Fonte foto: pagina FB "Rota vicentina"

Rota vicentina: cammino costiero per scoprire le bellezze del Portogallo

in Muoversi|Viaggi
Rota vicentina: cammino costiero per scoprire le bellezze del Portogallo ultima modifica: 2018-08-29T08:00:33+00:00 da GreenElle
da

Incamminandosi lungo la Via vicentina si ha l’opportunità di scoprire uno dei percorsi più belli e apprezzati d’Europa. A piedi o in bici, si può percorrere la costa atlantica per esplorare la zona sud-occidentale del Portogallo.

Rota vicentina è un insieme di sentieri da percorrere a piedi nella parte sud-occidentale del Portogallo. Con i suoi 340 km permette di muoversi dall’Alentejo all’Algarve alla scoperta di paesaggi mozzafiato.

Questa meta del turismo lento rende possibile vedere scenari da favola passando su scogliere a picco sull’Oceano Atlantico e attraversando il Parco naturale del Sud Est Alentejano.

Rota vicentina mappa

Questo itinerario prevede la possibilità di intraprendere due circuiti differenti: il Cammino storico e il Cammino dei pescatori.

Il percorso storico della Via vicentina si dirama da Santiago do Cacém nell’Alentejo a Capo St. Vincente nell’Algarve con le sue 12 tappe.

Questo è il tratto più lungo con i suoi oltre 2o0 km e può essere intrapreso sia a piedi che in bicicletta.

Rota Vicentina: questo network di sentieri
Rota Vicentina: questo network di sentieri prevede un cammino storico, che si dirama dall’Alentejo all’Algarve, zona del Portogallo rinomata per le sue spiagge.

Rota vicentina fishermen’s trail

Il  Cammino dei pescatori o Fishermen’s trail, invece, per circa 120 km si snoda lungo sentieri che costeggiano l’oceano e conducono a spiagge o piccoli porti di pescatori.

Questo itinerario fra Porto Corvo e Odeceixe va realizzato a piedi ed è suddiviso in 4 tappe. Richiede una maggiore resistenza fisica ed un buon allenamento.

Lungo questi sentieri è possibile avvistare pescatori intenti a calarsi nei punti più pescosi dell’Oceano con il solo aiuto di funi di canapa.

Rota vicentina consigli

Rota vicentina:
Rota vicentina: il periodo consigliato per mettersi in cammino è quello tra i mesi di settembre e giugno.

L’intero tragitto può essere percorso muovendosi con accompagnatori o in modo indipendente e in totale sicurezza.

Ogni tappa comporta circa 25 km di cammino quotidiano. Al termine della lunga passeggiata ci si può fermare presso paesaggi e villaggi in cui fermarsi a mangiare e dormire.

La durata del viaggio varia in base alla decisione di intraprendere entrambi i circuiti o solo uno. Si può optare anche per alcuni dei sentieri circolari che riportano alla tappa di partenza.

Rota vicentina periodo migliore

Il periodo migliore per avventurarsi in questo itinerario è quello compreso tra settembre e giugno.

Meglio evitare, quindi, i mesi in piena estate quando le temperature rischiano di essere torride. Inoltre, si scongiura così il grande afflusso di turisti sulle spiagge insieme ai prezzi rincarati durante l’alta stagione.

 

Rota vicentina: cammino costiero per scoprire le bellezze del Portogallo ultima modifica: 2018-08-29T08:00:33+00:00 da GreenElle
Tags:
Rota vicentina: cammino costiero per scoprire le bellezze del Portogallo ultima modifica: 2018-08-29T08:00:33+00:00 da GreenElle

Vive a Roma ma mantiene saldo il legame con il suo sud. Appassionata di scrittura sul web, si interessa a tutto ciò che ruota intorno al mondo 'verde': dall'alimentazione cruelty-free alla mobilità sostenibile, dalla cosmetica ai rimedi naturali, il tutto nell'ottica del benessere per l'uomo e l'ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Muoversi

Go to Top