rosa petali

Petali di rosa, un trionfo per i nostri sensi: i rimedi naturali e la ricetta della deliziosa gelatina

in Fai da te|Orto e giardino|Ricette
Petali di rosa, un trionfo per i nostri sensi: i rimedi naturali e la ricetta della deliziosa gelatina ultima modifica: 2018-05-05T08:00:02+00:00 da Daniela Zora
da

A maggio finalmente la primavera è al suo massimo splendore e, per eccellenza, questo è il mese delle meravigliose rose. La particolarità di questo stupendo e tanto apprezzato fiore dalle innumerevoli varietà è che, oltre alla sua straordinaria bellezza ed eleganza, è anche edibile e molto piacevole al gusto e all’olfatto.

Dalla pelle al cuore

Largamente impiegata in ambito cosmetico, la rosa è nota per le sue proprietà decongestionanti e antinfiammatorie che la vedono come ingrediente protagonista di molte creme e tonici per il viso, ma anche in profumazioni delicate per la creazione di deodoranti, bagnoschiuma e shampoo. E’ contenuta anche in numerosi composti naturali atti a contrastare le allergie stagionali e lenire fastidiosi pruriti o scottature.

La rosa è ingrediente base di molti prodotti cosmetici
La rosa è ingrediente base di molti prodotti cosmetici

La sua fragranza è famosa per aver effetti benefici: pare, infatti, che abbia un’azione rilassante sul sistema nervoso, contribuendo a combattere lo stress. Via libera, quindi, all’uso dell’olio essenziale di rosa, eventualmente dedicandosi alla produzione fai da te di un oleolito, lasciando i petali a macerare in un olio di vostra preferenza. Sono consigliati anche bagni curativi, aggiungendo un infuso di mezzo bicchiere di petali di rosa in acqua calda.

La rosa canina, in particolare, è rinomata per le molteplici proprietà curative
La rosa canina, in particolare, è rinomata per le molteplici proprietà curative

Non dimentichiamo, inoltre, la diffusione della rosa canina in erboristeria e in farmacopea: dai fiori ai frutti, questa varietà è la più ricca di eccellenti qualità. La presenza di vitamine, soprattutto la C, la rendono un valido sostegno nei momenti di facile faticabilità, durante raffreddori e influenze o in momenti di convalescenza.

Una gioia per la vista e per il palato

Chi ha già sperimentato l’impiego dei petali di rosa in una profumatissima tisana o per la preparazione di un dessert, conoscerà bene l’inebriante dolce profumo che pervade la cucina in questi momenti. Non solo un utilizzo a scopo decorativo in pasticceria, dunque, ma una vera e propria deliziosa scoperta culinaria!

La commestibilità dei suoi petali la rende, infatti, adatta a più preparazioni. Famosissimo il rosolio, liquore tipico alla rosa, che accompagna ricette dolci, ma anche il gelato alla rosa, una vera e propria delizia!

Le rose si possono utilizzare per impreziosire fresche insalate
Le rose si possono utilizzare per impreziosire fresche insalate

I petali, raccolti qualche istante prima del loro utilizzo per mantenere gusto e proprietà, possono essere impiegati per impreziosire fresche insalate. Consumati in questo modo, saranno d’aiuto alla digestione, provvedendo a curare e riequilibrare la mucosa gastrica e intestinale.

Potrete, inoltre, gustare i petali di rosa in succulenti risotti o torte e dolcetti, da servire magari in occasioni particolari e romantiche. Ricordiamo, infatti, l’essenza della rosa sembrerebbe avere anche un effetto afrodisiaco.

“Non desidero una rosa a Natale più di quanto possa desiderar la neve a maggio: d’ogni cosa mi piace che maturi quand’è la sua stagione”.

Non potremmo esser più d’accordo con Shakespeare: ogni prodotto ha la sua stagione. Fortunatamente, però, per protrarre nel tempo sapori e profumi della bella stagione, nei secoli, abbiamo ideato qualche trucchetto di conservazione.

I boccioli di rosa essiccati sono impiegati nella preparazione di tè e tisane rilassanti
I boccioli di rosa essiccati sono impiegati nella preparazione di tè e tisane rilassanti

Ecco dunque che, tra i diversi suggerimenti per liquori, sciroppi ed essiccazioni dei boccioli per tè e tisane, vi proponiamo la ricetta della gelatina di rose. Si tratta di un preparato che non può prendere il nome di marmellata – termine riservato ai soli agrumi – né tantomeno quello di confettura, perché il frutto – e in questo caso il fiore – è privo di polpa.

Quali scegliere e quando coglierle

Innanzitutto, bisogna selezionarne i petali con accuratezza. Apprestatevi ad utilizzare esclusivamente rose del vostro giardino, che siate assolutamente certi non abbiano subìto alcun tipo di trattamento chimico.

Le rose andrebbero preferibilmente colte al mattino presto, momento in cui è più alta la concentrazione delle essenze. E’ utile osservare le rose, staccando esclusivamente quelle già sbocciate, ma non sfiorite, selezionando quelle dai petali più carnosi – solitamente rose rosa o rosse. Scegliete una tipologia di rosa che emani gradevolmente il suo profumo, sarà la vostra garanzia di gusto!

Ingredienti per circa 500 gr di gelatina

100 gr di petali di rose non trattate

300 gr di zucchero (meglio sempre se di canna)

Succo di ¼ di limone

300 ml di acqua

Mettiamoci all’opera

Una volta selezionate e colte, bisognerà pulire delicatamente le vostre rose, avendo cura di non farle stare troppo a bagno, rischiando di farne sfumare la profumazione. Staccarle dal centro e passare al vaglio ogni singolo petalo per privarlo della parte bianca. A questo punto, spezzettare dolcemente i petali e mischiarli a un terzo dello zucchero insieme al succo di limone. Sfregare bene i petali contro lo zucchero e passarli per qualche secondo al mixer. Eccoci pronti per passare alla cottura!

I petali di rosa si utilizzano in tantissime ricette deliziose
I petali di rosa si utilizzano in tantissime ricette deliziose

Mettere in una pentola l’acqua e lo zucchero rimanente, mescolare fino a farlo sciogliere. Unire il composto di petali profumati allo sciroppo. Per sicurezza potrete aggiungere anche della buccia di limone, ricca di pectina per ottenere una maggiore densità.

Cuocere continuando a mescolare fino a che non avrà raggiunto l’addensamento. Potrete provarla facendo la classica prova “piattino”: lasciando cadere una goccia della conserva su un piatto, se essa faticherà a scivolar via significherà che è pronta.

La gelatina di rose è un ottimo modo per gustare il sapore della primavera anche fuori stagione
La gelatina di rose è un ottimo modo per gustare il sapore della primavera anche fuori stagione

Invasare la gelatina ancora bollente in barattoli precedentemente sterilizzati e far freddare capovolti per facilitare la formazione del sottovuoto. Se preferite, far bollire ancora per mezzora i barattoli in una capiente pentola di acqua bollente.

Consigliamo di provarla a colazione su pane o fette biscottate o per guarnire crostate o dolci al cucchiaio.

Buona gustosa merenda a tutti!

Petali di rosa, un trionfo per i nostri sensi: i rimedi naturali e la ricetta della deliziosa gelatina ultima modifica: 2018-05-05T08:00:02+00:00 da Daniela Zora
Tags:
Petali di rosa, un trionfo per i nostri sensi: i rimedi naturali e la ricetta della deliziosa gelatina ultima modifica: 2018-05-05T08:00:02+00:00 da Daniela Zora

Sensibile e curiosa per natura, animalista e attratta dalle tematiche ecologiche fin dall'infanzia. A 16 anni diventa vegetariana. Si definisce "un'appassionata" perchè mette tutta se stessa nelle cose di cui si occupa e non riesce a restare indifferente a nulla. Laureata in Scienze dell'Educazione, sempre attenta ai più piccoli e al più delicato degli esseri viventi, adora la natura, ama leggere libri in mezzo al verde e ha la valigia sempre pronta per qualche viaggio (anche immaginario). La scrittura è il suo rifugio, tratta e dialoga con le parole come fossero amiche. Con questa collaborazione raggiunge uno dei suoi piccoli grandi sogni: scrivere per un giornale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Fai da te

Go to Top