Regione Piemonte | Via dalla città

Regione Piemonte, il bando che offre incentivi a chi sceglie di trasferirsi nei comuni montani

in Ambiente|Natura|News
Regione Piemonte, il bando che offre incentivi a chi sceglie di trasferirsi nei comuni montani ultima modifica: 2021-08-20T07:08:10+02:00 da Fabrizio Simone
da

La Regione Piemonte con Via dalla città lancia un bando che offre incentivi da 10 mila euro a 40 mila euro per chi acquista o restaura un immobile in un Comune montano del Piemonte con meno di 5000 abitanti.

La Regione Piemonte ha lanciato la campagna di comunicazione nazionale ‘Via dalla città’ per offrire incentivi a chi sceglie di trasferirsi da una città italiana a uno dei piccoli Comuni di montagna tra le Alpi piemontesi.

L’iniziativa mira a sostenere la rivitalizzazione e il ripopolamento delle aree montane, anche a seguito dei bisogni sociali crescenti causati dall’emergenza sanitaria.

Acceglio, sulle Alpi piemontesi cercasi gestori per riaprire il negozio di alimentari

Caratteristiche del bando

Il bando si rivolge a chi risiede in un centro urbano in Italia e intende acquistare o recuperare un immobile in un Comune montano del Piemonte com meno di 5000 abitanti da rendere prima casa trasferendovi la propria residenza.

Il bando offre contributi che vanno da 10.000 a 40. 000 euro.

In tutto sono 465 i Comuni montani del Piemonte con meno di 5000 abitanti.

Per la precisione, ce ne sono 48 in provincia di Alessandria, 12 in provincia di Asti, 48, in provincia di Biella, 132 in provincia di Cuneo, 3 in provincia di Novara, 132 in provincia di Torino, 66 nel Verbano-Cusio-Ossola e, infine, 24 in provincia di Vercelli.

Case a 1 euro in Piemonte, l’iniziativa del comune montano di Borgomezzavalle

Per beneficiare dei contributi occorre essere titolari del diritto di proprietà, oppure impegnarsi ad acquisire un diritto di proprietà, di un’unità immobiliare ad uso residenziale censita catastalmente nel territorio dei Comuni interessati e trasferirvi la propria residenza e dimora attuale per 10 anni.

Possono presentare la domanda i nati a partire dal 1955 e, per favorire l’adesione dei giovani, i nati dopo il 1980 riceveranno un punteggio più alto.

Punteggio premiante anche per gli interventi effettuati in un Comune ad alta marginalità, l’attività lavorativa esercitata in un paese montano oppure in smart working almeno al 50% nell’abitazione per la quale si chiede il finanziamento, un Isee uguale o inferiore a 20.000 euro, almeno un figlio di età uguale o inferiore a 10 anni che avrà residenza e dimora abituale nell’immobile acquistato.

Il bando verrà pubblicato il 1° settembre sul sito.

All’inizio di novembre verrà, invece, aperta la piattaforma per le domande che potranno essere presentate fino a tutto dicembre 2021.

[Foto @Regione Piemonte]

Regione Piemonte, il bando che offre incentivi a chi sceglie di trasferirsi nei comuni montani ultima modifica: 2021-08-20T07:08:10+02:00 da Fabrizio Simone
Tags:
Regione Piemonte, il bando che offre incentivi a chi sceglie di trasferirsi nei comuni montani ultima modifica: 2021-08-20T07:08:10+02:00 da Fabrizio Simone

Nato a Torino dopo essersi diplomato al Liceo di Scienze Umane ha iniziato gli studi al Dams. È ora al terzo anno e oltre allo studio si dedica alle sue passioni che comprendono la scrittura e la lettura di libri e fumetti. Ama andare a correre, disegnare e guardare più film e serie tv possibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Ambiente

Go to Top