danza cuore a cuore prato mamme

Danza cuore a cuore: mamma e bebè, uniti, danzano all’unisono

in Genitori Green|Lifestyle
Danza cuore a cuore: mamma e bebè, uniti, danzano all’unisono ultima modifica: 2020-09-22T08:00:00+00:00 da Valentina Tibaldi
da

Danza cuore a cuore, ovvero danzare con il proprio bambino tenendolo stretto a sé. Un’emozione unica per le mamme che, grazie al babywearing, possono godere- appieno e in sicurezza- della musica e del contatto con il proprio piccolo.

La Danza cuore a cuore è un metodo certificato, nato dalla passione, dall’esperienza e dalle competenze di Elena Alessandra Zo. Madre, ballerina e consulente ClauWi® Trageschule, ha acconsentito a rispondere ad alcune domande.

Indossare il proprio bimbo: vantaggi e benefici del babywearing

Come nasce l’idea di offrire alle mamme lezioni di danza cuore a cuore?

“Sei anni fa è nato il mio primo bambino. Ero un’insegnante di danza classica, sono diventata mamma e da subito mi sono appassionata al babywearing. Un giorno, il piccolo aveva tre mesi, lo portavo in fascia e danzavamo cuore a cuore regolarmente. Ho pensato che fosse un’esperienza troppo bella per tenerla tutta per me. Così ho iniziato a progettare i primissimi corsi. Nella mia mente il corso doveva essere un momento di condivisione di Vita, Arte ed Emozione. Non esisteva nulla del genere in Italia. In un tempo in cui le mamme portatrici erano notevolmente meno rispetto a ora, era una bella scommessa, condita da un pizzico di follia. Ma a quanto pare non ero la sola a crederci. E da allora ho accompagnato centinaia di famiglie in questa esperienza unica”.

danza cuore a cuore lezione
Elena Alessandra Zo danza all’aperto con un gruppo di neo-mamme e di donne in dolce attesa. Foto @Giulia Verrastro

Perché può essere importante questo tipo di esperienza per le mamme future o neonate?

“La Danza cuore a cuore si pone come obiettivo il benessere psicofisico della diade (mamma e bimbo). Per le mamme in attesa danzare, in modo armonioso, attento e mirato, senza sforzi inopportuni o rischiosi come potrebbe capitare in una attività non specificatamente pensata, è da considerare un vero e proprio allenamento al parto.

Gli studi portano sempre più alla luce come una vita molto sedentaria possa essere controproducente al posizionamento corretto del bambino e a un bacino ben mobilizzato. Senza parlare dell’aspetto emotivo, del benessere portato da musica e movimento, compagnia e condivisione.

Per le neo-mamme un’attenzione particolare è posta sul lavoro posturale, di consapevolezza e tutela del pavimento pelvico e zona addominale, di mobilità della schiena anche ai fini di una respirazione migliore.

E poi l’emozione dei corpi a contatto, dei due cuori che danzano come in un solo corpo. I bimbi serenamente addormentati o teneramente incuriositi da ciò che li circonda. Bimbi che, come piccole spugne, apprendono e fanno propria, imparando ancora prima di parlare e di camminare, la potenza comunicativa di un corpo che danza”.

Una passione che si sta diffondendo grazie anche al progetto di formazione di nuovi insegnanti. Siamo curiosi, ce ne parli?

“Il corso di formazione per insegnanti è nato per rispondere a un’esigenza che sentivo crescere sempre più forte intorno a me. Spessissimo insegnanti e danzatrici di tutt’Italia mi contattavano per chiedermi se non avessi intenzione di formare insegnanti. Iniziava a prendere piede un pochino la moda delle attività in fascia e, con essa, il proliferare di realtà a volte non totalmente consapevoli e formate in modo specifico.

Ho riflettuto molto a lungo per dare alla luce, davvero come un figlio, il progetto che poi ho trasmesso in formazione. Nel 2018 mi sono sentita pronta per iniziare, abbiamo iniziato”.

Questo sarà il terzo anno di formazione, per una disciplina che vede già una trentina di insegnanti formate in tutta Italia, e una in Svizzera.

La formazione per insegnanti di Danza Cuore a Cuore mi ha arricchito a livello tecnico: sulla parte della diastasi dell’addome, del pavimento pelvico, della postura in rettilizzazione. Ora anche nelle consulenze di tutti i giorni, ho un’attenzione maggiore e più consapevole verso il corpo delle neomamme e delle donne in gravidanzaracconta Valentina De Ciechi, consulente del portare, insegnante di Danza Cuore a Cuore e titolare della fascioteca, marsupioteca e rete di mamme “FasciAmi con Amore”.

danza cuore a cuore lezione
La consulente babywearing Valentina De Ciechi durante una lezione di Danza cuore a cuore. Foto @Serena Gennero

Mi ha dato la gioia di sperimentare una nuova creatività insieme alla mia bimba e l’opportunità di far parte di uno splendido gruppo consolidato di donne, dove ci si confronta. Inoltre, un momento di Danza cuore a cuore offre la rara possibilità di mettere da parte tutte le incombenze quotidiane. Non c’è nient’altro da fare che stare con il proprio bimbo, lasciarsi guidare e godersi un momento di coccola reciproca. Un vero e proprio riscaldamento dell’anima”.

Yoga in gravidanza: per mamma e bimbo i benefici raddoppiano

Elena, come gestirete la formazione in quest’anno segnato dal Covid?

In autunno ci sarà una formazione per la prima volta, data la situazione, online. Piccoli gruppi, grande attenzione alla singola, grande sostegno alla crescita del percorso individuale. Non mi è mai interessato fare grandi numeri. Mi interessa invece che le mie ragazze, che avranno tra le mani una delle materie più preziose e delicate del mondo, siano preparate e sicure”.

Foto @Giulia Verrastro
Foto @Giulia Verrastro

“La grande novità in questo momento è che da inverno/primavera 2021 le insegnanti che lo desidereranno potranno seguire un aggiornamento con una professionista del babywearing inglese, che permetterà loro di rivolgere i propri corsi a un’altra magnifica categoria, che non volevo continuasse a sentirsi tagliata fuori: le mamme che portano non in fascia, ma con le loro braccia”. Vale a dire, la forma di babywearing più ancestrale e antica che esiste.

Danza cuore a cuore: mamma e bebè, uniti, danzano all’unisono ultima modifica: 2020-09-22T08:00:00+00:00 da Valentina Tibaldi
Tags:
Danza cuore a cuore: mamma e bebè, uniti, danzano all’unisono ultima modifica: 2020-09-22T08:00:00+00:00 da Valentina Tibaldi

Lettrice accanita e scrittrice compulsiva, trova in campo ambientale il giusto habitat per dare libero sfogo alla sua ingombrante vena idealista. Sulla carta è laureata in Lingue e specializzata in Comunicazione per la Sostenibilità, nella vita quotidiana è una rompiscatole universalmente riconosciuta in materia di buone pratiche ed etica ambientale. Ha un sogno nel cassetto e nella valigia, già pronta sull’uscio per ogni evenienza: vivere di scrittura guardando il mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Genitori Green

Go to Top