Aspettando CinemAmbiente, Jeremy Rifkin presenta a Torino La Terza Rivoluzione Industriale

in Cinema|Cultura|Libri|News|Tecnologia e scienza
Aspettando CinemAmbiente, Jeremy Rifkin presenta a Torino La Terza Rivoluzione Industriale ultima modifica: 2018-05-10T08:00:25+00:00 da Alberto Pinto
da

Il progressivo esaurimento delle risorse naturali, il crollo della produttività, una crescita che procede a rilento, tra disuguaglianze e disoccupazione, sono i sintomi di un’economia globale che versa in uno stato di crisi senza precedenti. Si sviluppa da qui il racconto proposto dal documentario La Terza Rivoluzione Industriale, opera del regista canadese Eddy Moretti in cui l’economista Jeremy Rifkin traccia le coordinate di una nuova era, caratterizzata da modelli economici portatori di nuove opportunità.

-La Terza Rivoluzione Industriale-
Lunedì 14 maggio 2018, alle ore 9:00, sarà proprio Jeremy Rifkin ad introdurre la proiezione del documentario presso l’Aula Magna del Campus Luigi Einaudi di Torino (Lungo Dora Siena 100 A). L’appuntamento è organizzato dal Festival CinemAmbiente (Torino, 31 maggio – 5 giugno 2018), in collaborazione con il Corso di Laurea Magistrale in Economia dell’Ambiente, della Cultura e del Territorio dell’Università degli Studi di Torino.

-La Terza Rivoluzione Industriale-Jeremy Rifkin-Vice

Presentato in anteprima italiana lo scorso febbraio alla Camera dei Deputati, La Terza Rivoluzione Industriale costituisce un ulteriore strumento di approfondimento rispetto ai capisaldi delle tesi che Rifkin ha illustrato nel volume La Terza Rivoluzione Industriale. Come il “potere laterale” sta trasformando l’energia, l’economia e il mondo, in Italia edito da Mondadori.

Nel documentario, Rifkin delinea i tratti di un’epoca resa possibile dalla convergenza di diverse tecnologie, come la comunicazione Internet in 5G, la nuova mobilità driverless e una piattaforma per l’Internet delle cose che collega le strutture residenziali, commerciali e industriali. Sono proprio le infrastrutture intelligenti tipiche del 21esimo secolo a rendere concreto lo sviluppo di una sharing economy radicale, che sta già profondamente trasformando il modo di intendere e di gestire l’economia.

Un aspetto peculiare della Terza Rivoluzione Industriale è la grande quantità di dati e la possibilità di poterli analizzare al fine di sviluppare algoritmi che stimolano l’efficienza e riducono i costi marginali di produzione e di distribuzione di beni e servizi tra i più disparati, fruiti e condivisi da milioni di persone in tutto il mondo.

Con la sharing economy, economia della condivisione, fornitori e utenti prendono il posto di venditori e compratori, trovandosi ad essere attori di modelli basati sull’accesso, piuttosto che sul possesso. Il capitale sociale acquisisce così un valore considerevole quanto quello del capitale di mercato. Il consumismo si piega alla sostenibilità e gli indici della qualità della vita diventano più importanti del PIL.

L’economia di cui parla La Terza Rivoluzione Industriale, con i suoi costi marginali azzerati, ha le sembianze di un’economia circolare in cui beni e servizi vengono ridistribuiti tra tutti gli utenti, con conseguente riduzione dell’impronta ecologica delle società.

PARIS - APRIL 7 : (FILE PHOTO) Author Jeremy Rifkin poses in his office in Paris on April 7, 2005 in Paris, France. (Photo by Ulf Andersen/Getty Images)
Photo by Ulf Andersen/Getty Images

Un passaggio estremamente importante per il nostro Pianeta, a cui occorre lavorare incidendo sulle volontà politiche e sulla matrice ideologica del mondo contemporaneo. Un passo da fare in fretta, considerando le sfide ambientali che la Terra si trova a combattere, in primo luogo il devastante cambiamento climatico.

Presentato lo scorso febbraio in anteprima italiana presso la Camera dei Deputati, La Terza Rivoluzione Industriale è stato realizzato da VICE, Media Company all’avanguardia per quanto concerne i contenuti destinati ai Millenials, in stretta collaborazione con Jeremy Rifkin.

L’incontro con l’economista statunitense, insieme alla visione del documentario, rappresenta un appuntamento di grande interesse per approfondire i e comprendere al meglio i radicali cambiamenti che da qui a poco influenzeranno il futuro della nostra economia.

-La Terza Rivoluzione Industriale-

La proiezione de La Terza Rivoluzione Industriale presso il Campus Luigi Einaudi di Torino, il prossimo 14 maggio, sarà ad ingresso libero per gli studenti e per tutto il pubblico interessato, fino ad esaurimento posti disponibili (capienza massima 324 persone; info Festival CinemAmbiente; tel. 011 8138860; festival@cinemambiente.it; www.cinemambiente.it).

Aspettando CinemAmbiente, Jeremy Rifkin presenta a Torino La Terza Rivoluzione Industriale ultima modifica: 2018-05-10T08:00:25+00:00 da Alberto Pinto
Tags:
Aspettando CinemAmbiente, Jeremy Rifkin presenta a Torino La Terza Rivoluzione Industriale ultima modifica: 2018-05-10T08:00:25+00:00 da Alberto Pinto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Cinema

Go to Top