eHabitat.it

Alla scoperta delle alghe: un tocco d’Oriente a tavola

Tipiche della cucina tradizionale cinese e giapponese, le alghe marine costituiscono un alimento ricco di notevoli proprietà nutritive, sebbene siano poco diffuse sulle nostre tavole.

Spesso guardate con diffidenza da chi preferisce sapori più familiari, le alghe sono in realtà una miniera di oligoelementi, sali minerali (tra cui iodio, calcio, fosforo, magnesio e potassio) e vitamine (anche B12 in alcuni tipi di alghe). Si rivelano un ingrediente ideale anche nell’alimentazione di vegetariani e vegani per l’alto contenuto proteico.

Alghe in cucina

Esistono diverse tipologie di alghe che possiamo imparare a conoscere e ad abbinare a varie pietanze:

Le alghe kombu sono utili per la cottura dei legumi
Le alghe wakame sono un ingrediente della zuppa di miso
Le alghe nori avvolgono i famosi ‘maki’ della cucina giapponese

Alghe: controindicazioni

Le alghe si possono acquistare nei negozi specializzati e nelle erboristerie; solitamente si acquistano secche per cui è necessario metterle in ammollo per idratarle e consumare.

È  importante, tuttavia, controllarne la provenienza ed evitarne un uso eccessivo, soprattutto a causa dell’elevato contenuto di iodio nei soggetti ipertiroidei.

Alla scoperta delle alghe: un tocco d’Oriente a tavola ultima modifica: 2016-08-27T08:30:36+02:00 da GreenElle
Exit mobile version