Banksy-Aachoo!!

Banksy, nuova opera nell’era del Covid

in Arte|Coronavirus|Cultura
Banksy, nuova opera nell’era del Covid ultima modifica: 2020-12-12T08:00:36+01:00 da Fabrizio Simone
da

Banksy è tornato con una nuova opera, un murale dipinto a Totterdown, città natale dell’artista. Si intitola Aachoo!! e sembra essere un chiaro riferimento alla pandemia da Covid.

Banksy è tornato.

Questa volta ha realizzato un nuovo murale a Totterdown, sobborgo di Bristol e città natale dell’artista inglese.

Banksy a Nottingham: ecco la bambina con l’hula-hoop, nuova opera del celebre street artist?

Per la precisione, il murale è stato realizzato in una delle vie più note di Bristol, Vale Street, famosa per la sua pendenza.

Il titolo dell’opera è emblematico: “Aachoo!!“( versione inglese dello starnuto). Le opere di Banksy sono spesso caratterizzate da un forte legame con l’attualità. Viene, dunque, naturale pensare che lo street artist abbia voluto riferirsi alla pandemia che ha scosso il mondo intero in questo 2020.

Il murales raffigura una anziana signora, con un foulard in testa, una borsetta e un bastone da passeggio, che starnutisce così forte da far volare via la dentiera. Sono ben evidenziate le goccioline dello starnuto che, come ormai noto, sono veicolo di trasmissione di malattie infettive (come il Covid-19).

Giornata mondiale dell’Ambiente 2020, 15 murales dal mondo per celebrarla

Poche ore dopo che le foto dell’opera sono circolate sui social, è arrivata la rivendicazione ufficiale di paternità da parte dello stesso artista sul suo profilo Instagram.

A destare maggior curiosità è il fatto che, nel post dell’artista, oltre al disegno impresso su una casa di Vale Street, c’è una foto in cui si vede un uomo che finge di venire investito dallo starnuto della signora. L’uomo ha un ombrello che sembra quasi volargli via e in molti si stanno chiedendo se il signore non possa essere lo stesso Banksy.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Banksy (@banksy)

Un reporter di un quotidiano locale, il Bristol Live, ha spiegato che l’uomo si chiama Rob. Va sottolineato che una delle teorie più diffuse è che Banksy sia Robin Gunningham, un uomo originario di Yate e che ha frequentato la Bristol Cathedral Choir School.

Possibile che l’artista abbia voluto finalmente mostrarsi?

Al momento non ci sono conferme ufficiali, ma solo supposizioni che vanno ad accrescere l’aura di mistero che avvolge l’artista.

Banksy, nuova opera nell’era del Covid ultima modifica: 2020-12-12T08:00:36+01:00 da Fabrizio Simone
Tags:
Banksy, nuova opera nell’era del Covid ultima modifica: 2020-12-12T08:00:36+01:00 da Fabrizio Simone

Nato a Torino dopo essersi diplomato al Liceo di Scienze Umane ha iniziato gli studi al Dams. È ora al terzo anno e oltre allo studio si dedica alle sue passioni che comprendono la scrittura e la lettura di libri e fumetti. Ama andare a correre, disegnare e guardare più film e serie tv possibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Arte

Go to Top