Lavori in corto

Lavori in corto, eHabitat sostiene e partecipa all’ottava edizione del concorso cinematografico nazionale

in Ambiente|Cinema|News
Lavori in corto, eHabitat sostiene e partecipa all’ottava edizione del concorso cinematografico nazionale ultima modifica: 2021-04-09T15:51:20+02:00 da Fabrizio Simone
da

Lavori in corto, il concorso cinematografico, che affronta tematiche sociali, vede il sostegno e la partecipazione di eHabitat

Lavori in corto è un concorso e festival cinematografico nazionale, fondato nel 2012 dall’Associazione Riccardo Braghin e curato dall’Associazione Museo Nazionale del Cinema (AMNC), ed è rivolto ai giovani autori under 35.

Lo scopo è quello di affrontare tematiche sociali attraverso il linguaggio audiovisivo. Quest’anno, ricorre il decimo anniversario dalla scomparsa dell’attivista per i diritti umani e reporter Vittorio Arrigoni.

In occasione di questo anniversario, giovedì 15 aprile l’AMNC lancia il bando dell’ottava edizione di Lavori in corto.

Il sottotitolo è Restiamo umani per ricordare l’adagio con il quale Arrigoni concludeva i suoi articoli dalla Palestina.

La pubblicazione del bando è accompagnata dalla proiezione del film documentario #387 di Madeleine Leroyer (2019, 66′, Francia, Belgio, Italia), co-prodotto da Enrica Capra di GraffitiDoc.

Il film affronta il delicato tema dei migranti e si potrà vedere gratuitamente online su Streen.org. Sarà disponibile a partire dalle ore 18.00 del 15 aprile per ventiquattro ore.

Louise Michel, Banksy acquista una nave per salvare i migranti che tentano di raggiungere l’Europa

Il concorso

Sul bando, inoltre, si può leggere un commento di Vittorio Sclaverani, presidente dell’AMNC: “Da sempre lo spirito che accompagna il concorso è quello di lavorare sui temi più urgenti del nostro presente con il doppio obiettivo di documentare e denunciare ingiustizie da una parte e, allo stesso tempo, di raccontare esperienze positive e buone pratiche da diffondere tra la cittadinanza e nelle nostre comunità.”

Il concorso si concentrerà, dunque, sulle minoranze per rivolgersi a tutti coloro che chiedono maggiori diritti in ambito civile, politico, religioso, lavorativo e ambientale.

Disuguaglianza climatica, la crisi ambientale ha inasprito le disparità

eHabitat ha scelto di sostenere il progetto e parteciperà attivamente al concorso grazie a una giuria composta da nostri redattori. Il nostro compito sarà, quindi, quello di assegnare una menzione speciale al miglior film che tratta tematiche ambientali.

Saranno accolti film e cortometraggi di ogni genere purché non superino i 30 minuti. Inoltre, è importante che i progetti siano realizzati in una data non antecedente al 1 gennaio 2019. I film che non rispettano questi parametri verranno valutati come opere Fuori concorso.

L’iscrizione è gratuita, quale miglior occasione per presentare i vostri progetti?

[Cover Image @lavorincorto]

Lavori in corto, eHabitat sostiene e partecipa all’ottava edizione del concorso cinematografico nazionale ultima modifica: 2021-04-09T15:51:20+02:00 da Fabrizio Simone
Tags:
Lavori in corto, eHabitat sostiene e partecipa all’ottava edizione del concorso cinematografico nazionale ultima modifica: 2021-04-09T15:51:20+02:00 da Fabrizio Simone

Nato a Torino dopo essersi diplomato al Liceo di Scienze Umane ha iniziato gli studi al Dams. È ora al terzo anno e oltre allo studio si dedica alle sue passioni che comprendono la scrittura e la lettura di libri e fumetti. Ama andare a correre, disegnare e guardare più film e serie tv possibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Ambiente

Go to Top