eHabitat.it

Emicrania: rimedi naturali e buone prassi contro il mal di testa

Tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo sofferto del dolore pulsante tipico dell’emicrania. Per chi soffre solo talvolta o periodicamente di questo disturbo, esistono accorgimenti e rimedi naturali prima di cedere all’impiego di farmaci.

L’emicrania è un disturbo neurologico solitamente monolaterale. Le cefalee, infatti, colpiscono spesso solo metà della testa e si accompagnano ad altri sintomi. Tra questi sono frequenti nausea, vomito e maggiore sensibilità alla luce e al suono. Il dolore, di tipo pulsante, può essere più o meno grave e avere una durata variabile da 2 a 72 ore. Chi soffre di questa patologia può lamentare una fase di aura, precedente o contemporanea al dolore. Si tratta di un disturbo focale transitorio che comporta sintomi visivi, motori o sensoriali.

Emicrania cronica

Emicrania: spesso è associata ad una maggiore sensibilità alla luce e al suono

Oltre alla forma episodica, questo disturbo può manifestarsi in forma cronica, cioè con sintomi ricorrenti e frequenti. In questi casi la patologia diventa piuttosto invalidante per il corredo sintomatologico con cui si presenta. Colpisce soprattutto la popolazione femminile e tende ad avere una remissione spontanea dopo i 50 anni. Non sono del tutto chiare le cause scatenanti, ma si ipotizza che i cambiamenti fisiologici dovuti a variazioni dei livelli ormonali possano giocare un ruolo significativo. Sono tuttavia numerosi anche altri fattori correlati all’insorgenza del mal di testa. L’assunzione di alcuni alimenti, l’alterazione del ritmo sonno-veglia, l’eccessivo stress o stato ansioso e fattori ambientali possono contribuire al dolore cronico.

Emicrania: rimedi

Prima di intraprendere particolari trattamenti terapeutici è allora importante modificare, se possibile, le condizioni che favoriscono l’insorgenza del disturbo. Tra i rimedi facili da adottare troviamo:

Emicrania: cura

Emicrania: tisana allo zenzero o infuso alla menta possono alleviarne i sintomi.

Lo zenzero si rivela ancora una volta potenzialmente efficace per trattare un disturbo in modo naturale. In particolare, è consigliato sia per le sue proprietà antinfiammatorie sia per la capacità di contrastare il senso di vomito.

Piante come melissa e passiflora sono indicate come trattamenti fitoterapia contro i sintomi algici grazie alle proprietà sedative e ansiolitiche. Tra le erbe con simili proprietà, si può annoverare anche la camomilla e la valeriana. In questi casi sembra rivelarsi particolarmente adatta anche la menta, da preparare in infuso, grazie all’azione antispasmodica e antinevralgica. L’agnocasto, invece, è consigliato soprattutto per riequilibrare i livelli ormonali ed è utile per contrastare il mal di testa quando è legato al ciclo mestruale.

Quando il dolore diventa insopportabile, si può ricorrere ad un’adeguata terapia farmacologica. Solitamente è prevista l’assunzione di antidolorifici ed eventualmente di antiemetici, per contrastare la nausea associata.

Emicrania: rimedi naturali e buone prassi contro il mal di testa ultima modifica: 2017-03-14T13:30:51+01:00 da GreenElle
Exit mobile version