Jakobsweg Sudtirol

Jakobsweg Sudtirol: lungo il Cammino di San Giacomo per scoprire l’Alto Adige

in Muoversi|Viaggi
Jakobsweg Sudtirol: lungo il Cammino di San Giacomo per scoprire l’Alto Adige ultima modifica: 2018-11-04T08:00:08+00:00 da GreenElle
da

Jakobsweg Sudtirol, o Cammino di San Giacomo, è parte della via austriaca del Cammino di Santiago. Dedicato al santo protettore di viaggiatori e pellegrini, permette di attraversare l’Alto Adige da est a ovest.

Jakobsweg Sudtirol, o Cammino di San Giacomo, si rifà alla tradizione del Cammino di Santiago di Compostela.

Rappresenta, infatti, un tratto di questo famoso percorso di pellegrinaggio in Spagna.

Questo itinerario altoatesino conduce da Prato alla Drava in Alta Val Pusteria fino al Passo del Brennero in Alta Valle Isarco. Lungo 130 km con quasi 3000 metri di dislivello, è suddiviso in 6 tappe che permettono di scoprire cultura e bellezze naturali dell’Alto Adige.

Jakobsweg Südtirol: è un tratto del famoso Cammino di Santiago di Compostela, in Spagna.
Jakobsweg Südtirol: è un tratto del famoso Cammino di Santiago di Compostela, in Spagna.

Jakobsweg Sudtirol: percorso

La prima tappa prende avvio da Prato Drava passando per San Candido e Dobbiaco per poi dirigersi verso Monguelfo. Questo tratto è il più alto dell’intero percorso e risulta molto interessante dal punto di vista culturale oltre che paesaggistico.

La seconda tappa procede verso il comune di Valdaora di Sopra camminando poi in direzione della località di Brunico. Lungo questo pezzo di cammino è già possibile incontrare chiese dedicate a San Giacomo. Si ha così la certezza di trovarsi su uno dei più antichi sentieri di pellegrinaggi.

Nella terza tappa si continua percorrendo un’ampia vallata fino a Casteldarne e Chienes per poi recarsi presso il piccolo paese di Vandoies.

La quarta tappa conduce a Rio di Pusteria e prevede una possibile variante per chi intende visitare anche Novacella e Bressanone. In alternativa, ci si può muovere direttamente verso Fortezza. Questo paese che deve il suo nome all’imponente fortezza fatta costruire dall’imperatore austriaco Franz I tra il 1833 e il 1839.

La quinta tappa porta i viandanti fino a Vipiteno passando per Mezzaselva, lungo stradine lontane dal traffico, e la frazione di Novale di Sotto, salendo di quasi 100 metri di altitudine.

Infine, con la sesta e ultima tappa si giunge al passo del Brennero, uno dei più bassi delle Alpi. Si conclude qui questo suggestivo percorso da est a ovest attraverso l’Alto Adige.

Jakobsweg Sudtirol: consigli utili

Jakobsweg Sudtirol: lungo il percorso sono presenti simboli della tradizione di San Giacomo e del Cammino di Santiago.
Jakobsweg Sudtirol: lungo il percorso sono presenti simboli della tradizione di San Giacomo e del Cammino di Santiago.

Il periodo consigliato per realizzare questo percorso si colloca tra i mesi di maggio e ottobre.

Lungo l’itinerario si trovano cartelli e segnali che riportano le conchiglie, simbolo di San Giacomo.

Grazie alla suddivisione in 6 tappe, questo cammino può essere affrontato nell’arco di 5 giorni. A conclusione di ogni tappa, ci si può fermare presso alberghi e ristoranti convenzionati, riconoscibili dal simbolo di San Giacomo.

I pellegrini potranno portare con sé la credenziale. Questo documento permette di accedere a delle facilitazioni lungo il percorso, ad esempio per vitto e soggiorno.

Jakobsweg Sudtirol: lungo il Cammino di San Giacomo per scoprire l’Alto Adige ultima modifica: 2018-11-04T08:00:08+00:00 da GreenElle
Tags:
Jakobsweg Sudtirol: lungo il Cammino di San Giacomo per scoprire l’Alto Adige ultima modifica: 2018-11-04T08:00:08+00:00 da GreenElle

Vive a Roma ma mantiene saldo il legame con il suo sud. Appassionata di scrittura sul web, si interessa a tutto ciò che ruota intorno al mondo 'verde': dall'alimentazione cruelty-free alla mobilità sostenibile, dalla cosmetica ai rimedi naturali, il tutto nell'ottica del benessere per l'uomo e l'ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Muoversi

Go to Top