giardinaggio come antidepressivo

Giardinaggio: la ricetta del benessere nella medicina della nuova era

in Coltivare|Lifestyle|Rimedi naturali
Giardinaggio: la ricetta del benessere nella medicina della nuova era ultima modifica: 2019-09-10T08:00:14+00:00 da Barbara Pignataro
da

Depressione addio: guarire attraverso la cura di fiori e orti godendo dei benefici dell’attività all’aria aperta e dell’energia delle piante è realtà e lo conferma la scienza.

Il giardinaggio come terapia antidepressiva prescritto al posto dei farmaci risulta efficace, senza controindicazioni e accessibile a tutti. La nuova frontiera della medicina guarda alle buone pratiche del passato per risolvere la malattia dilagante della depressione. Immersi nel verde si rigenera la  mente e il corpo per un benessere totale che allontana qualunque male.

A ricordarlo una nuova ricerca del Cornbrook Medical Practice, un ambulatorio di medicina generale di Manchester dove hanno verificato come i pazienti ansiosi e affetti da depressione siano guariti più in fretta praticando un lavoro manuale come il giardinaggio. «Ci sono molte prove di come due ore alla settimana in uno spazio verde possano sollevare l’umore e quindi anche dare benefici fisici, mentali ed emotivi» dichiara Philippa James, medico chirurgo a capo della ricerca. I motivi sono molteplici.

giardinaggio come cura
Giardinaggio. L’energia dei fiori guarisce mente e corpo

Giardinaggio: perché la terra sostituisce il farmaco?

Un orto, un giardino pubblico, le piante in vaso sul balcone. Non importa dove, l’importante è occuparsi del verde ogni giorno. Sono sufficienti poche ore di sano lavoro manuale per liberare la mente dai cattivi pensieri, causa principale del disagio psicologico. Sopratutto le patologie dell’era moderna come la depressione e l’ansia, che affliggono ad ogni età e sempre più persone. Spesso sono frutto dell’isolamento che l’uso eccessivo della tecnologia procura e della conseguente difficoltà nel relazionarsi con il prossimo. Ecco perché il giardinaggio guarisce:

  • lavorare all’aria aperta espone ai  benefici raggi del sole
  • faticare aiuta a scaricare la tensione emotiva
  • la concentrazione richiesta non  lascia spazio ai pensieri
  • le piante trasmettono la loro energia vitale
  • la bellezza dei fiori suscita gioia
  • i colori della natura stimolano la creatività
  • raccogliere i frutti del duro lavoro aumenta l’autostima

Non finisce qui. L’aspetto interessante del praticare il giardinaggio è il rapporto speciale che si crea con la natura. La connessione profonda che unisce tutti gli esseri viventi che torna prepotente anche in chi, circondato dal cemento, l’ha dimenticata. L’amore guarisce tutto, è l’amore che guida le mani che sporche di terra curano l’orto, annaffiano il seme, potano l’albero.

Non serve essere esperti per iniziare, tra libri, riviste specializzate, gruppi Facebook e i consigli del fioraio sarà un gioco cominciare e sarà impossibile smettere anche a guarigione avvenuta. L’arte e la tecnica del curare piante ornamentali, giardini, parchi e aiuole si affina con il tempo mentre l’effetto positivo del contatto con la natura è immediato per tutti.

Giardinaggio: la ricetta del benessere nella medicina della nuova era ultima modifica: 2019-09-10T08:00:14+00:00 da Barbara Pignataro
Tags:
Giardinaggio: la ricetta del benessere nella medicina della nuova era ultima modifica: 2019-09-10T08:00:14+00:00 da Barbara Pignataro

Romana, ama il mare e per questo vive a Ladispoli. Alla ricerca del benessere attraverso il cibo e la natura. Vegetariana. Giornalista pubblicista e speaker radiofonica per passione. Come può partecipa alla presentazione di libri e racconta la sua esperienza di viaggio con l'autore. Esperta di web marketing ed eventi. Ama condividere le scoperte quotidiane, dall'alternativa naturale per il mal di denti alla cena di questa sera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Coltivare

Go to Top