Plastic Bag Free Day

Giornata mondiale senza sacchetti di plastica: il sogno si scontra con la realtà

in Educazione|Inquinamento
Giornata mondiale senza sacchetti di plastica: il sogno si scontra con la realtà ultima modifica: 2019-09-12T08:00:50+00:00 da Mariangela Campo
da

Oggi si celebra la Giornata mondiale senza sacchetti di plastica. A chiederne la celebrazione è stata la MCS, The Marine Conservation Society, la maggiore associazione inglese che si occupa di proteggere i mari del Regno Unito, attraverso la creazione di aree marine protette e una serie di campagne mirate, tra cui, dal 2009, la Plastic Bag Free Day.

sacchetto di plastica
Sacchetto di plastica in mare (Ph: Yurasits per Unsplash)

Qualche dato sui sacchetti di plastica e il consumo che ne facciamo

Nonostante il divieto del 2012 di usare sacchetti di plastica usa e getta, questi sono ancora ovunque: le nostre case ne sono piene, i mercati, così come le strade, i sentieri di campagna, i rami degli alberi, le spiagge, i mari, i corsi d’acqua.

Li usiamo distratti, senza chiederci quali danni possano provocare all’ambiente che ci circonda.

Ma la vita dei sacchetti di plastica non termina quando ce ne scordiamo: ci vogliono mesi per la loro raccolta, la separazione dagli altri rifiuti, il riciclo o il recupero. E queste operazioni costano una fortuna.

Secondo il WWF la plastica è il terzo materiale più diffuso sulla terra insieme all’acciaio e al cemento, e la sua produzione – nonostante le leggi adottate finora – continua a crescere di anno in anno: infatti è passata dai 15 milioni di quintali del 1964 agli oltre 300 milioni di oggi.

Secondo l’UNEP, il Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente, il più grande produttore al mondo di rifiuti di plastica è la Cina. Tuttavia, se consideriamo la produzione di plastica pro-capite, il primato passa agli Stati Uniti, seguiti da Giappone e Unione Europea.

Mentre Africa e Medio Oriente, insieme, si fermano intorno al 7% e l’America Latina al 4% per la produzione di plastica.

Giornata mondiale senza sacchetti di plastica
Rifiuti di plastica nei boschi (Ph: Samuel Zeller per Unsplash)

I rifiuti di plastica

Sembra facile usare i sacchetti di plastica e poi riciclarli, ma non è così.

È stato calcolato che, dalla metà del ‘900 a oggi, hanno circolato nell’ambiente circa 6,3 miliardi di tonnellate di plastica, quasi una tonnellata di rifiuti di plastica per ciascuno di noi. Di questi, ogni anno, circa 8 milioni finiscono in mare. Secondo uno studio pubblicato su Nature Scientific Reports nel 2025 ci sarà una tonnellata di plastica ogni 3 tonnellate di pesci. Ed entro il 2050 negli oceani ci sarà più plastica che pesci.

rifiuti domestici
Rifiuti domestici nei sacchetti di plastica (Ph: Brian Yurasits per Unsplash)

Perché i sacchetti di plastica inquinano?

Ogni sacchetto di plastica impiega anni per disperdersi nell’ambiente. Ma non è il solo motivo per cui i sacchetti di plastica usa e getta inquinano:

  1. Hanno una vita utile breve, non supera i 12 minuti
  2. Secondo Legambiente solo tra America ed Europa si usano ancora circa 100 miliardi di sacchetti ogni anno, per produrre i quali si impiegano circa 910mila tonnellate di petrolio
  3. Sono difficili da smaltire: il riciclo di un sacchetto di plastica usa e getta costa molto di più della sua produzione
  4. Molti animali marini muoiono a causa dei sacchetti di plastica dispersi nelle acque: per strangolamento, soffocamento o blocco intestinale
  5. I costi per rimuovere le particelle di plastica dal terreno coltivabile sono più alti di quelli che servono a mettere fuori produzione i sacchetti stessi

Cosa possiamo fare?

Compriamo buste riutilizzabili per la spesa.

L’unico accorgimento da prendere con le buste riutilizzabili è pulirne il fondo a ogni utilizzo, per evitare il deposito di residui di cibo.

Per ridurre ulteriormente il nostro impatto sul pianeta è possibile anche realizzare da sè la borsa. In questo articolo vi spieghiamo quanto è semplice e divertente.

Giornata mondiale senza sacchetti di plastica: il sogno si scontra con la realtà ultima modifica: 2019-09-12T08:00:50+00:00 da Mariangela Campo
Tags:
Giornata mondiale senza sacchetti di plastica: il sogno si scontra con la realtà ultima modifica: 2019-09-12T08:00:50+00:00 da Mariangela Campo

Classe 1981, siciliana di origini e lombarda di adozione. È giornalista pubblicista, scrive per diverse testate online, svolge dei laboratori di giornalismo digitale nelle scuole medie ed elementari. Ha due bambini che le hanno insegnato a vivere green e a voler diffondere le buone pratiche della sostenibilità ovunque, soprattutto attraverso la scrittura. Ha studiato lettere, specializzandosi in scienze linguistiche italiane, perché è sempre stata convinta che solo imparando a parlare e a scrivere correttamente si possono diffondere messaggi che non si fraintendano. Ama leggere storie ai suoi figli e scovare sempre nuovi libri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Educazione

Go to Top