Fonte foto: pagina FB "Fridayforfuture-Roma"

#FridaysforFuture: il movimento degli studenti che prendono posizione contro il cambiamento climatico

in Ambiente
#FridaysforFuture: il movimento degli studenti che prendono posizione contro il cambiamento climatico ultima modifica: 2019-02-08T08:00:47+00:00 da GreenElle
da

Dopo i coraggiosi discorsi della sedicenne svedese Greta Thunberg, anche i giovani di tutto il mondo si mobilitano per salvare il pianeta.

#FridaysforFuture, letteralmente “Venerdì per il futuro”, è l’hashtag che sta accompagnando le crescenti proteste ambientali di ragazzi e ragazze da tutto il mondo.

Milano, Torino, Pisa, Genova e Roma sono alcune delle città le cui piazze sono state pacificamente invase dai giovani manifestanti contro il cambiamento climatico.

Seguendo l’impegno senza precedenti della piccola grande Greta Thunberg, anche gli studenti italiani si stanno mobilitando in queste ore. Sulle orme della sedicenne svedese, gli scioperi dei giovani sono stati programmati nelle ore scolastiche per accendere l’attenzione dei media e dell’opinione pubblica.

Gli studenti
Gli studenti di tutto il mondo stanno scendendo in piazza per protestare contro l’immobilità politica sul tema del cambiamento climatico. Fonte foto: pagina FB “Greta Thunberg”

In gioco c’è il loro futuro, quello che stiamo consegnando senza serie azioni di intervento per ridurre o eliminare i disastri ambientali in corso.

Il coinvolgimento personale e il sostegno all’iniziativa, nonostante gli eventuali rischi connessi all’assenza da scuola, denotano la consapevolezza rispetto all’attuale emergenza ambientale.

D’altra parte saranno proprio queste generazioni a toccare con mano gli effetti devastanti del cambiamento climatico.

La mobilitazione sta coinvolgendo anche giovani studenti italiani.
La mobilitazione sta coinvolgendo anche giovani studenti italiani. Fonte foto: pagina FB “Legambiente Lombardia”

 

Per questo ogni venerdì si stanno organizzando manifestazioni che puntano a riportare l’ambiente in cima alla lista dell’agenda politica.

Il rapporto dell’IPCC di ottobre 2018 ci ricorda che entro il 2030 occorre affrettarsi per evitare che la temperatura terrestre aumenti oltre 1,5 °C.

#FridaysforFuture verso la marcia internazionale per il clima

Nel panorama europeo, gli scioperi studenteschi sono avvenuti soprattutto in Germania e in Belgio. In particolare a Berlino si è assistito alla discesa in piazza di circa 10mila studenti secondo i dati forniti dagli organizzatori. Ciò ha suscitato molte polemiche provenienti anche dal mondo politico che critica l’uso dello sciopero come strumento di protesta da parte degli allievi.

Intanto il 15 marzo è prevista la marcia internazionale per il clima per cui i ragazzi di tutto il mondo si stanno preparando per un grande coinvolgimento collettivo.

Di fronte alla distanza, spesso lamentata, delle giovani generazioni da argomenti così importanti, questo crescente interesse lascia ben sperare.

[Cover Image: © Pagina Facebook Fridays for future – Italy]

#FridaysforFuture: il movimento degli studenti che prendono posizione contro il cambiamento climatico ultima modifica: 2019-02-08T08:00:47+00:00 da GreenElle
Tags:
#FridaysforFuture: il movimento degli studenti che prendono posizione contro il cambiamento climatico ultima modifica: 2019-02-08T08:00:47+00:00 da GreenElle

Vive a Roma ma mantiene saldo il legame con il suo sud. Appassionata di scrittura sul web, si interessa a tutto ciò che ruota intorno al mondo 'verde': dall'alimentazione cruelty-free alla mobilità sostenibile, dalla cosmetica ai rimedi naturali, il tutto nell'ottica del benessere per l'uomo e l'ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Ambiente

Go to Top