Gruppo Bike Pride_Corona Verde

In bici su una corona. Si può!

in Mobilità|Muoversi|Natura
In bici su una corona. Si può! ultima modifica: 2016-03-15T08:00:20+00:00 da Alessandra Cavone
da

C’è quella di pietre preziose, quella di alloro, quella di spine ma ce n’è anche una che non circonda un capo bensì una città. E’ la Corona Verde che cinge la Città di Torino, un progetto strategico della Regione Piemonte per valorizzare la rete naturale dei parchi, fiumi, e aree agricole attorno all’area urbana. Partito nel 2001, il progetto vede coinvolti più di 90 comuni e ha finanziato una serie di interventi migliorativi dei percorsi ciclopedonali lungo i fiumi, interventi per la sistemazione delle sponde, la ricostruzione di aree boschive e parchi, il collegamento di strade, e per la valorizzazione del patrimonio storico culturale.

PARCO DELLA MANDRIA_ VENARIA _AEREA_PALAZZINA
Reggia di Venaria Photo Credits: Regione Piemonte

Sì perché c’è un’altra corona attorno a Torino ed è la Corona di Delizie, quella che si formerebbe unendo tra loro come fossero puntini le residenze più belle di Casa Savoia: la reggia di Venaria, la palazzina di caccia di Stupinigi, la basilica di Superga, il castello di Moncalieri, palazzo Carignano e molte altre!

Corona Verde mira quindi a integrare i nodi d’interesse architettonico culturali con quelli di interesse naturalistico attraverso le cosiddette greenways – strade immerse nel verde interdette ai veicoli a motore – e le ciclopiste.

Photo Credits: Comune di Cafasse
Photo Credits: Comune di Cafasse

Bike Pride Fiab Torino ha sfruttato al meglio questa opportunità organizzando domenica 13 marzo 2016 un giro in bici proprio lungo questi percorsi. Ce ne parla Elisa Gallo di Bike Pride “Siamo partiti in una trentina da Piazza Castello, abbiamo attraversato il Parco Colletta, toccato i comuni diVillaretto, Borgaro Torinese, CirièVillanova CanaveseRobassomero, Parco della Mandria a Venaria per poi rientrare al Parco della Pellerina a Torino, percorrendo un totale di oltre 65 km quasi tutto su piste ciclabili! Il paesaggio è bello e il percorso in generale è piacevole e adatto a tutti, anche ai bambini, con un po’ di allenamento. Queste strade ciclabili non hanno nulla da invidiare a quelle più famose d’Europa, ma in alcuni tratti non reggono minimamente il paragone in termini di manutenzione e pulizia del percorso. Con noi c’erano anche gli amici della Ciclofficina del Cecchi Point per aiutare i partecipanti con qualche riparazione lungo la strada”.

Gruppo Bike Pride_Corona Verde
Photo credits: Bikepride.it

Natura, paesaggi, cultura ma anche occasioni per fare escursioni e un po’ di movimento all’aria aperta quasi a costo zero, e per i Torinesi, tutto a due passi da casa o meglio … a due colpi di pedale! C’è anche una app “Corona in Biciche aiuta ad orientarsi offrendo informazioni su ospitalità, natura e cultura, cibo e prodotti locali, sport e tempo libero, servizi per il ciclista.

In bici su una corona. Si può! ultima modifica: 2016-03-15T08:00:20+00:00 da Alessandra Cavone
Tags:
In bici su una corona. Si può! ultima modifica: 2016-03-15T08:00:20+00:00 da Alessandra Cavone

Ha fatto della sua passione per l'ambiente un lavoro. E' consulente per enti pubblici e aziende che aiuta nella riduzione dell'impatto ambientale e nelle strategie di sostenibilità. Lotta ogni giorno per il risveglio degli "uomini pigri" armata di piccoli gesti gentili. La potete incrociare per le strade dritte di Torino in sella alla sua bici verde a caccia di storie da raccontare, se non sta viaggiando o ballando...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Mobilità

Go to Top