A Londra arrivano i pub per ricci, dove farli andare (felici) in letargo

in Animali
A Londra arrivano i pub per ricci, dove farli andare (felici) in letargo ultima modifica: 2020-02-16T09:42:29+00:00 da Francesco Rasero
da

Il birrificio londinese Camden Town Brewery ha lanciato il progetto “The Hibernation Arms”, rifugi invernali a forma di pub per ricci, dove gli animali possono trovare il riparo e la tranquillità necessari per andare in letargo.

pub per ricci the hibernation arms Camden town brewery Londra
Due “clienti” all’inaugurazione del pub per ricci The Hibernation Arms a Twickenham, Londra, lo scorso 31 gennaio 2020

Dove trovare ristoro e conforto nei freddi mesi invernali? Al pub, ovviamente!
Una risposta ancora più ovvia se siamo in Gran Bretagna, dove questo tipo di locali rappresenta una vera e propria tradizione e un punto di ritrovo e socializzazione per tutti.

E allora: perché non offrire questa possibilità anche ai ricci, quei simpatici e spinosi animaletti che, sempre di più, faticano ad andare in letargo nella stagione invernale, complici le temperature medie più elevate e i tanti elementi di disturbo generati dalle attività umane al loro habitat e ritmo di vita naturale?

Il pub per ricci che diventa una tana

Il birrificio londinese Camden Town Brewery ha lanciato nei giorni scorsi uno speciale progetto -denominato The Hibernation Arms- realizzando una serie limitata di rifugi invernali per ricci, a forma di pub, dove gli animali possono trovare non una pinta di birra ma il riparo e la tranquillità necessari per andare in letargo.

Una mini-capanna, in tutto e per tutto somigliante a un vero locale britannico, ma a dimensione di riccio.
«L’abbiamo pensata per offrire un luogo sicuro alla fauna selvatica che spesso popola i giardini di molti inglesi: qui i ricci possono svernare e, anche, far nascere loro i cuccioli in estate», spiegano gli ideatori dell’iniziativa.

pub per ricci the hibernation arms Camden town brewery Londra
The Hibernation Arms è il pub per ricci dove gli animali possono svernare in inverno e partorire i cuccioli in estate

Il particolare pub per ricci è stato realizzato in collaborazione con la British Hedgehog Preservation Society, cui vanno tutti i proventi della vendita di queste speciali tane, nonché una percentuale dei ricavi che il birrificio realizza sulla sua birra stagionale Hells in Ibernation, una lager non filtrata ispirata proprio alla stagione invernale e al letargo degli animali.

Un letargo sempre più difficile in natura

Un letargo sempre più difficile per la fauna selvatica britannica, di questi tempi. I cambiamenti al loro habitat causati dall’attività umana e dal riscaldamento globale, infatti, fanno sì che animali come il riccio vedano alterati i propri ritmi naturali e non siano spesso in grado di mangiare abbastanza per poter sopravvivere nel sonno durante i freddi mesi invernali.

Inoltre, nelle aree urbane, le strade sempre più pericolose e i pesticidi limitano ulteriormente la capacità dei ricci di trovare luoghi sicuri in cui andare in letargo.

pub per ricci the hibernation arms Camden town brewery Londra
I ricci sono sempre più minacciati dalle attività umane e dal surriscaldamento globale

Fay Vass, amministratore delegato della British Hedgehog Preservation Society, ha lanciato l’allarme: «La popolazione di ricci nel Regno Unito è diminuita della metà nelle zone rurali e di un terzo in quelle urbane negli ultimi 20 anni: hanno quindi bisogno di tutto l’aiuto possibile, a partire da una sempre più diffusa consapevolezza».

E il birrificio londinese, a modo suo, ha risposto.
«Dato che i cambiamenti del nostro ambiente stanno avendo un impatto sempre più negativo sulla fauna selvatica, ciascuno deve fare la propria parte per aiutare gli animali in difficoltà -ha commentato Jasper Cuppaidge, fondatore del Camden Town BreweryTutti possiamo avere un ruolo: che si tratti di sapersi comportare correttamente quando troviamo un riccio in difficoltà, di fornire uno spazio sicuro nel giardino di casa usando ad esempio il nostro pub per ricci The Ibernation Arms oppure di creare passaggi nelle recinzioni per consentire il transito di questi animali».

pub per ricci the hibernation arms Camden town brewery Londra
Il pub per ricci The Hibernation Arms realizzato dal Camden Town Brewery

L’impegno del birrificio per l’Australia in fiamme

L’idea del pub per ricci non rappresenta la prima iniziativa in campo ambientale lanciata ultimamente dal birrificio londinese, fondato nel 2010.

A gennaio, infatti, il Camden Town Brewery aveva organizzato un maxi-evento, radunando un gruppo di locali in tutta la capitale inglese, per sensibilizzare l’opinione pubblica sui drammatici incendi in Australia e per raccogliere fondi.

Come? Sempre tramite la birra. Tutti i ricavati delle vendite effettuate durante l’Australia Day sono state infatti destinate alla Salvation Army Australia e a favore del Wwf australiano.

Proprio Jasper, il fondatore, proviene dal “Paese dei canguri” e molti membri del Beer Team e di tutta l’azienda hanno radici nell’emisfero sud.

[Immagini fornite dal Camden Town Brewery: sono state realizzate in un centro di soccorso per ricci ed è per questo che gli animali erano svegli durante il giorno]

A Londra arrivano i pub per ricci, dove farli andare (felici) in letargo ultima modifica: 2020-02-16T09:42:29+00:00 da Francesco Rasero

Giornalista pubblicista, dal 1998 scrive su carta stampata e online. Oggi è vicedirettore di un giornale di informazione locale e gestisce Altrov*e, start-up che si occupa di copywriting e comunicazione. Ha lavorato per oltre un decennio nel settore ambientale, oltre ad aver organizzato svariati eventi culturali, in ambito artistico, cinematografico e teatrale. È appassionato di viaggi, in particolare nell’area balcanica e nell’Est Europa, dove ha seguito (e segue) alcuni progetti di volontariato. Ama conoscere, progettare, fotografare e stare a contatto con le persone. Ma ancora di più ama il rugby, i suoi gatti e la sua nuova famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Animali

Go to Top