via sacra etrusca

Via Sacra Etrusca: cammino storico tra necropoli e riserve naturali in Toscana

in Arte|Viaggi
Via Sacra Etrusca: cammino storico tra necropoli e riserve naturali in Toscana ultima modifica: 2019-05-07T14:24:25+00:00 da GreenElle
da

La Via Sacra Etrusca nasce per valorizzare i beni archeologici e le bellezze paesaggistiche che esistono in territori di grande interesse storico e naturalistico in Toscana.

Via Sacra Etrusca è un progetto nato nel 2018 per ritrovare e ripercorrere le antiche direttrici viarie delle strade etrusche.

Ideato dal prof. Gianfranco Bracci insieme a Diego Vichi e Sandro Frescarelli, riunisce aree di grande interesse storico e naturalistico.

Volterra
Volterra: è un grande centro etrusco in provincia di Pisa.

Ai territori inizialmente coinvolti della provincia di Siena, in particolare Sovicille, Casole d’Elsa e Monteriggioni, si sono aggiunti anche il Comune di Colle Val d’Elsa e Volterra, quest’ultimo in provincia di Pisa.

Il percorso si snoda lungo 70 km attraversando 5 necropoli etrusche insieme a riserve naturali, come la Val di Merse, la Montagnola Senese e la Foresta di Berignone, musei archeologici ed etnografici e abbazie medievali.

La denominazione ‘via sacra’ si deve soprattutto alla presenza dei resti delle necropoli (o città dei morti) che esistono in quest’area della Toscana.

Via Sacra Etrusca: il percorso

Il percorso è suddiviso in 4 tappe di circa 17 km ciascuna. Si parte da Volterra, grande centro etrusco in provincia di Pisa, in direzione Sovicille, destinazione finale dell’itinerario.

Monteriggioni: è un suggestivo borgo in provincia di Siena, tappa di questo itinerario.
Monteriggioni: è un suggestivo borgo in provincia di Siena, tappa di questo itinerario.

Ecco le tappe dettagliate di questo particolare cammino storico:

  • Tappa 1: da Volterra a Colle di Val d’Elsa
  • Tappa 2: da Colle di Val d’Elsa a Casole d’Elsa
  • Tappa 3:  da Casole d’Elsa a Monteriggioni
  • Tappa 4: da Monteriggioni a Sovicille

Via Sacra Etrusca: consigli utili

Questo itinerario è frutto di un progetto che punta a favorire la conoscenza e la tutela di beni archeologici.

Nell’ottica del turismo lento mira, inoltre, a fornire un percorso ideale per camminate e trekking storico-culturali.

Oltre al viaggio a piedi, si può pensare anche alla percorrenza in mountain bike per gli appassionati di cicloturismo.

Il periodo consigliato per intraprendere il trekking della via sacra è da aprile a ottobre.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare i responsabili del progetto a questo indirizzo: viasacraetrusca@gmail.com

Via Sacra Etrusca: cammino storico tra necropoli e riserve naturali in Toscana ultima modifica: 2019-05-07T14:24:25+00:00 da GreenElle
Tags:
Via Sacra Etrusca: cammino storico tra necropoli e riserve naturali in Toscana ultima modifica: 2019-05-07T14:24:25+00:00 da GreenElle

Vive a Roma ma mantiene saldo il legame con il suo sud. Appassionata di scrittura sul web, si interessa a tutto ciò che ruota intorno al mondo 'verde': dall'alimentazione cruelty-free alla mobilità sostenibile, dalla cosmetica ai rimedi naturali, il tutto nell'ottica del benessere per l'uomo e l'ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Arte

Go to Top