stanchezza 1

Stanchezza, compagna dei cambi di stagione. Come combatterla in modo naturale

in Alimentazione|Lifestyle|Rimedi naturali
Stanchezza, compagna dei cambi di stagione. Come combatterla in modo naturale ultima modifica: 2018-09-10T08:00:48+00:00 da Valentina Tibaldi
da

L’estate volge al termine. Per molti, l’arrivo dell’autunno rappresenta un nuovo inizio, un’opportunità per stilare buoni propositi e riprendere con grinta la quotidianità dopo il meritato riposo. Spesso, però, è proprio nei cambi di stagione che la stanchezza si fa sentire di più. Mettendo i bastoni fra le ruote e mettendo a rischio le energie appena riconquistate. Come recuperare le forze combattendo la spossatezza in modo naturale? Ecco qualche piccolo suggerimento.

Regola numero uno, mai sottovalutare la stanchezza

Mai sottovalutare un’eccessiva stanchezza, apparentemente immotivata. Se, infatti, si protrae a lungo, può nascondere cause patologiche o psicologiche che è bene non trascurare. In questi casi, meglio rivolgersi al medico per escludere eventuali problemi di salute.

stanchezza 2

La sensazione di stanchezza generale si accompagna spesso anche a stress, stati di ansia con accelerazione del battito cardiaco, disturbi del sonno, dolori muscolari, difficoltà a esprimere concetti, confusione mentale, irritabilità, abbassamento delle difese immunitarie. Tutte condizioni debilitanti, che innescano un fastidioso circolo vizioso. Naturale che si vogliano cercare delle soluzioni efficaci.

Alimentazione, combattere la stanchezza a tavola

Una dieta varia e completa aiuta ad assimilare tutti i composti necessari al corretto funzionamento dell’organismo, come le vitamine e i sali minerali. E’ importante che gli alimenti utilizzati abbiano il massimo potere nutrizionale e che siano quindi freschi e il più possibile naturali. Andranno pertanto limitati al massimo i cibi confezionati, ricchi di zucchero raffinato o dolcificanti sintetici, e cibo ottenuto con additivi alimentari, solventi e pesticidi. Può essere utile scegliere cibi ricchi di magnesio.

Fondamentale è bere molto, posto che un organismo poco idratato tende a essere in sofferenza. Occorre, inoltre, tenere sotto controllo il benessere dell’intestino, che garantisce un’accurata eliminazione di scorie e tossine. Indispensabile, infine, che la funzionalità del fegato sia ottimale. Quando, infatti, diminuisce la sua capacità detossificante è tutto l’organismo a risentirne e potrebbe verificarsi un peggioramento dei sintomi con spossatezza e stanchezza diffuse.

stanchezza uva cioccolato

Con l’arrivo dell’autunno, si rivelano ottimi alleati a tavola l’uva, il cioccolato fondente, i semi di zucca, l’avena, tutti alimenti energizzanti che possono essere d’aiuto in caso di particolare spossatezza. Anche la pasta integrale e lo yogurt, agendo per il benessere dell’intestino, si dimostrano cibi preziosi.

Ricostituenti naturali

Il ginseng viene considerato un tonico ricostituente molto efficace per contrastando stress e stanchezza. Aiuta a ritrovare le energie perdute in tempi brevi.

La pappa reale è una sostanza altamente proteica prodotta dalle api composta, fra le altre cose, da zuccheri, sali minerali, lipidi e vitamine. La vitamina B, in particolare, contribuisce a potenziare le difese immunitarie e migliorare le funzioni neurologiche, agendo positivamente sull’umore e sulla regolazione del ritmo sonno-veglia.

Pianta medicinale spontanea, la rhodiola è usata come energizzante e rinvigorente grazie al prezioso contenuto di tannini, flavonoidi e glicosidi. Oltre a combattere l’affaticamento, favorisce il controllo dell’ansia e del nervosismo.

Aromaterapia e tisane contro la stanchezza

Le essenze che possiedono azione tonificante (rosmarino, zenzero, timo, arancia, pino silvestre) sono utilizzate per contrastare gli stati di esaurimento energetico. Se inalati tramite diffusione ambientale (una goccia per mq del luogo dove si soggiorna) o dieci gocce nella vasca per bagni stimolanti, sono in grado di rivitalizzare mente e corpo.

stanchezza aromaterapia

Le stesse piante possono essere utilizzate per preparare gustose tisane energizzanti. Anche l’Erba Mate, che si trova nelle erboristerie, online o nei negozi specializzati, può giungere in soccorso. In Sudamerica viene utilizzata per preparare una bevanda calda energizzante.

Attività fisica scelta con cura

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, sdraiarsi sul divano non è sempre la soluzione migliore in caso di stanchezza protratta. O per lo meno, non l’unica. Dedicarsi a un’attività fisica dolce come lo yoga o la meditazione può essere di enorme aiuto per ripristinare l’equilibrio fra la mente e il corpo, eliminando d’altra parte i blocchi energetici.

stanchezza passeggiare natura

Anche il contatto con la natura ha la capacità di rigenerare un organismo stanco. Con una bella passeggiata in mezzo al verde, insomma, non si sbaglia mai.

Stanchezza, compagna dei cambi di stagione. Come combatterla in modo naturale ultima modifica: 2018-09-10T08:00:48+00:00 da Valentina Tibaldi
Tags:
Stanchezza, compagna dei cambi di stagione. Come combatterla in modo naturale ultima modifica: 2018-09-10T08:00:48+00:00 da Valentina Tibaldi

Lettrice accanita e scrittrice compulsiva, trova in campo ambientale il giusto habitat per dare libero sfogo alla sua ingombrante vena idealista. Sulla carta è laureata in Lingue e specializzata in Comunicazione per la Sostenibilità, nella vita quotidiana è una rompiscatole universalmente riconosciuta in materia di buone pratiche ed etica ambientale. Ha un sogno nel cassetto e nella valigia, già pronta sull’uscio per ogni evenienza: vivere di scrittura guardando il mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Alimentazione

Go to Top