Cina vietato mangiare cani e gatti

Cina, vietato mangiare cani e gatti: sono animali da compagnia

in Alimentazione|Animali
Cina, vietato mangiare cani e gatti: sono animali da compagnia ultima modifica: 2020-04-11T14:49:39+00:00 da Lucia Giannini
da

In Cina vietato mangiare cani e gatti: nuova proposta di legge a Pechino, dopo la pandemia del Coronavirus.

La pandemia del Coronavirus ha cambiato il nostro stile di vita attuale, ma più di tutto ha provocato una serie di conseguenze importanti anche in quelle che saranno le abitudini future.

Pare, infatti, che sia proprio di questi giorni la decisione della Cina di rivedere le norme sul consumo di carne animale nel Paese, escludendo cani e gatti dalle specie considerate commestibili.

Già dichiarato illegale il commercio e consumo di animali selvatici

Già a fine febbraio il Comitato permanente del Congresso Nazionale del Popolo cinese aveva attuato una risoluzione che vietava in maniera definitiva il commercio illegale e il consumo di animali selvatici, al fine di tutelare la vita e la salute delle persone.

In seguito alla scoperta della probabile derivazione del Covid-19 dai pipistrelli, si è infatti reso necessario regolamentare il consumo di carne per salvaguardare la Salute pubblica.

Per questo motivo, dallo scorso febbraio, in Cina è proibita la caccia, il trasporto e la vendita di animali selvatici che crescono e si riproducono in natura.

Wet market: una petizione per chiederne la chiusura definitiva in tutto il mondo

In Cina vietato mangiare cani e gatti: una svolta epocale

La vera svolta, però, è arrivata in questi giorni: una proposta di legge voluta dal Ministero dell’Agricoltura e degli Affari rurali cinese prevede che anche cani e gatti non rientrino più nella categoria di animali commestibili.

Pare che a nutrirsi dei nostri più amati animali da compagnia, sia in realtà solo una minoranza della popolazione cinese, e che l’apice della mattanza venga raggiunto durante l’ormai tristemente famoso Festival di Yulin.

L’associazione americana Humane Society International Italia stima che siano tra i 10 e i 20 milioni i cani uccisi ogni anno per la loro carne, migliaia dei quali macellati proprio a Yulin, generando un giro d’affari di circa 20 miliardi di dollari.

Festival della carne di cane in Cina. Tiziano Ferro sostiene gli animalisti per fermare la strage di animali

Grazie alla recente proposta di legge cani e gatti avranno un nuovo stato giuridico: saranno considerati a tutti gli effetti animali da compagnia e non più “bestiame”.

Tra le motivazioni addotte dal testo di legge, oltre alla salvaguardia della pubblica salute, viene citato anche l’amore per la protezione degli animali.

Un gioioso traguardo, dunque, quello annunciato dai vertici cinesi, del quale speriamo possano beneficiare presto tutti gli amici a quattro zampe anche nel Paese di Mao.

Cina, vietato mangiare cani e gatti: sono animali da compagnia ultima modifica: 2020-04-11T14:49:39+00:00 da Lucia Giannini
Tags:
Cina, vietato mangiare cani e gatti: sono animali da compagnia ultima modifica: 2020-04-11T14:49:39+00:00 da Lucia Giannini

Laureta in Lingue e attualmente iscritta alla facoltà di Comunicazione e Culture dei Media, cerca di compensare agli obblighi della vita da impiegata, dando sfogo alla sua più grande passione: la scrittura. Appassionata d'arte, cultura, letteratura e amante degli animali, è sensibile alle ingiustizie e ama il libero confronto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Alimentazione

Go to Top