peste suina africana Liguria

Peste suina africana, la Liguria ordina l’abbattimento di 500 suini

in Animali|News
Peste suina africana, la Liguria ordina l’abbattimento di 500 suini ultima modifica: 2022-01-21T12:44:47+01:00 da Fabrizio Simone
da

Peste suina africana, la Regione Liguria per contrastare la diffusione dell’epidemia abbatterà 500 suini.

Peste suina africana, in Liguria circa 500 maiali, allevati tra le province di Genova e Savona, verranno abbattuti. Con questa ordinanza, la Regione Liguria intende contrastare la diffusione dell’epidemia. È previsto, dunque, l’immediato abbattimento dei suini degli allevamenti bradi o semibradi e degli allevamenti misti (suini, cinghiali e ibridi) con divieto di ripopolamento per 6 mesi.

Peste suina africana, i Comuni della zona infetta tra Liguria e Piemonte e i divieti

Abbattimento previsto anche per i suini detenuti in allevamenti familiari e divieto di ripopolamento per 6 mesi. È necessaria la visita di un veterinario prima e dopo l’abbattimento.

In caso di macellazione la carne non può uscire dalle zone in cui è stato riscontrato il virus. L’abbattimento o la macellazione immediata è prevista anche per i cinghiali dei campi di addestramento cani. In tutti questi casi sono previsti ristori.

“Si tratta di un’esigenza sanitaria spiega il direttore dell’istituto zooprofilattico di Piemonte, Ligura e Valle d’Aosta, Angelo Ferrari, “dobbiamo fare di tutto per evitare il salto della peste dal selvatico all’allevamento. Abbiamo ritenuto che il numero di suini sia tale che l’abbattimento di massa ci consente un grosso vantaggio. Anche perché i suini, in ogni caso, dovrebbero rimanere fermi negli allevamenti per sei mesi, senza possibilità di commercializzazione dei prodotti macellati.  Speriamo che, a breve, lo decide anche il Piemonte.”

Per quanto riguarda l’ingente quantitativo di carne macellata: “È un prodotto che non ha mercato spiega il responsabile del servizio veterinario di Alisa, l’azienda ligure sanitaria, Roberto Moschi, “si potrebbe pensare di darla in beneficenza perché non esiste alcun pericolo per l’uomo, ma sono valutazioni ancora da fare”.

Peste suina africana, attività sospese e stop alle esportazioni di carni e salumi

Proteste e ricorso al Tar

Questa ordinanza è stata, inevitabilmente, considerata crudele verso gli animali. La Lav si è schierata in prima linea annunciando il ricorso al Tar per “l’immediata sospensione dell’Ordinanza con la quale ieri il Presidente della Regione Liguria, per contrastare la diffusione dell’epidemia di peste suina africana, ha incredibilmente ordinato “l’immediata macellazione/abbattimento” anche di animali sani, di tutti i maialini vietnamiti, i maiali, i cinghiali salvati da singoli, associazioni”.

Peste suina africana, scatta l’allarme in Piemonte e Liguria

[Photo by Kenneth Schipper Vera on Unsplash]

Peste suina africana, la Liguria ordina l’abbattimento di 500 suini ultima modifica: 2022-01-21T12:44:47+01:00 da Fabrizio Simone
Tags:
Peste suina africana, la Liguria ordina l’abbattimento di 500 suini ultima modifica: 2022-01-21T12:44:47+01:00 da Fabrizio Simone

Nato a Torino dopo essersi diplomato al Liceo di Scienze Umane ha iniziato gli studi al Dams. È ora al terzo anno e oltre allo studio si dedica alle sue passioni che comprendono la scrittura e la lettura di libri e fumetti. Ama andare a correre, disegnare e guardare più film e serie tv possibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Animali

Go to Top