william_kate500

Kate Middleton: la regina del riciclo

in Decrescita|News|Riuso
Kate Middleton: la regina del riciclo ultima modifica: 2014-05-06T08:00:59+00:00 da Valeria Rocca
da

Ricordate come le nostre nonne e anche le nostre mamme (dipende dall’età che avete) riciclavano i loro abiti? Comprare un cappotto o un paio di pantaloni era un vero e proprio investimento che doveva durare nel tempo. E chi non ha subito il classico passaggio dei capi dai fratelli maggiori ai minori? Praticamente tutti.

Qualcuno direbbe tempi passati, in realtà mai come ora il riuso degli abiti è cool.

Tutto merito di Kate Middleton, che da mesi sorprende tutti indossando, in diverse occasioni ufficiali, lo stesso abito.

L’ultimo esempio il viaggio ufficiale, ad aprile, in Nuova Zelanda con il marito William, dove la principessa di Cambridge ha sfoggiato abiti già visti. Ma era già successo in passato su tre diversi  red carpet a Londra, alla parata di San Patrick e a diversi matrimoni e inaugurazioni.

Kate porta avanti una sua battaglia personale per uno stile low profile che stride con l’etichetta reale, ma che piace tanto ai sudditi inglesi.

Sempre sobria ed elegante, ama riproporre sia abiti di alta sartoria che cappottini bon ton, ma anche capi acquistati nelle catene di abbigliamento low-cost.  Insomma, un mix interessante che la distingue da tutti  e che l’ha resa una vera e propria icona fashion.

Basta quindi ad abiti monouso che finisco in fondo agli armadi, in pasto alla naftalina. La parola d’ordine è reinventarsi. Una scelta sostenibile che salva il portafoglio e l’ambiente. Meno abiti inutilizzati, meno rifiuti.

Se vi volete ispirare potete visitare sia la pagina ufficiale di Kate, che il blog, seguitissimo in Gran Bretagna, Whatkatewore.

Intanto potete ammirare alcuni look riciclati di Kate qui sotto.

Kate Middleton: la regina del riciclo ultima modifica: 2014-05-06T08:00:59+00:00 da Valeria Rocca
Tags:
Kate Middleton: la regina del riciclo ultima modifica: 2014-05-06T08:00:59+00:00 da Valeria Rocca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Decrescita

Go to Top