Ape-riciclo

Ape-riciclo: una coppetta di gelato in regalo per chi ricicla in spiaggia. Quando il marketing sposa le buone pratiche.

in Ambiente|Inquinamento|Natura|News|Rifiuti|Viaggi
Ape-riciclo: una coppetta di gelato in regalo per chi ricicla in spiaggia. Quando il marketing sposa le buone pratiche. ultima modifica: 2019-08-07T13:12:22+00:00 da Helleana Grussu
da

Accade in Sardegna, in alcune spiagge settentrionali, che un’azienda locale lungimirante – la Bolmea di Tempio Pausania che produce gelato a Km zero – ha deciso di proporre per tutta la settimana di Ferragosto, l’Ape-riciclo: la raccolta dei rifiuti in spiaggia in cambio di una golosa coppetta di gelato. L’iniziativa vuole essere un primo passo verso la lotta alla plastica che troppo spesso viene abbandonata nelle spiagge finendo per contribuire al già pesantissimo bilancio di presenza del materiale altamente inquinante nei nostri mari.

Ape-riciclo: come funziona

La “coppetta del riciclo” si potrà ottenere ritirando nei punti di raccolta delle cinque spiagge coinvolte (in calce i dettagli), dal 12 al 18 agosto tra le ore 18,00 e le 20,00, un secchiello vuoto da restituire colmo dei rifiuti raccolti in spiaggia. In cambio, il visitatore/turista/operatore ecologico improvvisato potrà gustarsi una coppetta con tre gusti a scelta, prodotta interamente con ingredienti sardi al 100% (quali il latte fresco, la panna, lo yogurt, la ricotta e l’acqua purissima che sgorga dalle sorgenti dei Monti del Limbara) godendo del tramonto sul mare e lasciando la spiaggia pulita.

Ape-riciclo: una coppetta di gelato in regalo per chi ricicla in spiaggia«Con questa iniziativa vogliamo promuovere tra i nostri partner e i nostri consumatori il rispetto dell’ambiente e del nostro territorio da cui ogni giorno raccogliamo le migliori materie prime per i nostri prodotti – spiega Marcello Muntoni, fondatore di Bolmea – anche per questo la nostra azienda è impegnata sin dal primo giorno a ridurre al minimo l’impatto ambientale, come dimostra ad esempio la scelta del nostro packaging, realizzato totalmente in cartone alimentare riciclabile».

Una volta consegnati i secchielli colmi, i rifiuti saranno differenziati dagli addetti, e pertanto successivamente pronti per essere riciclati.

Ecco le spiagge dove sarà attivo l’Ape-riciclo:

  • Spiaggia San Pietro Valledoria presso il chiosco l’Onda;
  • Spiaggia Li Feruli a Trinità d’Agultu presso il chiosco La Rena;
  • Spiaggia Ira di Porto Rotondo presso il chiosco Ale Summer;
  • Terza Spiaggia a Porto Istana presso il bar Atacama;
  • Spiaggia di Baia Cea Tortolì presso il chiosco Mari di Cea.

L’iniziativa di Bolmea, dimostra come un’azienda possa non solo investire in buone pratiche di sostenibilità e rispetto dell’ambiente, sia nei processi di produzione che in quelli di distribuzione, ma anche come un marketing intelligente possa di fatto estendere le buone pratiche ad un pubblico di consumatori vario e vasto sviluppando un’azione così forte e necessaria come quella a cui si rivolge l’ape-riciclo. Non mancate all’appuntamento più ecologico –  e goloso – dell’estate.Ape-riciclo: una coppetta di gelato in regalo per chi ricicla in spiaggiaNumerose iniziative per contrastare l’abitudine dell’usa e getta e per incentivare al riuso e riciclo sorgono in varie città, come dimostra la lodevole iniziativa attivata a Roma, Più ricicli Più viaggi.

Ape-riciclo: una coppetta di gelato in regalo per chi ricicla in spiaggia. Quando il marketing sposa le buone pratiche. ultima modifica: 2019-08-07T13:12:22+00:00 da Helleana Grussu
Tags:
Ape-riciclo: una coppetta di gelato in regalo per chi ricicla in spiaggia. Quando il marketing sposa le buone pratiche. ultima modifica: 2019-08-07T13:12:22+00:00 da Helleana Grussu

Sarda d’origine e piemontese d’adozione, con un passato nel settore teatrale, si occupa da una decina d’anni di ufficio stampa in ambito culturale ed è giornalista pubblicista. Si forma in area artistica tra Torino e Venezia, e dopo gli studi specifici e diverse esperienze lavorative sceglie la scrittura per raccontare le sue principali passioni. Sognatrice patologica, ama il mare, che porta sempre dentro di sé e ama le sfide, dove gioca sempre a carte scoperte. Particolarmente sensibile alle tematiche ambientali, ancora di più dopo essere diventata mamma, cerca di essere attiva nel campo con particolare attenzione al mondo dell’infanzia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Ambiente

Go to Top