimasto nella sua Australia messa in ginocchio dai recenti roghi, o Nicole Kidman, in lacrime per la sua casa distrutta dalle fiamme.

-Joaquin Phoenix-Jane Fonda-
Lo stesso Joaquin Phoenix, insieme alla compagna Rooney Mara, si è battuto per poter organizzare la cena vegan servita nel corso della serata di premiazione, ricordando che è soltanto un punto di partenza in un cammino ancora molto lungo da compiere insieme per il bene del Pianeta.

Da parte dell’attore del momento, si tratta di gesti concreti che mostrano al mondo la possibilità e il dovere di cambiare rotta.

Stavolta, Joker è finito dietro le sbarre, ma per difendere una buona causa e ricordare all’umanità che le sorti del nostro Pianeta è nelle nostre mani e toccherà soltanto a noi salvare il mondo dal grande pericolo del collasso climatico.

 

In attesa degli Oscar, Joaquin Phoenix dietro le sbarre in difesa del clima ultima modifica: 2020-01-19T08:00:36+00:00 da Alberto Pinto
Tags:
In attesa degli Oscar, Joaquin Phoenix dietro le sbarre in difesa del clima ultima modifica: 2020-01-19T08:00:36+00:00 da Alberto Pinto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Alimentazione

Go to Top