mostra 100 anni di pace cupola interno

100 anni di pace, le due anime delle lotte per l’ambiente in mostra a Torino

in Ambiente|Natura
100 anni di pace, le due anime delle lotte per l’ambiente in mostra a Torino ultima modifica: 2018-11-05T08:00:22+00:00 da Davide Mazzocco
da

Elena Camino, co-curatrice della mostra ospitata dal Centro Sereno Regis fino al prossimo 2 dicembre, ci racconta la sezione dedicata all’ambientalismo

Venerdì 2 novembre, con due giorni di anticipo sul Centenario della fine della Prima Guerra Mondiale, è stata inaugurata al Centro Studi Sereno Regis di via Garibaldi 13, a Torino, la mostra 100 anni di pace. Cuore di questa esposizione transmediale – in cui i contenuti testuali e fotografici vengono integrati dai monologhi degli attori e dai documentari che raccontano le storie degli uomini che hanno cambiato il mondo nel segno della non violenza – è la cupola geodetica in bambù progettata e realizzata dalla scenografa Paola Bizzarri.

L’idea dalla quale è scaturita questa installazione è semplice: la cupola geodetica è una costruzione architettonica che diventa progressivamente più robusta con l’aumentare della propria struttura. La metafora è evidente: i movimenti non violenti e pacifisti, così come i gruppi ambientalisti, sono tanto più forti quanto più vasta è la partecipazione di chi ne sostiene le istanze.

mostra 100 anni di pace ambiente

 

Tre sono i percorsi tematici che i curatori della mostra hanno scelto per illustrare una controstoria dell’ultimo secolo. Satyagraha racconta la storia delle lotte nonviolente, No alla guerra traccia la parabola del pacifismo nell’ultimo secolo e Noi siamo Natura approfondisce le lotte a difesa dell’ambiente. Abbiamo chiesto a Elena Camino di spiegarci com’è nata la sezione da lei curata:

“La sezione Noi siamo Natura segue due filoni. Uno è quello della lenta presa di coscienza del fatto che la natura non è fatta di oggetti, ma è fatta di creature come noi; qui c’è tutta la storia dei processi di conquista dei diritti degli animali, dei primati e dei popoli indigeni. Il secondo filone riguarda la consapevolezza ecologica già esistente da millenni fra le popolazioni indigene, soprattutto nel sud del mondo. Oggi queste popolazioni sopravvissute ai genocidi praticano una modalità di relazione con l’ambiente naturale che è di rispetto, di nonviolenza, di reverenza, perché riconoscono, a dispetto dei tempi, la realtà di una Madre Natura che li sovrasta e da cui siamo tutti dipendenti. In questo periodo storico sono auspicabili un incrocio e una sinergia tra la faticosa presa di coscienza del mondo occidentale e l’accoglienza millenaria dei popoli indigeni”.

mostra 100 anni cupola interno

Le interconnessioni e le contaminazioni con le altre sezioni della mostra sono inevitabili visto l’ampio spettro d’azione delle lotte ambientaliste: “Ci sono punti di contatto molto significativi con le altre sezioni che abbiamo pensato di risolvere con le due sezioni trasversali: quella che riguarda le figure femminili e quella che vede la convergenza dei movimenti antimilitaristi che si opponevano alla costruzione di armi nucleari con quelli ambientalisti preoccupati per le conseguenze ecologiche della radioattività”.

Dai Parchi istituiti per proteggere le aree naturali alla nascita del pensiero specista, dai movimenti vegetariani e vegani, dalle lotte contro l’energia nucleare alle battaglie per la tutela dell’ambiente dei popoli indigeni, la mostra 100 anni di pace fa emergere storie poco celebrate dai media mainstream. Ciò avviene perché la Storia con la maiuscola si basa su di un vizio prospettico: È un’idea malsana – scrive Anna Bravo – che quando c’è guerra c’è storia, e non quando c’è pace. Il sangue risparmiato fa storia come il sangue versato.

La mostra 100 anni di pace – di cui eHabitat è media partner – è visitabile tutti i giorni fino al 2 dicembre nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.30 (con possibilità di visite guidate per le scuole sui due turni 9 – 11.00 e 11.30 – 13.30), giovedì e venerdì dalle ore 17 alle ore 20, sabato e domenica, dalle ore 10 alle ore 19.

100 anni di pace, le due anime delle lotte per l’ambiente in mostra a Torino ultima modifica: 2018-11-05T08:00:22+00:00 da Davide Mazzocco
Tags:
100 anni di pace, le due anime delle lotte per l’ambiente in mostra a Torino ultima modifica: 2018-11-05T08:00:22+00:00 da Davide Mazzocco

Giornalista e saggista, ha scritto di ecologia, ambiente e mobilità sostenibile per numerose testate fra cui Ecoblog, La Nuova Ecologia, Terra, Narcomafie, Slow Food, Ciclismo, Alp ed ExtraTorino. Ha pubblicato numerosi saggi fra cui “Giornalismo online” e “Propaganda Pop”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Ambiente

Go to Top