pulizie primaverili

È tempo di pulizie di primavera! Siamo pronti?

in Abitare|Decrescita|Fai da te
È tempo di pulizie di primavera! Siamo pronti? ultima modifica: 2015-03-03T08:00:08+00:00 da Federica Gemma
da

Il meteo è, in quasi tutta Italia, leggermente più mite. Iniziano a fiorire le prime primule in giardino e gli uccellini cinguettano insistentemente sugli alberi. Sta arrivando la bella stagione!

Chi ha animali domestici in casa ha iniziato ad accorgersi dell’arrivo della primavera anche tramite i loro comportamenti più vivaci, gatti più loquaci appostati dietro i vetri a caccia di emozioni… e così via.

Inizia il risveglio dal torpore invernale e anche la nostra casa viene guardata con uno sguardo più attento ai particolari. Tutto ciò che ci era “sfuggito” nei mesi invernali, come polvere accumulata sui mobili, ragnatele, piccole sbeccature sui muri… ora con la luce del sole ci colpisce al primo sguardo.

pulizie primaverili

E’ ora di iniziare a fare un piano strategico per le pulizie (sostenibili) di casa, senza avere l’ansia di fare tutto in una volta sola e senza avvelenare noi e l’ambiente con prodotti chimici per la pulizia altamente inquinanti.

Andiamo con ordine- anche qui!- ecco qualche suggerimento per pulire bene, nel rispetto di tutti gli abitanti della casa e della natura:

1) Se avete deciso di tinteggiare prestate attenzione alle vernici e agli smalti che volete utilizzare. Non è una scelta da sottovalutare, sapendo che respirerete quei vapori sia nel momento in cui date il bianco sia dopo la posa.

2) Non mescolate prodotti chimici tra loro per aumentarne il valore o la potenza. Non riuscite a fare a meno dell’inquinantissima candeggina? Almeno non miscelatela ad altri detersivi, è davvero pericolosa la reazione che potreste ottenere!

pulizie

3) Tutto ciò che utilizzate per pulire i pavimenti viene toccato e respirato sia da voi che dai vostri bambini e animali domestici. Pensateci bene, vorreste che un bimbo che gattona sul pavimento tocchi continuamente una superficie trattata con detersivi contenenti profumi, magari allergizzanti?

4) Il materasso non ve lo dimenticate! Va girato, fatto prendere aria, aspirato e, se necessario, cambiato. Va smaltito come un rifiuto ingombrante, quindi portato all’isola ecologica del proprio Comune (o se attivo un ritiro su chiamata facendolo portare via)

5) I nostri alleati: l’acido citrico (ne abbiamo parlato qui) e il bicarbonato di sodio, da tenere sempre in casa assieme all’aceto bianco di vino. Il frigorifero, ad esempio, può essere pulito a fondo con una miscela di acqua e bicarbonato e un panno ben strizzato. Come anche il forno.

6) Un occhio al guardaroba va senz’altro dato. Il cambio degli armadi, provare i vestiti degli anni precedenti, le borse e le scarpe possono darvi l’occasione per dare in beneficenza ciò che non vi è più utile, magari a un’organizzazione no profit che ne farà buon uso, come Humana Italia. Se volete potete inoltre realizzare originali profumatori per armadi in modo naturale.

pulizie di primavera

7) Fatevi aiutare! Non è che le pulizie di primavera si fanno da soli o in un solo giorno, create un piccolo evento, una piccola festa per festeggiare l’arrivo della bella stagione e con questa scusa mettete tutta la famiglia a collaborare!

I più piccoli, se gli daremo strumenti non pericolosi e alla loro portata, come una piccola scopa e una paletta, lo straccio della polvere e così via si renderanno utilissimi… e daranno il buon esempio!

Poi tutti ad addobbare la casa pulita con decorazioni fai da te, magari con materiale di recupero scovato durante il riordino generale!

È tempo di pulizie di primavera! Siamo pronti? ultima modifica: 2015-03-03T08:00:08+00:00 da Federica Gemma
Tags:
È tempo di pulizie di primavera! Siamo pronti? ultima modifica: 2015-03-03T08:00:08+00:00 da Federica Gemma

Laureata in Scienze della comunicazione, con una specializzazione in sociologia ambientale, è curiosa di tutto e tutti. Tiene corsi, legge, scrive, comunica. Adora la cucina e vivere in modo sostenibile. Il suo motto è: "Ogni posto è buono per fare la raccolta differenziata, non ci sono scuse"

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Abitare

Go to Top