eHabitat.it

Animal Rebellion UK protesta contro McDonald’s e blocca le forniture di carne

Animal Rebellion vs McDonald's

Un momento dei blocchi stradali di Animal Rebellion contro McDonald's nel Regno Unito

Il gruppo animalista britannico Animal Rebellion ha messo in atto una clamorosa protesta non violenta contro McDonald’s, bloccando gli approvvigionamenti di carne per un intero weekend in tutto il Regno Unito.

Gli attivisti sottolineano il legame tra gli allevamenti di bestiame da carne e la crisi climatica

Animal Rebellion -un gruppo di attivisti britannici per i diritti degli animali e contro la crisi climatica– ha messo in atto una clamorosa protesta non violenta contro McDonald’s, bloccando per un fine settimana tutti e quattro i centri di distribuzione del Regno Unito della multinazionale statunitense.

Un centinaio le persone che hanno preso parte all’azione, di cui 14 arrestate e poi rilasciate, chiedendo che McDonald’s -nell’occasione ribattezzato McDestruction– si impegni a diventare interamente a base vegetale entro il 2025. Per la protesta, gli animalisti hanno utilizzato veicoli e strutture di bambù.

Joaquin Phoenix, dietro il sorriso di Joker batte un cuore da attivista per i diritti degli animali

Animal Rebellion sostiene di aver interrotto le forniture dai magazzini di Hemel Hempstead, Basingstoke, Coventry e Greater Manchester, per un totale combinato di 96 ore. Circa duemila camion e furgoni della nota catena di fast food sono rimasti bloccati «paralizzando la catena di approvvigionamento», stando a quanto dichiarato da un portavoce del gruppo.

«Questi centri riforniscono gli oltre 1.300 ristoranti nel Regno Unito per un totale di 3,8 milioni di persone servite ogni giorno», aggiungono gli attivisti, rivendicando che i negozi McDonald’s in tutto il Paese sono stati costretti a chiudere o a servire un menù limitato a causa della mancanza di rifornimenti.

La richiesta degli animalisti alla multinazionale del fast food è il passaggio al vegetale entro il 2025

«Il nostro obiettivo è cambiare l’intera industria dell’agricoltura animale -prosegue James Ozden, portavoce di Animal Rebellion- L’industria della carne e dei latticini sta distruggendo il nostro pianeta, tramite la deforestazione della foresta pluviale, emettendo immense quantità di gas serra e uccidendo miliardi di animali ogni anno. L’unico modo sostenibile e realistico per nutrire dieci miliardi di persone è con un sistema alimentare a base vegetale».

Dal canto suo, McDonald’s sta proseguendo le proprie sperimentazioni -per ora limitate ad alcune aree del Nord America e della Scandinavia- di una linea chiamata McPlant, basata su hamburger ‘veg’ realizzati in collaborazione con Beyond Meat, un’azienda produttrice di carne a base vegetale.

E se il futuro della carne fosse vegetale?

[Foto dal sito animalrebellion.org]

Animal Rebellion UK protesta contro McDonald’s e blocca le forniture di carne ultima modifica: 2021-06-03T06:22:08+02:00 da Francesco Rasero
Exit mobile version