g7 2018- photo credit G7 Canada

G7 in Canada, su clima e ambiente è intesa per 6 leader su 7. Trump non è interessato, se ne va in anticipo

in Clima|Energia|News
G7 in Canada, su clima e ambiente è intesa per 6 leader su 7. Trump non è interessato, se ne va in anticipo ultima modifica: 2018-06-18T08:00:16+00:00 da Valentina Tibaldi
da

L’impegno dei partecipanti al recente G7, tenutosi a La Malbaie (Canada) gli scorsi 8-9 giugno, è nero su bianco. E, almeno sulla carta, mette il clima e l’ambiente fra le priorità delle scelte politiche mondiali.

G7, gli impegni ambientali

Il Canada, la Francia, la Germania, l’Italia, il Giappone, il Regno Unito e l’Unione Europea intendono riaffermare il proprio convinto impegno a implementare l’Accordo di Parigi, attraverso ambiziose azioni salvaclima. In particolare, riducendo le emissioni, stimolando l’innovazione, accrescendo la capacità di adattamento, rafforzando e finanziando la resilienza e riducendo la vulnerabilità” recitano il comunicato ufficiale e gli atti dell’incontro.

Si impegnano inoltre ad assicurare una giusta transizione, includendo crescenti sforzi per mobilitare molteplici fonti a livello finanziario. Abbiamo discusso il ruolo chiave della transizione energetica attraverso lo sviluppo di un mercato basato sulle tecnologie rinnovabili, del carbon pricing e della collaborazione tecnologica nell’ottica di una crescita economica che protegga al contempo l’ambiente nell’ambito di sistemi energetici sostenibili, resilienti e low-carbon”.

g7 global warming

Cambiamento climatico, oceani ed energia pulita

I temi ambientali erano stati preannunciati, complice una sezione apposita del summit dal titolo “Working together on climate change, oceans and clean energy” (Lavorare insieme su cambiamento climatico, oceani ed energia pulita). Come ignorare, d’altra parte, quelle eco-urgenze che reclamano attenzione in ogni parte del mondo?

La diserzione di Trump

C’è chi ci riesce. E che si dia il caso rappresenti la prima potenza mondiale, capace di far spostare significativamente l’ago della bilancia della sostenibilità globale. Donald Trump, Presidente degli Stati Uniti- si sa- non è un sostenitore delle politiche salvaclima. Anche questa volta, non ha perso l’occasione di dimostrarlo.

g7 trump

Infatti, mentre nelle sale del summit si dibatteva di surriscaldamento globale, inquinamento dei mari e quant’altro lui, semplicemente, non c’era.

Il Presidente USA ha, infatti, abbandonato in anticipo l’incontro. A suo posto, alcuni rappresentanti del Governo. La scusa era buona: un volo destinato a condurlo all’ormai storico meeting con il leader nordcoreano Kim Jong Un.

La posizione USA

Il risultato si evince dal testo del comunicato, in cui gli Stati Uniti d’America compaiono sì, ma a parte. Con una posizione del tutto differente dai Paesi colleghi.

g7 solare

Gli Stati Uniti credono che una crescita economica e uno sviluppo sostenibile dipendano da un accesso universale e accessibile a fonti energetiche affidabili […]. Gli Stati Uniti si impegneranno a lavorare a stretto contatto con le altre nazioni per permettere loro di accedere e utilizzare le fonti fossili in modo più pulito ed efficiente, e a contribuire nello schieramento di energie rinnovabili e altre energie pulite, data l’importanza dell’accesso e della sicurezza energetica”.

Giunto in Canada dopo gli altri premier, presentatosi in ritardo ai lavori del secondo giorno e ripartito, dunque, anzitempo. Trump non ha dato la sensazione di prendere sul serio il G7. E se è vero che, a dispetto di parole ben spese e accordi raggiunti nel corso degli anni, molti meeting internazionali hanno stentato a far seguire fatti concreti agli impegni presi, è pur vero che un atteggiamento del genere da parte della prima potenza mondiale non può che influire negativamente sul peso delle misure internazionali.

g7 trump discorso

Make America Great Again è il mantra dell’amministrazione Trump. A discapito, a quanto pare, di tutto e tutti.

Photo credit immagine in apertura: G7 Canada.

G7 in Canada, su clima e ambiente è intesa per 6 leader su 7. Trump non è interessato, se ne va in anticipo ultima modifica: 2018-06-18T08:00:16+00:00 da Valentina Tibaldi
Tags:
G7 in Canada, su clima e ambiente è intesa per 6 leader su 7. Trump non è interessato, se ne va in anticipo ultima modifica: 2018-06-18T08:00:16+00:00 da Valentina Tibaldi

Lettrice accanita e scrittrice compulsiva, trova in campo ambientale il giusto habitat per dare libero sfogo alla sua ingombrante vena idealista. Sulla carta è laureata in Lingue e specializzata in Comunicazione per la Sostenibilità, nella vita quotidiana è una rompiscatole universalmente riconosciuta in materia di buone pratiche ed etica ambientale. Ha un sogno nel cassetto e nella valigia, già pronta sull’uscio per ogni evenienza: vivere di scrittura guardando il mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Clima

Go to Top