riciclocravatte_copertina

5 spunti per riusare le cravatte e trasformarle in oggetti personalizzati

in Abitare|Fai da te|Lifestyle|Riuso
5 spunti per riusare le cravatte e trasformarle in oggetti personalizzati ultima modifica: 2018-01-31T08:00:55+00:00 da Maria Rita Corda
da

La cravatta è uno di quegli oggetti che ogni uomo ha ricevuto in regalo almeno una volta nella vita. Se poi si svolgono determinati tipi di professioni, come per esempio l’avvocato, il manager, l’ingegnere e il medico, allora, sicuramente il numero di cravatte presenti nell’armadio inizia a essere importante. Ma piacciono tutte? Dipende! Alcune sono tra le preferite, altre sono quelle più comuni e dei veri e propri must have, e poi ci sono quei tipi di cravatte che gli uomini non metterebbero mai neanche sotto tortura. Forse per le nuance troppo accese o perché non viene apprezzato il loro tessuto, questi eleganti accessori sono, spesso, destinati a rimanere in una zona del guardaroba per tutta la vita… A meno che, non si decida di trasformare questi accessori in qualcosa di diverso.

Ecco alcuni spunti per dare una nuova vita alle cravatte.

5 suggerimenti per riusare le cravatte

 

  1. Porta cellulare

    Photo: GM de Liz Fashion
    Photo: GM de Liz Fashion

Il portacellulare è utilizzato per proteggere lo smartphone da eventuali cadute, per evitare i graffi all’interno della borsa e per proteggerlo dalla polvere. Con le cravatte inutilizzate possiamo creare dei semplici portacellulari fatti in casa. Possono essere eleganti o casual in base al gusto e all’utilizzo. È possibile realizzarli abbinati all’outfit per una serata importante o una cerimonia, oppure, a tema per Natale, Halloween o Carnevale. Con un po’ di fantasia si possono creare dei mix accattivanti e liberare finalmente queste cravatte inutilizzate dagli spazi più nascosti degli armadi.

  1. Copri cuscino

    Photo: ispirando.it
    Photo: ispirando.it

È possibile sbizzarrirsi creando dei copri cuscini grazie alle vecchie cravatte. Mixandone varie insieme, oppure, se la superficie del cuscino è limitata, usandone una sola si possono creare dei rivestimenti originali e personalizzati in linea con gli interni degli ambienti.

  1. Tovaglia

Le tovaglie sono uno degli accessori per la casa più utilizzati. Vengono cambiate con frequenza sia a causa di macchie di cibo e liquidi, sia perché si personalizzano in base ai vari periodi dell’anno, all’evento organizzato o alla zona della casa in cui si vogliono mettere.

Photo: riciclotutto.it
Photo: riciclotutto.it

Utilizzando le cravatte obsolete è possibile realizzare delle tovaglie di varie dimensioni, forme e funzioni. Grandi per le tavole imbandite o più piccole per le colazioni. Le tovaglie realizzate con le cravatte sapranno donare un tocco creativo agli spazi della casa, rendendoli più eleganti o più estrosi in base alle creazioni realizzate.

  1. Borsa

    Photo: thesewingloftblog.com
    Photo: thesewingloftblog.com

Ebbene sì, le borse possono essere create anche con le cravatte. Questi accessori tipicamente maschili possono essere la base per realizzare l’oggetto più utilizzato dalle donne di tutto il mondo. Tagliando, cucendo e abbinando varie cravatte si producono pochette, zainetti, ultrabag e sportine. Basta mettere in moto la creatività!

  1. Lampada

Photo: modabakeshop.com
Photo: modabakeshop.com

Sul web ci sono delle interessanti proposte su come rivestire le lampade riusando le cravatte. È semplice! Esattamente come per realizzare i precedenti accessori, anche per le lampade si dovrà scegliere le cravatte che possono essere abbinate e foderare questi oggetti di arredo a piacimento. Nell’immagine proposta è stato rivestito solamente il paralume, ma si potrebbe coprire anche la struttura portante modificandola completamente.

Nel nostro profilo Pinterest ci sono altre idee interessanti. Ecco la bacheca dedicata.

5 spunti per riusare le cravatte e trasformarle in oggetti personalizzati ultima modifica: 2018-01-31T08:00:55+00:00 da Maria Rita Corda
Tags:
5 spunti per riusare le cravatte e trasformarle in oggetti personalizzati ultima modifica: 2018-01-31T08:00:55+00:00 da Maria Rita Corda

Nata a Genova, vive in Sardegna ma con lo sguardo rivolto verso il mondo. È una comunicatrice specializzata in marketing delle energie rinnovabili. Da qualche anno racconta con entusiasmo i progetti, le novità e le best practice sostenibili italiane e internazionali. Ama la natura, pratica yoga e crede in un futuro a basso impatto ambientale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verra pubblicato

*

Ultimi articolo di Abitare

Go to Top