eHabitat.it

Vitamina D: come assumerla e come prevenire eventuali carenze

Per assicurarsi la salute delle ossa è importante garantire un sufficiente apporto di vitamina D. Basta esporsi per pochi minuti al sole per fare il pieno di questo complesso vitaminico durante tutto l’anno.

La vitamina D è un complesso vitaminico che si rivela indispensabile per favorire l’assorbimento del calcio.

Quest’ultimo a sua volta serve per la formazione e la salute delle ossa e dei denti. I rischi relativi ad eventuali carenze si osservano soprattutto in caso di osteroporosi nell’adulto e rachitismo nello sviluppo infantile.

Vitamina D come assumerla

Per fare scorte di questa importante vitamina è importante innanzitutto esporsi al sole.

La luce solare, infatti, ne è la principale fonte ma sono sufficienti circa 30 minuti al giorno per fare il “pieno”. Di certo in alcuni periodi dell’anno, come quello estivo, sarà più facile garantire questo rifornimento senza però rischiare pericolosi eritemi. Anche nel corso dell’inverno si può stimolare la produzione di questa vitamina non facendo mancare passeggiate, escursioni e altre attività all’aria aperta.

Vitamina D: indica un complesso vitaminico indispensabile per la formazione e la salute di ossa e denti.

Anche l’alimentazione fornisce un discreto aiuto per assicurare la giusta presenza di questo complesso vitaminico. In particolare, alcuni cibi come pesce, tuorlo d’uovo e latticini (soprattutto burro e formaggi grassi) ne possiedono maggiori concentrazioni. Tuttavia, è bene ricordare che solo una ridotta parte della vitamina D viene assimilata grazie alla dieta.

Vitamina D: per evitare carenze è importante esporsi alla luce solare anche durante l inverno

Vitamina D carenza

Il livello ottimale di questa vitamina tende ad essere compreso tra i 30 e i 100 ng/mL. Si parla di insufficienza quando il dosaggio nel sangue oscilla tra i 10 e i 30 ng/mL. La carenza vera e propria, invece, si osserva per livelli inferiori a 10 ng/mL. I sintomi solitamente sono silenti ma possono presentarsi con debolezza muscolare, fragilità ossea e rachitismo nei bambini.

Durante il periodo autunnale può essere consigliato il controllo di questo complesso vitaminico per verificare se è stato accumulato nelle giuste quantità.

In caso di carenza si può optare per l’assunzione di integratori, solo su consiglio medico. Questi ultimi possono essere consigliati anche a chi non ha possibilità di esporsi al sole per abitudini di vita o condizioni climatiche.

Vitamina D: come assumerla e come prevenire eventuali carenze ultima modifica: 2018-08-19T08:00:19+02:00 da GreenElle
Exit mobile version