eHabitat.it

L’orso più grande della Romania ucciso dal principe del Liechtenstein

orso ucciso dal principe del liechtenstein

orso

L’orso più grande della Romania è stato ucciso. Varie associazioni animaliste si schierano contro il principe Emanuel del Liechtenstein che avrebbe ucciso l’animale con il pretesto di eliminare un’orsa che causava danni alle famiglie della zona.

L’orso più grande della Romania è stato ucciso lo scorso marzo, durante una battuta di caccia, dal principe Emanuel del Liechtenstein.

A riportare la tragica notizia arrivata sono i gruppi ambientalisti Agent Green e Vgt.

Secondo queste associazioni, la morte dell’animale sarebbe dovuta a una vera e propria azione di bracconaggio.

Sudafrica, vietato l’allevamento di leoni per la caccia… ma non la caccia

Pagando la cifra di 7000 euro, il principe aveva ottenuto dal Ministero dell’Ambiente rumeno una deroga al divieto di caccia per eliminare un cucciolo di orsa che aveva danneggiato alcune proprietà in un’area protetta vicino ai monti Carpazi della Romania.

Il principe, tuttavia, non avrebbe ucciso l’orsa, ritenuta una minaccia per le famiglie della zona.

A finire nel suo mirino è stato, infatti, un maschio che viveva nelle profondità della foresta e che non faceva male a nessuno.

Questo esemplare, soprannominato Arthur, aveva 17 anni ed era l’orso bruno più grande osservato in Romania e probabilmente il più grande vivente nell’Unione Europea.

“Mi chiedo come il principe abbia potuto confondere una femmina che frequenta il villaggio con l’esemplare più maestoso che viveva nella foresta. È chiaro che il principe non sia venuto per aiutare i residenti della zona a risolvere un problema, ma piuttosto per uccidere l’orso e portarsi a casa il trofeo più grande da appendere al muro. Abbiamo a che fare con un caso di bracconaggio, dal momento che hanno sparato all’orso sbagliato” ha detto Gabriel Paun, presidente dell’Agent Green.

Le arti marziali di Jackie Chan per difendere i pangolini dalla minaccia del bracconaggio e dell’estinzione

L’orso bruno è una specie protetta dalla legislazione europea e dalla Convenzione di Berna.

Tuttavia le deroghe al divieto di caccia esistono e si attuano in casi estremi. Il metodo letale, infatti, rappresenta l’ultima risorsa quando ogni altra alternativa, incluso il trasferimento, risulta fallita.

[Foto:https://www.facebook.com/agentgreen.ro]

L’orso più grande della Romania ucciso dal principe del Liechtenstein ultima modifica: 2021-05-12T14:29:18+02:00 da Fabrizio Simone
Exit mobile version