Giornata internazionale della lotta contadina

Giornata internazionale della lotta contadina, agitazioni in India per le nuove leggi sull’agricoltura

in Agricoltura|Coltivare|News
Giornata internazionale della lotta contadina, agitazioni in India per le nuove leggi sull’agricoltura ultima modifica: 2021-04-17T00:01:49+02:00 da Fabrizio Simone
da

La Giornata internazionale della lotta contadina si celebra il 17 aprile di ogni anno. In India continuano le proteste degli agricoltori contro le tre nuove leggi che liberalizzano il mercato agricolo.

La Giornata internazionale della lotta contadina ricorda il massacro di Eldorado dos Carajás del 1996 in cui 19 contadini che manifestavano pacificamente persero la vita per mano della polizia brasiliana. Ogni anno, questa Giornata, giunta al suo venticinquesimo anniversario, intende puntare i riflettori sullo sfruttamento della terra e dei piccoli produttori.

Dieta caporalato free, la campagna di Slow Food Youth Network contro lo sfruttamento nel settore agricolo

Il tema che da sempre accompagna questa ricorrenza è quello della sovranità alimentare. Con essa si intende il diritto dei popoli a produrre cibo salutare, nutriente e appropriato a livello sostenibile ed ecologico.

Tra i diritti, c’è anche quello delle comunità locali che possono usare risorse naturali del proprio territorio e decidere circa il proprio sistema alimentare e produttivo.

Overshoot Day 2020, l’effetto Coronavirus rallenta il consumo delle risorse naturali

Quest’anno, la Giornata internazionale della lotta contadina non può non far pensare alle forti proteste degli agricoltori indiani. Proteste che vanno avanti, ormai, da diversi mesi.

Tutto è cominciato a settembre 2020, quando il governo del Primo ministro Narendra Modi ha approvato in parlamento tre nuove leggi sull’agricoltura che liberalizzano il mercato agricolo.

Gli agricoltori indiani, grazie a queste nuove leggi, hanno la possibilità di vendere i loro prodotti a qualsiasi prezzo e non sarebbero più costretti a cedere i raccolti ai depositi statali che garantivano un prezzo fisso.

Tuttavia, questo nuovo sistema non piace ai coltivatori poiché temono che le grandi aziende possano monopolizzare il mercato con dei prezzi più sfavorevoli.

Oltretutto, queste nuove leggi sono state elaborate senza consultare i diretti interessati che costituiscono più della metà della popolazione.

Nel corso di queste proteste, il governo indiano è ricorso persino al blocco di Internet, ordinato dal ministro degli interni per impedire ai manifestanti di organizzarsi.

A seguito di queste forti agitazioni, il governo ha proposto una rinegoziazione delle leggi che, tuttavia, non ha incontrato la fiducia degli agricoltori. Le proteste continuano, dunque, ad andare avanti.

[Photo by Nandhu Kumar on Unsplash]

Giornata internazionale della lotta contadina, agitazioni in India per le nuove leggi sull’agricoltura ultima modifica: 2021-04-17T00:01:49+02:00 da Fabrizio Simone
Tags:
Giornata internazionale della lotta contadina, agitazioni in India per le nuove leggi sull’agricoltura ultima modifica: 2021-04-17T00:01:49+02:00 da Fabrizio Simone

Nato a Torino dopo essersi diplomato al Liceo di Scienze Umane ha iniziato gli studi al Dams. È ora al terzo anno e oltre allo studio si dedica alle sue passioni che comprendono la scrittura e la lettura di libri e fumetti. Ama andare a correre, disegnare e guardare più film e serie tv possibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Agricoltura

Go to Top