Infortuni sportivi

Infortuni sportivi: quali sono i più comuni e i rimedi naturali

in Benessere|Salute
Infortuni sportivi: quali sono i più comuni e i rimedi naturali ultima modifica: 2019-11-12T17:27:13+00:00 da Redazione eHabitat.it
da

Fare attività sportiva fa bene al nostro organismo e al nostro umore. Quali sono gli infortuni sportivi più comuni, come evitarli e come ricorrere ai rimedi naturali

È oramai cosa nota e innegabile che fare attività fisica faccia bene. I benefici che si possono ottenere non si limitano alla sfera fisica, ai muscoli e all’apparato muscolo scheletrico, è appurato oramai che faccia bene al nostro umore, ci dà più energie e una sensazione di benessere globale.

È anche vero però che, come tutte le cose che implicano uno sforzo fisico e l’uso di muscoli e articolazioni, anche l’attività sportiva non sia totalmente priva di rischi, anzi.

Se non praticato nel modo giusto, in base ai propri ritmi personali e alle proprie capacità, o anche per un colpo di sfortuna, lo sport può essere causa di traumi o infortuni di vario genere, che possono compromettere la nostra salute fisica e la qualità della vita anche per molto tempo.

Gli infortuni più comuni

Ma quali sono gli infortuni più comuni tra gli sportivi, amatoriali e non?
Prima di indicare gli infortuni o traumi più comuni occorre fare una distinzione fondamentale: gli infortuni si distinguono principalmente tra infortuni da sovraccarico o di tipo traumatico.

Infortuni da sovraccarico

Gli infortuni da sovraccarico si presentano in maniera progressiva, dopo sforzi fisici che vanno oltre alla nostra resistenza e possibilità.

Un infortunio molto comune è indubbiamente lo stiramento muscolare, una lesione che consiste in un allungamento eccessivo di uno o più muscoli. In seguito ad uno stiramento solitamente compare anche un ematoma nella parte interessata, a causa della rottura dei capillari.

Solitamente lo stiramento muscolare interessa i muscoli che si trovano nella parte superiore del corpo, ovvero schiena (soprattutto la zona lombare), ma anche addome, petto, spalle e collo. Per quanto riguarda la parte bassa del corpo, sono i muscoli del polpaccio e della coscia maggiormente a rischio di stiramento muscolare.

Per ciò che concerne le patologie da sovraccarico occorre precisare che spesso è più difficile individuarne le cause che hanno portato alla lesione in quanto non compaiono repentinamente ma poco a poco a causa di uno sforzo prolungato nel tempo.
Un esempio di lesione da sovraccarico molto diffusa è l’epicondilite, più conosciuta come “gomito del tennista” e la tendinite rotulea. In entrambi i casi, come accennato, la causa è la ripetizione prolungata nel tempo di uno sforzo e di una azione, soprattutto nel caso in cui manchi un adeguato trofismo muscolare o specie nel caso in cui lo sforzo o l’azione non venga compiuto nella maniera corretta.

Infortuni da trauma

Nel caso invece di infortuni da trauma, solitamente avvengono a seguito di un trauma, di un incidente più o meno significativo, come una botta, un colpo di frusta, una caduta ecc.

Tra gli infortuni da trauma più comuni ci sono sicuramente la distorsione della caviglia, per la quale basta una piccola distrazione o un movimento sbagliato, poi vi sono la lussazione della spalla, la rottura del menisco e in generale ogni tipo di frattura.

Nel caso in cui la lesione sia costituita da una infiammazione delle articolazioni o dei muscoli può essere utile l’applicazione di farmaci antinfiammatori in gel, che penetrando nelle articolazioni riescono a dare sollievo immediato al dolore.

Nella maggior parte dei casi comunque, l’uso dei farmaci va soltanto ad accompagnare i rimedi più diffusi per far passare il dolore, che sono del tutto naturali.

Rimedi naturali

Per le tendiniti e simili, la terapia ideale infatti consiste in una combinazione di riposo, applicazione di ghiaccio, stretching e soprattutto di tempo e pazienza per recuperare. Non si deve mai avere fretta di tornare sul campo o in pista fino a che non si è davvero guariti.

Esistono inoltre molti rimedi del tutto naturali che aiutano ad alleviare il dolore e a facilitare la guarigione.
In primis, come già accennato, la critoterapia, ovvero la terapia del freddo. L’applicazione di ghiaccio nella zona infiammata porta subito un immediato sollievo, l’importante è non eccedere con i tempi, è meglio che l’applicazione del ghiaccio non superi i dieci minuti per evitare di provocare arrossamenti della cute.

Un altro rimedio naturale di comprovata efficacia è l’”artiglio del diavolo”, una pianta antichissima dalle note proprietà decontratturanti e sfiammanti usata già nel Medioevo. È possibile trovarla in farmacia come ingrediente di creme o compresse e offre un valido aiuto nel ripristinare la normale mobilità articolare.

Dagli esempi indicati di infortuni risulta evidente quanto sia importante stare all’erta e impegnarsi nel cercare il più possibile di evitarli. Perdere i vantaggi e i risultati ottenuti con la pratica sportiva è fin troppo facile e veloce a seguito di un infortunio.

Senza contare che questi infortuni o traumi, molti dei quali apparentemente innocui, possono invece avere una ripercussione negativa sulla qualità della vita di tutti i giorni, e purtroppo anche per tempi molto lunghi.

La prima cosa da fare quando ci si appresta a praticare sport o qualsiasi attività fisica, in primo luogo è chiedersi quali siano le nostre possibilità e i nostri limiti e di conseguenza non strafare. La seconda cosa fondamentale, vale la pena ripeterlo, è lo stretching, 10 minuti di allungamento muscolare prima e dopo l’attività sportiva possono salvare da mesi e mesi di dolori o riposo forzato.

Infortuni sportivi: quali sono i più comuni e i rimedi naturali ultima modifica: 2019-11-12T17:27:13+00:00 da Redazione eHabitat.it
Tags:
Infortuni sportivi: quali sono i più comuni e i rimedi naturali ultima modifica: 2019-11-12T17:27:13+00:00 da Redazione eHabitat.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Benessere

Go to Top