ambiente e cinema

Ambiente, cultura e spettacolo: l’arte è militante e viva nella difesa dell’ambiente

in Cinema|Clima|Cultura
Ambiente, cultura e spettacolo: l’arte è militante e viva nella difesa dell’ambiente ultima modifica: 2019-05-19T08:00:38+00:00 da Barbara Pignataro
da

L’ambiente protagonista: cinema, teatro e musica raccontano storia, bellezza, sfruttamento e declino della natura calpestata dall’uomo in un seminario rivolto ai giornalisti.

Non più palcoscenico di commedie e drammi ma fulcro della narrazione: l’ambiente protagonista in teatro, al cinema, nei suoni. Il panorama dell’arte è cambiato, fotografia, video art, scultura e pittura rivolgono il pensiero al Pianeta. Attraverso la cultura si vuole sensibilizzare più gente possibile su un tema urgente che coinvolge tutti: lo stato della salute della Terra e la conseguente sopravvivenza dell’umanità.

Se ne è parlato a Roma all’Auditorium del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, lunedì 15 aprile in occasione dell’evento formativo: Ambiente, cultura e spettacolo. Organizzato da FIMA – Federazione Italiana Media Ambientali, l’incontro, moderato da Franco Fradocchi, ha visto diversi relatori confrontarsi sul rapporto tra ambiente e cultura e sugli strumenti più efficaci per diffondere messaggi ambientali.

CinemAmbiente. Gaetano Capizzi al Ministero dell'Ambiente presenta CinemAmbiente Junior
Gaetano Capizzi, direttore del Festival CinemAmbiente presenta il progetto CinemAmbiente Junior

Relatori dello stimolante seminario rivolto in modo particolare ai giornalisti sono stati Marco Gisotti, direttore del Green Drop Award e Gaetano Capizzi, direttore del Festival CinemAmbiente di Torino per il mondo del cinema. Ulderico Pesce si è occupato di teatro, Lello Savonardo di musica, Massimo Catalani di scultura. Presenti l’artista Fabrizio Carbone e Silvano Falocco, direttore della Fondazione Ecosistemi.

Ognuno di loro, con la propria arte e la propria professionalità, ha fornito un’attenta analisi dello scenario contemporaneo, della difficile relazione tra l’uomo e la natura e di come vengono utilizzati gli strumenti di comunicazione attuali per arrivare ai giovani. È il loro futuro in discussione, la loro casa compromessa da noi adulti che oggi, più che mai consapevoli del lascito, abbiamo il dovere di intervenire.

Fabrizio Carbone primo relatore della mattinata ha inaugurato il corso con una domanda: «Perché non scatta la curiosità giornalistica sulla natura?» esortando chi si occupa di informazione di andare alle fonti alla ricerca di verità sul tema ambiente. Una riflessione sul giornalismo ambientalista considerato da Carbone troppo approssimativo in Italia a causa delle competenze limitate degli addetti ai lavori.

Ambiente, cultura e spettacolo: Willem Dafoe in Vincent Van Gogh
Ambiente, cultura e spettacolo: l’attore Willem Dafoe nel film Vincent Van Gogh – il pittore della natura

Ambiente, cultura e spettacolo: il cinema come potente strumento di sensibilizzazione

CinemAmbiente, nella persona del suo direttore artistico, ha portato a Roma l’esperienza di un progetto vincente che ha documentato il cambiamento di coscienza della popolazione, del linguaggio e di stili di vita.

Schiaffeggiati quanto basta si è entrati nel vivo dell’incontro con Gaetano Capizzi.  21 anni di storia di CinemAmbiente illustrati dal fondatore che ha spiegato come il desiderio di poter comunicare i difficili temi  ambientali al grande pubblico abbia portato alla nascita di una rassegna cinematografica di notevole interesse. La natura non più come scenario di grandi eventi umani ma la natura protagonista, dai primi documentari semplici e rudimentali sul mondo che stava cambiando alle pellicole di denuncia dei disastri inflitti alla natura con produttori e registi nati e formati solo per film a tematica ambientale.

«In questi ultimi anni si è assistito a una maturazione nel linguaggio cinematografico – spiega Capizzi – Si è passati dal catastrofico al cinema d’animazione per i bambini. Le pellicole hanno cominciato a dare indicazioni pratiche. Ora i film che proponiamo al festival fanno uscire dalla sala con la speranza che ciascuno di noi nel suo piccolo possa fare qualcosa per difendere il pianeta». Per il direttore artistico del festival, il corso è stata l’occasione, oltre che di puntare l’attenzione sui documentari, cardini della rassegna cinematografica, di presentare CinemAmbiente Junior, il concorso per film realizzati dalle scuole italiane alla fine dei percorsi di educazione ambientale. Per l’imminente  prossima edizione,  sono già state ricevute 300 iscrizioni. Il festival  si terrà dal 31 maggio al  5 giugno a Torino e, scopo principale dell’edizione, sarà quello di dare risposte al pubblico che parteciperà.

Ambiente, cultura e spettacolo: qualche battaglia si vince a teatro. Ulderico Pesce
Ambiente, cultura e spettacolo. Ulderico Pesce: qualche battaglia si vince a teatro.

Ambiente, cultura e spettacolo:“Certo ne è passato di petrolio sotto ai ponti …″ 

Tematiche ambientali  dal taglio civico ma anche poesia con Ulderico Pesce che ci ha trasportato in Basilicata divenuta una discarica di scorie nucleari con radioattività rilevata nei torrenti, nei fiumi, e nel mare. Qualche battaglia si vince con il teatro, con un’ondata di emozioni che travolgono lo spettatore così come molti tra i presenti all’auditorium dove l’attore ha dato palese dimostrazione di come l’arte è militante e viva nella difesa dell’ambiente.

Della centralità delle emozioni nella comunicazione ambientale ha invece parlato Lello Savonardo, insegnante di sociologia dei processi culturali all’università Federico II di Napoli,  definendole uno strumento rilevante per farci tornare in un rapporto profondo e viscerale con la natura. «Il cinema, la musica, la letteratura e lo spettacolo nutrono il nostro immaginario collettivo, la nostra immaginazione individuale contribuendo alla costruzione sociale e mediale delle nostre identità» commenta Savonardo che identifica nella musica lo strumento più idoneo per dialogare con le nuove generazioni che devono portare avanti le buone pratiche per salvaguardare l’ambiente.

Tra queste il riciclo creativo, ovvero ciò che è trash può diventare arte, suono, strumento di armonia. Esempio di tale pratica, il progetto dell’artista Maurizio  Capone che propone nelle scuole questa pratica virtuosa, un altro punto di vista sul rifiuto, sull’oggetto di uso comune che si reinventa.

Lorax - Il guardiano della foresta di Chris Renaud e Kyle Balda (USA 2013, 86’)
Lorax – Il guardiano della foresta di Chris Renaud e Kyle Balda (USA 2013)

Ambiente, cultura e spettacolo: la sostenibilità degli eventi culturali

La natura, la sua magia e poi l’arte e gli uomini che la rappresentano, la raccontano e la riproducono sono gli ingredienti del film At Eternity’s Gate vincitore del Green Drop Award 2018 il premio che la Green Cross Italia assegna alla Mostra del Cinema di Venezia al film che rappresenta meglio i temi ecologisti. A parlarne  Marco Gisotti sottolineando l’importante funzione del cinema nel diffondere consapevolezza.

Proprio alla consapevolezza ha puntato Silvano Falocco, direttore della Fondazione Ecosistemi, con  il tema della sostenibilità degli eventi culturali e nello specifico della riduzione degli impatti ambientali nell’organizzazione degli eventi culturali al fine di essere testimonianza del cambiamento e realizzare ciò di cui si parla.

Infine, di azioni concrete ha dato prova l’eclettico artista Massimo Catalani ottimizzando il tempo ridotto rimastogli per ricordare che l’arte è una, non è importante la disciplina nella quale si opera, fondamentale è agire.

Ambiente, cultura e spettacolo: l’arte è militante e viva nella difesa dell’ambiente ultima modifica: 2019-05-19T08:00:38+00:00 da Barbara Pignataro
Tags:
Ambiente, cultura e spettacolo: l’arte è militante e viva nella difesa dell’ambiente ultima modifica: 2019-05-19T08:00:38+00:00 da Barbara Pignataro

Romana, ama il mare e per questo vive a Ladispoli. Alla ricerca del benessere attraverso il cibo e la natura. Vegetariana. Giornalista pubblicista e speaker radiofonica per passione. Come può partecipa alla presentazione di libri e racconta la sua esperienza di viaggio con l'autore. Esperta di web marketing ed eventi. Ama condividere le scoperte quotidiane, dall'alternativa naturale per il mal di denti alla cena di questa sera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Cinema

Go to Top