bustine delle tisane

Come riciclare e riutilizzare più volte le bustine delle tisane

in Lifestyle|Rifiuti
Come riciclare e riutilizzare più volte le bustine delle tisane ultima modifica: 2019-03-06T08:00:20+00:00 da Alessia Telesca
da

Una piacevole abitudine di tutti i giorni è bere una tisana calda, la sera davanti a un film o in compagnia di un buon libro, per rilassarsi e assaporare una bevanda dal gusto fragrante. Spesso acquistiamo le tisane al supermercato e i filtri, dopo aver svolto il loro lavoro, vengono buttati nella spazzatura. Le bustine delle tisane possono, invece, essere riutilizzate più volte.

bustine delle tisane
Riciclo delle bustine delle tisane

Riciclo delle bustine delle tisane

Le bustine delle tisane, semplici e comode per preparare delle ottime bevande calde, vengono buttate nella spazzatura. Invece, possono avere più di un impiego.

La prima cosa da sapere è che ogni bustina di tisana può essere impiegata nuovamente per preparare un’altra bevanda. Infatti, la stessa bustina può rilasciare il suo sapore anche per una seconda tazza, che avrà, ovviamente, un sapore più delicato e meno forte. Quindi, se vogliamo gustare due tisane nella stessa giornata, possiamo conservare il filtro. Oppure possiamo impiegarlo con quello di una miscela diversa, così da mescolare i sapori.

Le bustine delle tisane sono ottime per la pelle. Per la cute scottata dal sole o lievemente bruciata, applicare il filtro umido della tisana per lenire e provare un immediato sollievo, soprattutto con gli infusi rilassanti a base di erbe come malva e tiglio. Possono anche essere impiegate per profumare l’acqua calda del bagno, lasciate in infusione per qualche minuto, ma anche per ammorbidire la pelle del viso. Infatti, è possibile preparare degli impacchi al viso con le stesse bustine umide delle tisane oppure, se già secche, messe in infusione per qualche minuto in un bicchiere di acqua tiepida e applicate delicatamente.

Poste in frigorifero, invece, sono ottime per rinfrescare e rilassare il viso alla sera.

bustine delle tisane
Per la casa

Per la casa

I filtri delle tisane possono essere riutilizzati anche per la pulizia e la profumazione della casa.

Infatti, le bustine, lasciate asciugare, possono essere impiegate per profumare i cassetti e i mobili. Ottime anche per eliminare i cattivi odori dal frigo. Alcuni infusi possono anche essere impiegati per i piatti sporchi, addizionati ad acqua calda. Possiamo poi impiegarle per pulire le superfici di casa mettendole nell’acqua o per sgrassare i mobili, lasciandole sempre in infusione per qualche minuto.

Sono ottime anche per concimare le piante, mescolando l’infuso della tisana con il terreno. Infatti, basta lasciare i filtri all’aperto, farli asciugare, e fertilizzare le piante.

Imparare a riutilizzare le bustine delle tisane è un’abitudine sana, sostenibile ed anche divertente. Fondamentale è avere un po’ di fantasia.

Come riciclare e riutilizzare più volte le bustine delle tisane ultima modifica: 2019-03-06T08:00:20+00:00 da Alessia Telesca
Tags:
Come riciclare e riutilizzare più volte le bustine delle tisane ultima modifica: 2019-03-06T08:00:20+00:00 da Alessia Telesca

Classe 1987, torinese. È educatrice e web editor per diverse testate online. Vegetariana, è appassionata di animali, tematiche ambientali e educative. Spazia dai film thriller alle commedie e segue con attenzione il calcio. Dalle molteplici idee, prova ad unire le passioni con la scrittura creativa.

1 Commento

  1. Tutto questo riutilizzo io non lo percepisco, meglio comprare l’infuso ed utilizzare i filtri lavabili. E’ un articolo a dir poco deludente. Titolone acchiappa click e aria fritta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Lifestyle

Go to Top