swaddling neonato

Swaddling, tecnica e benefici dell’arte di fasciare i neonati

in Genitori Green
Swaddling, tecnica e benefici dell’arte di fasciare i neonati ultima modifica: 2020-10-14T11:22:56+00:00 da Valentina Tibaldi
da

Una tecnica che le madri conoscono da millenni. Lo swaddling è l’arte di fasciare i neonati per simulare quella protezione e quel contenimento cui erano abituati nel pancione.

I risultati che ne derivano possono essere sorprendenti. Confortando il bambino nei momenti di insicurezza, spaesamento o difficoltà, lo swaddling può infatti aiutare i neo-genitori a superare le piccole crisi quotidiane.

Elimination Communication, i neonati hanno davvero bisogno del pannolino?

Che cos’è lo swaddling

L’arte dello swaddling consiste sostanzialmente nel fasciare i neonati con piccole lenzuola quadrate, mussole di cotone o tessuti affini. Si tratta di una tecnica che ha avuto origine presumibilmente 6000 anni fa e che oggi sta ritornando in auge per via dei benefici che possono essere riscontrati nei piccoli.

I benefici dello swaddling

Lo swaddling è un espediente per togliere o attutire gli stimoli dell’ambiente esterno. Nei primissimi tempi dell’esogestazione (i nove mesi successivi alla nascita, naturale continuazione dell’endogestazione nel grembo materno), il senso di contenimento per il neonato è fondamentale. Da un ambiente caldo, liquido, buio, ovattato, dove il tempo è scandito dal battito del cuore della mamma, il piccolo si ritrova improvvisamente alla luce, all’asciutto, al freddo, alla mercé dei rumori e con uno spazio enorme intorno a sé.

swaddling neonato fasciato dorme

Non è raro che il neonato, in questo periodo, manifesti il riflesso di Moro, ovvero una reazione di soprassalto che si manifesta con un’improvvisa apertura delle braccia, al sopraggiungere di stimoli esterni. Si pensa che questo movimento sia un modo per cercare la mamma e toccare le pareti dell’utero, che fino a poco tempo prima lo contenevano.

Indossare il proprio bimbo: vantaggi e benefici del babywearing

Lo swaddling permette al bebé di calmarsi, lo aiuta ad addormentarsi e a rimanere addormentato più a lungo. A conferma di ciò, una recente ricerca apparsa sul Journal of Applied Physiology afferma che i bambini fasciati rimangono in fase REM (sonno profondo, in cui ci si riposa maggiormente) più a lungo rispetto ai bambini non fasciati.

swaddling annuncio nascita

Come utilizzare la tecnica dello swaddling

1. Appoggiare la mussola aperta a forma di rombo o diamante su un piano e piegare la parte in alto per farle assumere la forma di un triangolo.
2. Mettere il neonato nel centro della parte piegata con la testa sopra la piega della mussola. Le spalle dovrebbero rimanere all’interno.
3. Posizionare delicatamente il braccio destro del bambino accanto al corpo.
4. Prendete il lato sinistro della mussola e farlo passare sopra il petto del neonato.
5. Infilare la mussola sotto la schiena del bimbo.
6. Piegare la parte in basso della mussola sopra i piedi del bambino.
7. Chiudere la parte destra della mussola, sempre passandola sopra il petto del neonato.
8.Infilare il tessuto in eccesso sotto il bambino per fissare lo swaddle. In alternativa, chiudere il fagotto ottenuto con un nodo.

Swaddling, accortezze da adottare

Pur essendo una tecnica molto naturale e rispettosa dei bisogni dei piccoli, è bene adottare alcune accortezze per evitare rischi. Poiché una costrizione eccessiva potrebbe portare anomalie nello sviluppo delle anche del neonato, occorre evitare di chiudere con forza le gambine, pressandole insieme prima di fasciare. La fasciatura, cioè, non deve impedire che le gambe si possano piegare.

Sarà sufficiente mettere in pratica la tecnica nel modo corretto, tenendo sempre a mente l’idea e l’obiettivo di fondo: non irrigidire o bloccare, ma contenere per rassicurare e dare conforto. Con delicatezza, come sanno fare le braccia della mamma.

Swaddling, tecnica e benefici dell’arte di fasciare i neonati ultima modifica: 2020-10-14T11:22:56+00:00 da Valentina Tibaldi
Tags:
Swaddling, tecnica e benefici dell’arte di fasciare i neonati ultima modifica: 2020-10-14T11:22:56+00:00 da Valentina Tibaldi

Lettrice accanita e scrittrice compulsiva, trova in campo ambientale il giusto habitat per dare libero sfogo alla sua ingombrante vena idealista. Sulla carta è laureata in Lingue e specializzata in Comunicazione per la Sostenibilità, nella vita quotidiana è una rompiscatole universalmente riconosciuta in materia di buone pratiche ed etica ambientale. Ha un sogno nel cassetto e nella valigia, già pronta sull’uscio per ogni evenienza: vivere di scrittura guardando il mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Genitori Green

Go to Top