amaranto

Amaranto: proprietà nutrizionali e usi del grano degli Dei

in Alimentazione
Amaranto: proprietà nutrizionali e usi del grano degli Dei ultima modifica: 2020-02-22T08:00:01+00:00 da GreenElle
da

Tra i super alimenti vegetali si colloca senza ombra in dubbio anche l’amaranto, pseudocereale di antiche origini, privo di glutine e ricco di proteine.

L’amaranto è una pianta originaria dell’America Centrale, in particolare del Messico, dove era già noto ed utilizzato dalle civiltà precolombiane. Le sue proprietà nutrizionali erano tanto rinomate da avergli fatto meritare l’appellativo “grano degli Dei”.

Molto apprezzato come alimento adatto ai celiaci, è un’interessante fonte di proteine vegetali, che lo rende particolarmente adatto anche nella dieta vegetariana o vegana.

Dimenticata per lungo tempo, è oggi diffusa nell’alimentazione occidentale di Stati Uniti ed Europa.

amaranto
Amaranto: come la quinoa, è uno pseudocereale dal rilevante profilo nutrizionale.

Amaranto: caratteristiche e proprietà

A dispetto di quanto si possa credere, non si tratta di un cereale. Nonostante i suoi chicchi, infatti, è, al pari della quinoa, considerato uno “pseudocereale”. Anch’esso viene annoverato tra i superfood per il rilevante profilo nutrizionale.

In particolare, questo ingrediente naturale è rinomato per l’alto contenuto di proteine, tra cui è ben rappresentato l’aminoacido lisina.

Ricco di sali minerali, tra cui spiccano magnesio, fosforo, calcio e ferro, si rivela una buona fonte di vitamine. Tra queste, ben rappresentate sono le vitamine del gruppo B3, B9 ed E.

Grazie alle fibre in esso contenute, questo alimento costituisce un ottimo regolatore per le funzioni intestinali.

Amaranto: usi in cucina

Amaranto: si può consumare anche allinterno di barrette o muesli.
Amaranto: si può consumare anche all’interno di barrette a base di cereali o nel muesli.

I semi di questa pianta trovano usi versatili in cucina. Si possono consumare integri, previa cottura, per la preparazione di ricette salate. Non è indispensabile l’ammollo ma è sempre preferibile risciacquare i chicchi sotto acqua fredda corrente.

Una volta cotto, questo pseudocereale assume una consistenza gelatinosa e dal sapore dolciastro, non a tutti gradite. Si può pertanto unire al riso o all’orzo per ottenere un gusto complessivo più gradevole.

In alternativa, è possibile assumere questo alimento all’interno di snack, barrette o muesli.

Sottoforma di farina, questo ingrediente può essere impiegato anche per la realizzazione di pane e prodotti da forno adatti anche a soggetti celiaci.

 

Amaranto: proprietà nutrizionali e usi del grano degli Dei ultima modifica: 2020-02-22T08:00:01+00:00 da GreenElle
Tags:
Amaranto: proprietà nutrizionali e usi del grano degli Dei ultima modifica: 2020-02-22T08:00:01+00:00 da GreenElle

Vive a Roma ma mantiene saldo il legame con il suo sud. Appassionata di scrittura sul web, si interessa a tutto ciò che ruota intorno al mondo 'verde': dall'alimentazione cruelty-free alla mobilità sostenibile, dalla cosmetica ai rimedi naturali, il tutto nell'ottica del benessere per l'uomo e l'ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Alimentazione

Go to Top