Bambini e natura

Bambini e natura: consigli utili per piccoli esploratori estivi

in Educazione|Genitori Green
Bambini e natura: consigli utili per piccoli esploratori estivi ultima modifica: 2019-07-11T08:00:46+00:00 da GreenElle
da

Durante il periodo estivo lasciamo i bambini liberi di immergersi nella natura e proviamo ad assecondare la loro fisiologica tendenza all’esplorazione.

Bambini e natura: è un binomio che non richiede particolari artifici poiché favorito da una fisiologica propensione dei piccoli all’esplorazione.

Durante il periodo estivo la scoperta del mondo circostante è un allenamento importante per i bimbi desiderosi di conoscere ciò che li circonda.

Da soli o in compagnia dei coetanei, pur sotto l’attenta supervisione degli adulti, possono realizzare esperienze importanti utili alla crescita e al benessere psico-fisico.

Bambini e natura: un binomio vincente

L’estate è il momento migliore in cui lasciare che i più piccoli trascorrano tempo a diretto contatto con la natura. Solitamente non occorre particolare impegno da parte dei genitori affinché questo succeda.

Bambini e natura:
Bambini e natura: mare, montagna o campagna sono contesti ideali per stimolare e accrescere questo rapporto.

Spesso costretti per gran parte dell’anno a vivere in ambienti chiusi, i bambini non vedono l’ora che arrivi questo periodo per beneficiare pienamente del tempo all’aria aperta.

Al mare, in montagna o in campagna la naturale curiosità infantile trova la sua massima possibilità espressiva.

Bambini e natura: consigli utili

Un primo consiglio utile per i genitori è di lasciare che la capacità di esplorazione dei propri figli sia libera di manifestarsi. Nella maggior parte dei casi, basterà  eliminare distrazioni tecnologiche e fornire un contesto naturale in cui permettere loro di cimentarsi.

Bambini e natura
Per incentivare il rapporto con la natura, lasciamo i bambini liberi di correre e arrampicarsi sotto la supervisione degli adulti.

Pur mantenendo un’attenta supervisione, meglio quindi lasciare i bambini, già in grado di muoversi da soli, liberi di arrampicarsi su alberi o rocce. Il tutto, ovviamente, cercando di garantire allo stesso tempo le migliori condizioni di sicurezza.

Per una piena connessione con il mondo della natura, è fondamentale lasciare i piccoli liberi di interagire con l’ambiente. Sporcarsi, correre e cadere fa parte delle esperienze infantili a volte trascurate o inibite a favore di un’eccessiva apprensione genitoriale.

Stimolare l’interesse per la natura è possibile e facile da realizzare. Organizzare un pic-nic sulla spiaggia, fare campeggio oppure pianificare una gita in canoa sono alcuni delle possibili esperienze da condividere con tutta la famiglia.

Stare a contatto con la natura, abbandonando per un po’ l’iperconnessione tecnologica, aiuterà non solo i bambini ma tutti i componenti familiari, lasciando traccia di ricordi importanti e positivi e rinforzando i legami.

Bambini e natura: consigli utili per piccoli esploratori estivi ultima modifica: 2019-07-11T08:00:46+00:00 da GreenElle
Tags:
Bambini e natura: consigli utili per piccoli esploratori estivi ultima modifica: 2019-07-11T08:00:46+00:00 da GreenElle

Vive a Roma ma mantiene saldo il legame con il suo sud. Appassionata di scrittura sul web, si interessa a tutto ciò che ruota intorno al mondo 'verde': dall'alimentazione cruelty-free alla mobilità sostenibile, dalla cosmetica ai rimedi naturali, il tutto nell'ottica del benessere per l'uomo e l'ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Educazione

Go to Top