Datteri: benefici per la salute

Datteri: tutto ciò che devi sapere su questi preziosi frutti

in Alimentazione|Benessere
Datteri: tutto ciò che devi sapere su questi preziosi frutti ultima modifica: 2019-06-18T13:30:46+00:00 da Redazione eHabitat.it
da

Sebbene la maggior parte di noi li ricolleghi a contesti prettamente invernali, per via del loro uso nella preparazione di dolci e altri alimenti tipici dei mesi più freddi, i datteri sono dei frutti che andrebbero consumati tutto l’anno. Questi frutti hanno infatti delle proprietà estremamente benefiche per il nostro organismo, che dovrebbero essere sfruttate soprattutto nei momenti di maggiore affaticamento fisico e mentale.

Origini

Largamente diffusi nei paesi asiatici occidentali e nell’area mediterranea dell’Africa e coltivati anche in Sicilia, i datteri sono il frutto della Phoenix Dactilifera, la palma da datteri, una pianta che può arrivare fino a 30 metri di altezza. Il loro particolare nome proviene dal termine “daktylos” (che in greco significa “dito”), rimandando alla loro forma ovale allungata.

L’origine di questi frutti risale a molti secoli fa: già gli antichi Egizi, infatti, li utilizzavano per produrre una bevanda alcolica fermentata simile al nostro vino e per sfruttare le loro proprietà afrodisiache. Tra le tante varietà di dattero, la più dolce è la Deglet Nour, di origine algerina.

Proprietà

I datteri sono ricchi di nutrienti utilissimi per il nostro organismo, in particolare vitamine (A, B e C), sali minerali (soprattutto potassio, ferro, calcio, fosforo e magnesio) e fibre, e dunque di grande aiuto per contrastare i casi di colesterolo alto, anemia e stitichezza. Dato il loro alto contenuto di zuccheri naturali, poi, sono particolarmente indicati come merenda soprattutto per chi pratica sport, in quanto riescono a fornire energia immediata al corpo.

Datteri contro i tumori

Secondo quanto riportato da uno studio pubblicato sull’International Journal of Clinical and Experimental Medicine, i datteri sono anche ricchi di antiossidanti e, di conseguenza, contrastano lo sviluppo dei tumori. Gli antiossidanti, infatti, hanno un’azione frenante sui radicali liberi che danneggiano le nostre cellule e ci espongono al rischio di sviluppare dei tumori; il loro alto contenuto di polifenoli e di betaglucani, poi, riduce la riproduzione delle cellule cancerogene.

Meglio freschi o secchi?

Chi soffre di diabete o sta seguendo un regime alimentare ipocalorico dovrebbe prediligere i frutti freschi, in quanto presentano un contenuto più alto di vitamine e notevolmente più basso di zuccheri e calorie (circa 140 kcal per 100 grammi) rispetto ai frutti secchi (oltre 280 kcal). Poiché in gran parte dei supermercati può essere piuttosto difficile reperire i frutti secchi, la soluzione migliore ad oggi consiste nell’acquisto online di frutti freschi da fornitori affidabili: i datteri dei Fratelli Orsero, ad esempio, presentano tutte le caratteristiche tipiche del frutto fresco, conservandone le preziose proprietà. Chi fa sport, però, può sfruttare i benefici dei datteri in qualsiasi forma, che provvederanno a fornire energia in caso di affaticamento e di debolezza. Da evitare, invece, quelli ricoperti di zucchero: sicuramente molto gustosi, ma eccessivamente calorici.

Datteri: tutto ciò che devi sapere su questi preziosi frutti ultima modifica: 2019-06-18T13:30:46+00:00 da Redazione eHabitat.it
Tags:
Datteri: tutto ciò che devi sapere su questi preziosi frutti ultima modifica: 2019-06-18T13:30:46+00:00 da Redazione eHabitat.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Alimentazione

Go to Top