Uno tra i più diffusi fiori invernali, il bucaneve simboleggia la speranza e la vita

L’inverno sta finendo: ecco il bucaneve, il fiore della speranza

in Coltivare|Natura|Orto e giardino
L’inverno sta finendo: ecco il bucaneve, il fiore della speranza ultima modifica: 2021-01-26T08:00:45+01:00 da Martina Strobietto
da

La fioritura del bucaneve è uno dei primi segnali dell’arrivo imminente della primavera: caratteristiche, curiosità e indicazioni su come curare questa pianta, simbolo della speranza.

Il bucaneve è il fiore che annuncia l’imminente arrivo della primavera: sbocciando tra l’erba ancora gelata della stagione invernale, questa piantina dai petali bianchi è simbolo della vita e della speranza.

Caratteristiche del bucaneve

Il bucaneve, denominato anche “stella del mattino”, è una pianta perenne e bulbosa di piccole dimensioni, con un’altezza pari a circa 20/30 centimetri.

Appartenente alla famiglia delle Amarillidacee, si tratta di una pianta da fiori penduli, con la corolla che presenta due file di petali bianchi. I petali più interni sono inoltre caratterizzati da striature verdi sulle punte.

Cura

Il bucaneve è una pianta che sboccia con le basse temperature, tanto da fiorire tra gennaio e febbraio. Come ricorda il nome stesso, questi fiori si trovano spesso in montagna e sono visibili anche tra la neve, in particolare la specie Galanthus Nivalis.

Ciclamino, un tocco di colore su balconi e giardini in inverno

Si tratta di una pianta molto facile da coltivare e che si adatta facilmente a ogni tipo di terreno, anche se predilige quello soffice e ricco di hummus.

Le uniche accortezze che richiede sono essenzialmente due. La prima riguarda la quantità di acqua necessaria per la crescita, una dose rilevante, che spesso viene soddisfatta con le intemperie stagionali.

La seconda è legata alla collocazione: le piantine devono infatti essere poste in zone ombreggiate e fresche. Il bucaneve, infatti, non ama i luoghi soleggiati e, per questo motivo, non è raro trovarlo in natura in aree che possano ripararlo dai raggi solari come, ad esempio, accanto ad alberi e cespugli.

Bucaneve e medicina

Come molti altri fiori, anche il bucaneve è una pianta particolarmente tossica.

Occorre però sottolineare la sua importanza nella medicina attuale in quanto produce la sostanza denominata galantamina. Si tratta nello specifico di un alcaloide utilizzato nella composizione di farmaci che vengono somministrati per la cura di demenze, come il morbo di Alzheimer, e disturbi della memoria.

Rosa di Natale o elleboro nero, uno dei fiori invernali per eccellenza

Leggende

Diversi sono i miti e i proverbi che ruotano attorno alla figura di questa fiore. Dal modo di dire “una primavera senza bucaneve vuol dire un’estate senza frutti” alla credenza secondo cui raccogliere questo fiore nell’ultima settimana di gennaio comporterebbe un lungo periodo di felicità, il repertorio si è ampliato notevolmente nel corso dei secoli.

Tra le varie leggende, si ricorda in particolare il mito greco della morte di Icaro, che spiega l’origine di questi fiori. Gli Antichi Greci pensavano infatti che la fioritura di questa pianta derivasse dalla morte di Icaro, causata dalla caduta sulla terra durante il suo volo vicino al sole. Secondo il racconto, il bucaneve nasce dalle lacrime del vento a contatto con la terra nella quale il padre Dedalo seppellì il figlio.

L’inverno sta finendo: ecco il bucaneve, il fiore della speranza ultima modifica: 2021-01-26T08:00:45+01:00 da Martina Strobietto
Tags:
L’inverno sta finendo: ecco il bucaneve, il fiore della speranza ultima modifica: 2021-01-26T08:00:45+01:00 da Martina Strobietto

Nata a Torino, città di cui è profondamente innamorata, è una studentessa di comunicazione interculturale molto curiosa e piena di interessi. Trascorre le sue giornate tra romanzi, schizzi di disegno, manuali universitari e serie televisive. Ama l’arte, la natura, i viaggi e la lingua francese e spera un giorno di riuscire ad amalgamare tutte le sue passioni trasformandole in un lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Coltivare

Go to Top