I BTS inaugurano l’anno delle Nazioni Unite: Ogni scelta che facciamo è l’inizio del cambiamento

in Ambiente|Clima|Musica
I BTS inaugurano l’anno delle Nazioni Unite: Ogni scelta che facciamo è l’inizio del cambiamento ultima modifica: 2021-09-21T14:23:05+02:00 da Alberto Pinto
da

I BTS hanno inaugurato l’anno 2021/2022 delle Nazioni Unite con un discorso su giovani e futuro e interpretando nel Palazzo di Vetro il nuovo singolo Permission To Dance.

I BTS all'ONU
I BTS all’ONU hanno inaugurato il nuovo anno delle Nazioni Unite in qualità di inviati presidenziali speciali per le generazioni future e la cultura

Lunedì 20 settembre le Nazioni Unite hanno dato il via ad un nuovo anno di operato. Un anno complicato che vedrà ancora una volta tra le sfide più delicate la lotta al Covid-19 e l’emergenza climatica.

Presenti all’appuntamento i sette componenti dei BTS, la band K-Pop di fama mondiale, che sono stati designati quali inviati presidenziali speciali per le future generazioni e la cultura.

Sulla scia del discorso del Presidente sudcoreano Moon Jae-in, che ha ricordato come catastrofi ambientali interconnesse necessitino di soluzioni altrettanto interconnesse, i BTS hanno dato voce alle difficoltà che i giovani di tutto il mondo hanno riscontrato negli ultimi due anni, ma anche alla loro voglia di informarsi, di migliorarsi, di fare la differenza e di prendersi il futuro.

La band ha sottolineato come, alla richiesta di condividere immagini di momenti preziosi dati per scontati e sottratti dalla pandemia, i giovani abbiano risposto spesso con contenuti riguardanti la natura. Molti di loro, inoltre, hanno utilizzato questo tempo proprio per apprendere nuovi modi per prendersi cura dell’ambiente che ci circonda.

BTS, le star del K-Pop al Global Citizen Live per combattere il cambiamento climatico

Tutti noi concordiamo sul fatto che il cambiamento climatico sia un problema enorme, ma discutere su quali siano le soluzioni migliori non è semplice”. Hanno dichiarato i BTS nel loro discorso. “Si tratta di un argomento complicato, ma ci sono moltissime giovani persone che sono interessate alle questioni ambientali e hanno scelto questo come loro materia di studio. Il futuro è un territorio inesplorato ed è dove noi più di tutti trascorreremo il nostro tempo. Queste giovani persone stanno cercando le risposte su come dovremmo vivere questo futuro. Speriamo che il futuro non venga considerato soltanto come cupa oscurità. Ci sono persone che sono preoccupate per il mondo e che stanno cercando le risposte”.

Le parole dei BTS raccontano di una generazione tutt’altro che smarrita dall’ostacolo della pandemia, piuttosto una compagine pronta a scrivere le pagine della storia. Molti hanno definito i giovanissimi di oggi come una “lost generation”, ma la band dai microfoni delle Nazioni Unite ha voluto proporre la dicitura di “welcome generation”, segnata anche dalla grande propensione dei giovani, e degli stessi componenti della band, a vaccinarsi come primo passo per tornare alla vita e alla socialità, anche nell’ambito dei concerti.

I BTS all'ONU
I BTS all’ONU hanno eseguito la loro Permission To Dance, un inno ai giovani

I BTS all’ONU hanno proseguito il loro intervento spiegando più approfonditamente questa definizione. Gli adolescenti e i ventenni di oggi hanno saputo reagire alla difficoltà trovando nuove soluzioni, senza farsi spaventare dal cambiamento, ma affrontandolo e dominandolo. “Se crediamo nelle nuove possibilità e nella speranza, anche quando accade l’imprevedibile, non perderemo la nostra strada, ma ne scopriremo delle nuove. Ci sono scelte che prendiamo che potrebbero non essere perfette, ma ciò non vuol dire che non ci sia niente che possiamo fare. Le scelte che facciamo sono importanti quando ci troviamo ad affrontare un cambiamento. Noi siamo convinti che ogni scelta che facciamo sia l’inizio di un cambiamento, non la fine”.

Un discorso di grande maturità e di grande saggezza, che ci invita a riporre la nostra fiducia e la nostra speranza verso una generazione brillante e responsabile che, nell’incertezza del mondo di oggi, ha trovato ciò per cui lottare.

BTS Italia al fianco di Legambiente, il fanbase attivista che celebra lo spirito green dei suoi beniamini

Ai giovani e alla loro determinazione nell’essere protagonisti del cambiamento verso un futuro migliore, è dedicato Permission To Dance, il brano che i BTS hanno interpretato negli interni e negli esterni del Palazzo delle Nazioni Unite regalando un inedito momento di musica. Una significativa metafora di come il vento del cambiamento tipico dei più giovani debba soffiare anche nell’animo dei potenti, chiamati a prendere decisioni cruciali per il futuro di tutti e del nostro Pianeta.

I BTS inaugurano l’anno delle Nazioni Unite: Ogni scelta che facciamo è l’inizio del cambiamento ultima modifica: 2021-09-21T14:23:05+02:00 da Alberto Pinto
Tags:
I BTS inaugurano l’anno delle Nazioni Unite: Ogni scelta che facciamo è l’inizio del cambiamento ultima modifica: 2021-09-21T14:23:05+02:00 da Alberto Pinto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Ambiente

Go to Top