tarme della farina

Tarme della farina, l’Unione Europea le approva ufficialmente come cibo

in Alimentazione|Food
Tarme della farina, l’Unione Europea le approva ufficialmente come cibo ultima modifica: 2021-05-18T14:03:11+02:00 da Carla Clúa Alcón
da

Le tarme della farina sono state approvate ufficialmente dall’UE come cibo e potranno essere commercializzate. È la prima volta che l’Europa dà l’ok ad un insetto come alimento

È ufficiale. Tra poco potremmo trovare le tarme della farina sugli scaffali dei supermercati. Non come insetti infestanti, ma come prodotto alimentare. La Commissione europea ha approvato l’uso di vermi della farina gialli essiccati come nuovo alimento dopo una rigorosa valutazione scientifica da parte dell’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA).

È la prima volta che la comunità europea dà il via libera a immettere gli insetti come nuovi alimenti sul mercato. In questo caso si parla specificamente del Tenebrio molitor, un coleottero fortemente sinantropo, ovvero che ha molta attrazione verso ambienti alterati dall’uomo. Le tarme della farina si trovano soprattutto nelle dispense e allo stato larvale sono infestanti e dannose, dato che si sviluppano all’interno di derrate alimentari, particolarmente quelle a base di cereali come farine, pane o pasta.

Le tarme della farina essiccate sono commestibili: il via libera dell’Efsa

La richiesta di autorizzazione al commercio era stata presentata da un’azienda francese e l’EFSA, dopo aver realizzato una valutazione scientifica, ha dichiarato lo scorso gennaio che le larve non sono dannose per la salute umana e possono essere mangiate senza rischi. Al contrario, secondo gli esperti, le larve possono avere un elevato contenuto proteico e costituiscono un’alternativa sostenibile e a basse emissioni di carbonio.

Proprio per questo motivo, la decisione della Commissione sarà introdotta nell’ambito della strategia europea Farm to Fork, uno dei pilastri del Green Deal europeo. Farm to Fork cerca di garantire alimenti sani, accessibili e sostenibili agli europei, potenziando l’agricoltura biologica e la protezione dell’ambiente. In questo contesto, gli insetti sono identificati come una fonte di proteine che può sostenere la transizione verde della produzione alimentare.

Bugs: insetti nel piatto per sfamare il mondo

Nonostante tutti questi vantaggi, per il momento non sembra che gli insetti possano avere una fetta di mercato molto ampia in Europa. Secondo un’analisi diColdiretti, il 54% degli italiani considera gli insetti estranei alla cultura alimentare nazionale e non porterebbe mai a tavola la larva gialla della farina. Bisognerà però vedere se introdurli nella nostra dieta mediterranea sarà solo una questione di tempo.

Tarme della farina, l’Unione Europea le approva ufficialmente come cibo ultima modifica: 2021-05-18T14:03:11+02:00 da Carla Clúa Alcón
Tags:
Tarme della farina, l’Unione Europea le approva ufficialmente come cibo ultima modifica: 2021-05-18T14:03:11+02:00 da Carla Clúa Alcón

Laureata in giornalismo, vive a cavallo tra l'Italia e la Spagna. Nata nel 1996 a Tarragona (Catalogna), sta conseguendo una Laurea Magistrale in Scienze Internazionali all'Università di Torino. Ha lavorato in diversi media spagnoli, televisione, radio e giornali. Le sue passioni sono viaggiare, scrivere, conoscere la politica e imparare le lingue –ne parla sei!-. Amante del buon cibo, è sempre alla ricerca del sole e del mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Alimentazione

Go to Top