Premio Luisa Minazzi

Premio Luisa Minazzi 2020, scelti i finalisti è ora di votare l’ambientalista dell’anno

in Ambiente|Educazione|News
Premio Luisa Minazzi 2020, scelti i finalisti è ora di votare l’ambientalista dell’anno ultima modifica: 2020-11-26T13:00:48+01:00 da Fabrizio Simone
da

Premio Luisa Minazzi 2020, la rosa dei finalisti è stata selezionata da una giuria preliminare composta da giornalisti, esperti ed esponenti di organizzazioni sociali di tutta Italia.

Il “Premio Luisa Minazzi – Ambientalista dell’Anno” è un riconoscimento promosso da Legambiente e La Nuova Ecologia.

Il Premio da diversi anni è intitolato a Luisa Minazzi, attivista di Casale Monferrato (cittadina piemontese sede del Comitato organizzatore) che si è battuta per i diritti delle persone esposte all’amianto.

Ma chi sono le otto persone che meritano un riconoscimento per il messaggio civico, ambientale e solidale che trasmettono?

Vincenzo Balzani

È tra i chimici più conosciuti al mondo. Da anni affianca alla ricerca un’intensa attività di divulgazione, in particolare sui temi dell’energia e delle risorse.

Da Fedez a Snoopy, così l’arte racconta il caso Eternit

Famiglia Bertolino

Questa famiglia ha fondato, a Vinovo, Ri-generation, azienda che ricicla e rigenera elettrodomestici altrimenti destinati al macero.

Alessandra Dolci

Magistrato, Procuratore Aggiunto e, dal 2018, capo dell’Antimafia di Milano e dell’ufficio Misure di Prevenzione. Tra le tante inchieste che continua ad affrontare ci sono anche quelle in campo ambientale.

Rosario Esposito la Rossa

Titolare della casa editrice Marotta Cafiero, che ha acquistato dai fondatori riconvertendola alla sostenibilità. Inchiostri vegetali e colle senza plastificanti gli permettono di produrre libri biodegradabili. È impegnato in numerosi progetti sociali nel quartiere di Scampia, a Napoli.

Progetto “Propositivo”

Progetto lanciato da un gruppo di giovani sardi nel 2009 per contrastare lo spopolamento ambientale e sociale della loro regione.

Progetto “Save the truffle”

Save the truffle” si può tradurre come Salviamo il tartufo. È un progetto nato per portare l’attenzione sul problema della sopravvivenza nelle Langhe, nel Roero e nel Monferrato, dei boschi a vocazione tartufigena, preziosi tasselli di biodiversità.

Tartufo: caratteristiche, proprietà e usi culinari dei funghi ipogei

Paolo Strano e la Onlus Semi di libertà

Dal 2014 Semi di libertà forma detenuti e sviluppa idee imprenditoriali nel campo dell’economia carceraria. Dalla produzione della birra artigianale fino alla creazione di una piattaforma per commercializzare i prodotti realizzati all’interno delle carceri italiane.

Alessandra Viola

Giornalista e scrittrice che ha messo le parole al servizio di una missione importante: creare coscienza ambientale. Grazie ai suoi libri ha vinto due volte il Premio nazionale di divulgazione scientifica.

Sarà possibile decidere chi votare fino alla mezzanotte del 27 novembre tramite il modulo online sul sito.

[Foto di copertina @Premio Luisa Minazzi]

Premio Luisa Minazzi 2020, scelti i finalisti è ora di votare l’ambientalista dell’anno ultima modifica: 2020-11-26T13:00:48+01:00 da Fabrizio Simone
Tags:
Premio Luisa Minazzi 2020, scelti i finalisti è ora di votare l’ambientalista dell’anno ultima modifica: 2020-11-26T13:00:48+01:00 da Fabrizio Simone

Nato a Torino dopo essersi diplomato al Liceo di Scienze Umane ha iniziato gli studi al Dams. È ora al terzo anno e oltre allo studio si dedica alle sue passioni che comprendono la scrittura e la lettura di libri e fumetti. Ama andare a correre, disegnare e guardare più film e serie tv possibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Ambiente

Go to Top