Camminare benefici

Camminare fa bene sempre ma è passeggiare nella natura a dare il beneficio più grande

in Benessere|Lifestyle
Camminare fa bene sempre ma è passeggiare nella natura a dare il beneficio più grande ultima modifica: 2019-05-02T08:03:24+00:00 da Barbara Pignataro
da

Dimagrire, restare giovani, essere felici. 3 validi motivi per camminare ogni giorno ed essere sani e belli con pochi passi.

Cammina che ti passa. Non solo relax prodotto da una passeggiata in compagnia di un’amica o il disagio per chi non possiede un’autovettura, camminare è una vera attività sportiva e tra le più complete. Accessibile a tutti ovunque e a qualunque età, camminare regala molteplici benefici. Ecco 3 buone ragioni per bandire la pigrizia, indossare una  scarpa comoda e uscire di casa.

Camminare ogni giorno per un'ora aiuta a dimagrire
Camminare fa bene. Ogni giorno per un’ora aiuta a dimagrire

Camminare fa bene: dimagrire senza rinunce

Mangiare piace a tutti, il confronto con la bilancia meno. Prima o poi capita nella vita di fare i conti con il proprio peso corporeo e farsi travolgere dalla tristezza di una dieta ipocalorica forzata ma camminare in maniera programmata ogni giorno permette di bruciare calorie evitando eccessivi sacrifici a tavola. Per perdere peso è indispensabile camminare un’ora al giorno senza interruzioni con andatura regolare come quando siamo in ritardo e l’obiettivo di dimagrire si raggiunge velocemente. Farlo in compagnia di un amico aiuta a mantenere la regolarità dell’esercizio indispensabile allo scopo. I benefici del movimento quotidiano non si fermano qui.

Camminare mantiene giovane il corpo
Camminare fa bene perché mantiene giovane il corpo

Camminare fa bene, regala eterna giovinezza al corpo

Il passo giusto sostenuto per almeno 45 minuti al giorno svolge sulle gambe e sui glutei un’azione tonificante da rendere le parti interessate in poco tempo sorprendentemente sode anche a chi negli anni ha perso la naturale elasticità. Scegliere un percorso che includa un pendio o un terreno irregolare aggiunge allo sforzo il movimento necessario al sedere per scolpirsi, dunque parchi, spiaggia e sentieri per il trekking sono amici del lato b.  La camminata veloce è adatta a tutti coloro che sono in buona salute, può essere utile chiedere un parere medico solo se si soffre di patologie cardiache.

Restare giovani non solo nell’aspetto esteriore bensì anche dentro, infatti camminare contrasta l’arrivo dell’osteoporosi, la patologia tipica della vecchiaia che indebolisce le ossa e limita i movimenti. Tenere allenate le articolazioni le mantiene sane più a lungo in quanto il movimento rinforza il collagene presente e permette al calcio assunto di depositarsi sulle ossa in maniera ottimale. Camminare permette di abitare autonomi la nostra vita più a lungo.

Un altro valido motivo per il quale camminare fa bene ad ogni età è la sua capacità di prevenire il diabete e  per chi ne soffre di gestirlo al meglio. Studi dimostrano come il movimento regolare anche blando possa essere un ottimo punto di partenza per abituare i più sedentari a fare moto. Indispensabile per contrastare l’insorgenza di obesità, diabete e ipertensione, tra le cause di mortalità precoce.

Camminare rende felici: un potente antidepressivo
Camminare fa bene. Potente antidepressivo accessibile a tutti

Camminare fa bene: essere felici passo dopo passo

Scegliere di camminare come attività fisica rende felici, i motivi sono molteplici. Passare ogni giorno del tempo all’aria aperta permette  di evadere dalla routine, respirare aria pulita e liberare la testa da tutti i pensieri, per lo più negativi, che affollano la mente danneggiandola. Passeggiare libera endorfine portatrici del buonumore per questo è considerata una vera terapia antidepressiva e consigliata dai medici. Sopratutto farlo nelle prime ore del mattino circondati dalla natura risulta liberatorio, farlo da soli, ascoltando musica, è ancora meglio.

Percorrere sentieri naturali, immersi nei colori e negli odori della vegetazione suscita emozioni che cambiano il pensiero, le angosce e le preoccupazioni di una vita frenetica svaniscono ad ogni passo lasciando spazio alla creatività. Il potere rigenerante della natura è immenso e scegliere di muoversi, abbandonare la zona di comfort in cui ci rifugiamo è la medicina migliore. Perché? Allenare il corpo con il movimento costante attiva anche il cervello che, alla stregua di un muscolo, mantenuto operativo non perde vigore e funziona più a lungo.

Infine, ricordiamoci che camminare fa bene alla salute del Pianeta. Al contrario delle automobili, i piedi non inquinano, non emettono gas serra, trasportano gratis, sono sostenibili.

Camminare fa bene sempre ma è passeggiare nella natura a dare il beneficio più grande ultima modifica: 2019-05-02T08:03:24+00:00 da Barbara Pignataro
Tags:
Camminare fa bene sempre ma è passeggiare nella natura a dare il beneficio più grande ultima modifica: 2019-05-02T08:03:24+00:00 da Barbara Pignataro

Romana, ama il mare e per questo vive a Ladispoli. Alla ricerca del benessere attraverso il cibo e la natura. Vegetariana. Giornalista pubblicista e speaker radiofonica per passione. Come può partecipa alla presentazione di libri e racconta la sua esperienza di viaggio con l'autore. Esperta di web marketing ed eventi. Ama condividere le scoperte quotidiane, dall'alternativa naturale per il mal di denti alla cena di questa sera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Benessere

Go to Top