eHabitat.it

Delta del Po in bici: 4 itinerari escursionistici per safari su due ruote adatti a tutti

Anche in Italia si può realizzare un safari degno di essere ricordato. Gli itinerari del Parco del Delta del Po offrono panorami unici e un grande patrimonio di biodiversità.

Delta del Po in bici: all’interno del parco che comprende un vasto territorio si può effettuare un vero e proprio safari su due ruote.

Il Parco si estende tra Veneto ed Emilia Romagna ed è patrimonio dell’Umanità Unesco. Ospita, infatti, un grande patrimonio di biodiversità e offre panorami naturali di grande bellezza.

Delta del Po in bici: itinerari

L’escursione in bici si articola in 4 possibili itinerari adatti a tutti.

1) Il bosco della Mesola, chiamato anche Gran bosco o Boscone, è una foresta di lecci e querce.

Pedalando all’ombra di questi alberi si potranno ammirare esemplari di daini. Facili da avvistare sono anche le tartarughe di acqua e di terra. Per i cervi, invece, occorre addentrarsi nella parte più interna e selvaggia della riserva naturale prenotando un’escursione guidata dalle guardie forestali.

Delta del Po in bici: un itinerario cicloturistico è quello della sacca degli Scardovari, nella parte veneta del Delta.

2) La sacca degli Scardovari si trova poco più a Nord del bosco della Mesola, nella parte marina del Delta del Po in territorio veneto. Questo secondo itinerario naturalistico consente di vedere cormorani e uccelli acquatici, presenti soprattutto nel periodo invernale.

3) Il percorso che unisce il Lido di Volano al Lido delle Nazioni si trova nella parte ferrarese del Delta del Po. Qui avrete l’opportunità di scorgere i bellissimi cavalli della Camargue, che amano sguazzare nell’acqua delle paludi.

Delta del Po in bici: nella parte ferrarese del Delta si possono ammirare gli splendidi cavalli della Camargue.

4) Infine, nell’area intorno a Comacchio si accede al vero paradiso del delta, dove continuare questo particolare safari su due ruote. L’itinerario comprende le saline di Comacchio, dove sono ospitati esemplari di uccelli rari e di grande bellezza. Tra questi meritano un occhio di riguardo l’avocetta e il gabbiano corallino.

Pedalando sull’argine da Boscoforte e valle Furlana a Volta Scirocco, si potranno ammirare aironi e falchi di palude. Qui si trovano anche  i meravigliosi fenicotteri rosa, presenti a centinaia negli specchi d’acqua.

Delta del Po in bici: consigli utili

Questi tragitti sono adatti a tutti e non richiedono particolare esperienza con la bici. Non sono presenti, infatti, pendenze o salite impegnative. Trattandosi di un itinerario prevalentemente sterrato, è preferibile però utilizzare una mountain bike.

Il periodo sconsigliato per questo tipo di escursione è quello della piena estate. L’eccessivo caldo e la presenza di insetti può rendere poco piacevole il tragitto.

Meglio, invece, scegliere le condizioni climatiche più favorevoli della stagione primaverile e autunnale.

Percorrere questi itinerari su due ruote è la scelta ideale per un’immersione nella natura a 360 gradi.

Delta del Po in bici: 4 itinerari escursionistici per safari su due ruote adatti a tutti ultima modifica: 2018-03-26T13:30:37+02:00 da GreenElle
Exit mobile version