Marmellata di castagne

Marmellata di castagne, un carico naturale di energia

in Benessere|Ricette
Marmellata di castagne, un carico naturale di energia ultima modifica: 2021-11-08T14:06:14+01:00 da Alessia Ferrero
da

La marmellata di castagne è una conserva tipica autunnale, la sua preparazione è ottima per arricchire le giornate con una fonte naturale di energia.

Le castagne sono tipici frutti autunnali molto utilizzati nei secoli passati dalle popolazioni più povere perché molto ricche di nutrimento. La marmellata di castagne è ottima da spalmare su fette biscottate e pane tostato, per cominciare una giornata con un carico naturale di energia. Ma è anche un frutto utilizzabile per ogni tipo di preparazione, dal dolce al salato.

Ci sono molte varietà di castagne dalle più piccoline e più scure, che si trovano allo stato selvatico, alle più grosse e più chiare, dette “marroni”, castagne che vengono coltivate e che si trovano solitamente nei castagneti padronali.

Castagna: proprietà e benefici della protagonista dell’autunno

Dosi

Per 1 kg di marmellata lessate almeno 1,3 kg di castagne. Lo scarto risulta pari al 30/40%.

Serviranno all’incirca 4/5 vasetti da 250 g l’uno.

Ingredienti per la marmellata di castagne 

  • 1 kg di castagne già sgusciate
  • 1 kg di zucchero
  • Mezzo bicchiere d’acqua 
  • Mezzo bicchiere di Marsala 
  • Una stecca di Vaniglia 
  • A piacere si possono mettere 2 cucchiai di Rum 

Preparazione della marmellata di castagne 

  • Lavate e incidete con un coltello il lato più bombato della castagna senza arrivare al frutto interno. Poi, mettete le castagne in una pentola con almeno il triplo di acqua fredda. Lessate le castagne per almeno 20-30 minuti la varietà più piccola, mentre, per 30-40 minuti la varietà più grande. Per valutare la cottura incidete con i rebbi della forchetta le castagne, devono risultare molli ma non troppo. Se risultano ancora dure prolungate la cottura controllandole ogni 5 minuti.
  • Private le castagne del guscio. Mettete le castagne ricavate in una ciotola e schiacciatele con una forchetta o con uno schiacciapatate.
  • Mettete la polpa ricavata in un pentolino con zucchero, mezzo bicchiere d’acqua, mezzo bicchiere di Marsala e la stecca di vaniglia.
  • Lasciate cuocere a fiamma media il composto per almeno 45-50 minuti, mescolando di tanto in tanto. Infine, aggiungete i due cucchiai di Rum. 

Il castagno: un tempo fondamentale risorsa alimentare oggi in difficoltà

Sterilizzazione dei vasetti

Preriscaldate il forno ventilato a 100°. Disponete su una teglia i vasetti da utilizzare per la marmellata e inserite nel forno per una decina di minuti.

Una volta sterilizzati i vasetti riempite con la marmellata ancora calda e chiudete con il coperchio. Conservate la marmellata in un luogo fresco e buio.

Una volta che i vasetti saranno freddi e sigillati etichettateli con la data del giorno di preparazione.

I rimedi della nonna

Un antico mito popolare associava il periodo delle castagne alla caduta dei capelli. Per questo un ottimo metodo per dare vitalità ai capelli è utilizzare l’acqua di cottura delle castagne per lavarli.

[Immagine di copertina @AlessiaFerrero]

Marmellata di castagne, un carico naturale di energia ultima modifica: 2021-11-08T14:06:14+01:00 da Alessia Ferrero
Tags:
Marmellata di castagne, un carico naturale di energia ultima modifica: 2021-11-08T14:06:14+01:00 da Alessia Ferrero

Nata a Torino, studentessa in Scienze della Comunicazione. Nel tempo libero ama dedicarsi al disegno e alla cucina dove sperimenta innumerevoli ricette. Ama gli animali e la montagna le trasmette tranquillità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Benessere

Go to Top